Speranza

Appuntamento per giovedì 9 febbraio alle ore 22.00.
59 minuti di tempo per scrivere.
1313 caratteri max per racconto.
3 giorni per commentare e postare le proprie classifiche (commenti di minimo 113 caratteri).
Avatar utente
Polly Russell
Messaggi: 613

Speranza

Messaggio#1 » giovedì 9 febbraio 2017, 22:26

Da quanto sono qui? Non riesco a ricordare i giorni, ma il dolore sì. Ricordo gli spilloni, il loro numero, la lunghezza. Alla ricerca di un marchio satanico che non hanno trovato. Che non ho mai avuto. Le frustate: le ho contate tutte. Erano lente, cadenzate. "Perché il nuovo dolore non lenisca il vecchio" diceva.
È ora è buio.
Perché è tanto buio?
Ho paura, ho paura che tornino, che mi prendano di nuovo. E lo faranno.
Dovrei abiurare?
Aiutami mio Dio, dovrei mentire?
Cos'è? Cos'è questo rumore? Ho sonno, vi prego, lasciatemi riposare, lasciatemi dormire. «Avevate ragione voi, ho maledetto io il campo, vi prego lasciatemi andare. Sono pentita.»
Non mi rispondono, non vogliono, lo so che sono qui vicino.
«Sono stata io. Io ho invocato il maligno!»
Ancora. Cosa è che... Gocciola?
Non vedo nulla ma credo venga da questa parte. Sul muro. È acqua?
Se riesco ad avvicinarmi abbastanza alla parete... Sì.

È fresca, è dolce al sapore. Ancora.
Sì. Ho voglia di ridere, devo essere pazza.
Ancora.
Sembra nettare. Grazie mio Dio.


Polly

Avatar utente
raffaele.marra
Messaggi: 397

Re: Speranza

Messaggio#2 » venerdì 10 febbraio 2017, 11:29

La voce di una presunta strega che lentamente impazzisce nella prigionia, tra una tortura e l'altra. Poni immediatamente in chiaro la situazione e aiuti così il lettore ad entrare nell'atmosfera, nei luoghi e nei tempi della storia. Hai fatto bene, vista la scarsità di caratteri. Il finale è da interpretare: si tratta di follia? Si tratta dell'inizio di un vero miracolo che porta alla salvezza? O si tratta del prologo della fine? Bene così.

Hitherto
Messaggi: 94

Re: Speranza

Messaggio#3 » venerdì 10 febbraio 2017, 13:35

Ciao Polly,
ciò che ho apprezzato in particolar modo nel tuo racconto è il finale, trasmette al lettore una bella sensazione. La storia è ben contestualizzata ed è efficace nella narrazione. Alcuni appunti: hai scritto "E' ora è buio". Inoltre, credo che il termine "abiurare" non c'entri molto con questo contesto ma che si tratti piuttosto di una falsa confessione.
A me le d eufoniche piacciono!

Kuranes
Messaggi: 105

Re: Speranza

Messaggio#4 » venerdì 10 febbraio 2017, 14:34

La prima persona è ottima per entrare dritti nella sua testa, la resa della prigionia e del tormento ci sono tutte. Sono solo un pelo deluso dal finale, ma in fondo il racconto è una bella istantanea e funziona anche così.

Avatar utente
Andrea Partiti
Messaggi: 961
Contatta:

Re: Speranza

Messaggio#5 » venerdì 10 febbraio 2017, 16:39

Peccato per il finale anticlimatico, una risoluzione in positivo o in negativo l'avrei vista molto meglio. Ha confessato e trova sollievo nella libertà o nella morte. La pazzia la posso capire come effetto delle torture, ma non la vedo così logicamente consecutiva al decidere finalmente di confessare il peccato di cui viene accusata.
Niente da lamentare sulla forma, il racconto prende molto ed è (inevitabilmente, vista la dimensione) subito immersivo.

Avatar utente
maria rosaria
Messaggi: 687

Re: Speranza

Messaggio#6 » venerdì 10 febbraio 2017, 22:44

Ciao Polly.
Bel flusso di coscienza di una donna probabilmente condannata per stregoneria. Così l’ho interpretato io. All’inizio resiste, si difende, alla fine soccombe alle torture e confessa il falso. Tutto sembra perduto finché non trova dell’acqua. La salvezza.
Racconto lineare, ben costruito, con un finale che lascia una speranza, forse.
Maria Rosaria

Avatar utente
angelo.frascella
Messaggi: 698

Re: Speranza

Messaggio#7 » venerdì 10 febbraio 2017, 23:49

Ciao Polly.

Bel racconto, molto "pollyano" con la strega prigioniera e ridotta allo stremo delle forze e dall'acqua che filtra dalle pareti e un aiuto misterioso, forse soprannaturale che arriva a darle la forza di resistere. Nessuna critica negativa da muovere. Promosso.

A rileggerci,
Angelo

Avatar utente
Peter7413
Messaggi: 478

Re: Speranza

Messaggio#8 » sabato 11 febbraio 2017, 12:01

Non mi è arrivato. Parlando di tema: la goccia c'è, ma non la vedo, appunto, come tema... Il racconto non è costruito su quel concetto e neanche ci ho visto una metafora. Bello da leggere, quello sì, ma non si chiude e mi lascia domande che non dovrebbe lasciare, perlomeno a me. Direi un ottimo spaccato, ma poco contestualizzato.

Avatar utente
Angela
Messaggi: 505
Contatta:

Re: Speranza

Messaggio#9 » sabato 11 febbraio 2017, 16:15

Sei una delle mie autrici preferite e ti ho lasciata per ultima, o quasi. Il periodo dell'inquisizione è uno dei più amati dagli scrittori ma anche dai registi e a mio avviso un racconto che narra le vicende di una strega, nasce con una marcia in più. Però, probabilmente per via della brevità, non sei riuscita a sfruttare le tue potenzialità per esempio utilizzando le descrizioni in cui sei maestra. A differenza degli altri, a me è arrivato un messaggio diverso: quella sul muro non è acqua, perché ha un sapore dolciastro. E se fosse sangue? E se lei fosse davvero una strega?
Uno scrittore è un mondo intrappolato in una persona (Victor Hugo)

Avatar utente
giancarmine trotta
Messaggi: 383

Re: Speranza

Messaggio#10 » domenica 12 febbraio 2017, 0:59

Il marchio di fabbrica di Polly è presente anche in questo racconto: in tre righe siamo dentro a una storia. Spesso lontana, magicamente descritta. Ho trovato la prima parte ottima, un po' meno il finale che si apre a tante interpretazioni.
La qualità della narrazione è la solita; la stessa che ho letto nelle ultime edizioni: brava!

Torna a “95ª - Special Three Days Edition - L'edizione più veloce della storia di Minuti Contati”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite