Immediato trasloco

Appuntamento per giovedì 9 febbraio alle ore 22.00.
59 minuti di tempo per scrivere.
1313 caratteri max per racconto.
3 giorni per commentare e postare le proprie classifiche (commenti di minimo 113 caratteri).
Avatar utente
chiara.rufino
Messaggi: 147

Immediato trasloco

Messaggio#1 » giovedì 9 febbraio 2017, 22:43

Non ne poteva più. Aveva chiuso l’ultima valigia e aveva sbuffato, sistemandosi i capelli dietro l’orecchio; andassero al diavolo lui e le sue ridicole ossessioni, era satura fino alla punta delle dita e non sarebbe tornata indietro. Trascinò il valigione in salotto e, dopo essere entrata in cucina, aprì tutti i rubinetti al massimo e tappò i lavandini, godendosi lo scrosciare dell’acqua.

“E’ uno spreco contro l’uomo e la natura far sgocciolare così i lavelli”, le aveva detto per mesi a ogni apertura di troppo, e dopo la chiusura definitiva del rubinetto principale, l’aveva costretta a scroccare docce dalle amiche.

Calciò il bagaglio giù per le scale, non curandosi più dei vicini. A un piano di distanza dall’ uscita del palazzo, una mano la prese per i capelli della nuca e la tirò su di peso, sbattendola come una bambola contro la cabina dell’ascensore.

“Ti avevo chiesto di non sprecare l’acqua, stupida troia!”.
Lei cercò di divincolarsi ma dopo cinque colpi stramazzò a terra, tramutando il ghigno di lui in un sorriso.
Notati i rubinetti aperti, Enrico si lavò con cura le mani, lasciando solo una goccia di sangue sul mignolo destro. La succhiò via, soddisfatto.


404 Patience Not Found

Hitherto
Messaggi: 94

Re: Immediato trasloco

Messaggio#2 » venerdì 10 febbraio 2017, 13:55

Ciao Chiara,
credo che il punto forte del tuo racconto sia la resa della rabbia della protagonista nei confronti del suo compagno ossessionato dallo spreco dell'acqua. Mentre leggevo me la figuravo proprio bene in ciò che descrivevi e francamente avrei sperato in un finale in cui lei usciva vittoriosa, ma la trama è a totale discrezione di chi scrive. Racconto piacevole da leggere, con un finale amaro.
A me le d eufoniche piacciono!

Kuranes
Messaggi: 105

Re: Immediato trasloco

Messaggio#3 » venerdì 10 febbraio 2017, 14:05

Bello, pulito, netto. Approvo soprattutto il tentativo di misdirection dell'attenzione (sarà l'acqua? no, è il sangue!). Evviva la prosa senza fronzoli!

Avatar utente
raffaele.marra
Messaggi: 397

Re: Immediato trasloco

Messaggio#4 » venerdì 10 febbraio 2017, 15:50

Racconto dallo stile asciutto, distaccato, freddo ed essenziale. Credo sia proprio questa la caratteristica di maggior pregio del tuo lavoro. Ciò che narri è potente e, a ben pensarci, spaventoso. Eppure sai governare il tutto senza cadere nel patetico, nell'orrido o nel moralista. La goccia è presente nella scena finale, ma anche intesa come goccia che fa traboccare il vaso della pazienza prima dell'una e poi dell'altro.

Avatar utente
maria rosaria
Messaggi: 687

Re: Immediato trasloco

Messaggio#5 » venerdì 10 febbraio 2017, 22:34

Ciao Chiara.
Forte questo racconto, mi è piaciuto moltissimo. Tra le cose tue che ho letto sinora, credo questa sia la migliore, o almeno quella che a me è piaciuta di più. In pochissimi caratteri hai delineato due personaggi e l’epilogo tragico di ciò che in realtà doveva essere una vendetta.
Forse non pulitissimo lo stile ma sicuramente efficace.
Bravissima!
Maria Rosaria

Avatar utente
giancarmine trotta
Messaggi: 383

Re: Immediato trasloco

Messaggio#6 » venerdì 10 febbraio 2017, 23:13

Racconto che riesce a caratterizzare bene i due personaggi. Anche la situazione, per certi versi paradossale, è ben descritta. La trama mi ha lasciato un poco perplesso, ma solo perché nel mio immaginario lo stereotipo di chi odia lo spreco è rappresentato dalla donna più che dall'uomo. Si legge bene e la rabbia della protagonista è ottimamente descritta.
Il finale, amaro, centra il tema e fa risaltare il cambio di prospettiva rispetto alla goccia.

Avatar utente
angelo.frascella
Messaggi: 698

Re: Immediato trasloco

Messaggio#7 » venerdì 10 febbraio 2017, 23:48

Ciao Chiara.

Mi è piaciuto il racconto. In poche righe fai arrivare al lettore la rabbia di lei e l'ossessione di lui, senza dover dire nulla esplicitamente. C'è però un buco logico al centro: da dove è arrivato lui e come fa a sapere che lei stava sprecando acqua?
Se sta salendo le scale in senso contrario, non può saperlo e se lui era in casa quando ha fatto il gesto di vendetta (e quindi lui l'ha seguita giù dalle scale) le ci fa la figura della stupida. Magari lui stava salendo in ascensore mentre lei andava via per le scale, è arrivato su ha visto l'acqua aperta ed è corso da lei. Basterebbe dire quando esce che l'ascensore è occupato per lasciare intuire una cosa del genere.

A rileggerci,
Angelo

Avatar utente
Andrea Partiti
Messaggi: 942
Contatta:

Re: Immediato trasloco

Messaggio#8 » sabato 11 febbraio 2017, 0:25

Penso che grazie alla ristrettezza di caratteri questo racconto ti sia riuscito molto bene.
E' asciutto nel modo giusto, impedendo di mettere giudizi morali o patemi nella narrazione. Ci racconti quel che succede, come si sente la protagonista e come "il mondo" la punisca per aver reagito, dopo aver portato dalla sua parte tutti i lettori.
L'unica nota che ti posso fare è il punto di vista che è (giustamente) molto interno alla protagonista, al punto di non sapere che lui è nei dintorni finché la sua mano non l'afferra. Il fatto che si attacchi a lui alla fine è un po' spiazzante e forse si potrebbe giostrare meglio.

Avatar utente
Angela
Messaggi: 505
Contatta:

Re: Immediato trasloco

Messaggio#9 » sabato 11 febbraio 2017, 9:48

Testo tagliente che raggiunge il suo scopo con una chiusura netta e decisa. Però ci sono alcune cose che a mio avviso andrebbero riviste. La prima, quella che balza all'occhio quasi subito è che lui prima l'ammazza, poi scrivi che nota i rubinetti aperti. Se non li aveva notati prima, per quale motivo la uccide? Questo credo sia il grosso neo del testo che si porta dietro altri interrogativi, per esempio per quale motivo lui l'aspetta all'uscita del palazzo. Penso che questo sia un testo interessante che ha risentito della fretta. Il tocco da maestro è nel finale e in quel gesto di levare via la goccia di sangue, anzi di assaporarla, ci mostra in pieno il carattere del protagonista e la sua ferocia.
Uno scrittore è un mondo intrappolato in una persona (Victor Hugo)

Avatar utente
Peter7413
Messaggi: 478

Re: Immediato trasloco

Messaggio#10 » domenica 12 febbraio 2017, 10:31

Parto da alcune contraddizioni narrative. 1) se il rubinetto principale, come lo chiami tu, è stato chiuso, come fa ad aprirli tutti e fare scrosciare l'acqua? 2) se lui nota solo dopo averla uccisa che i rubinetti sono aperti, perché le dice "ti avevo chiesto di non sprecare l'acqua, stupida troia"? 3) da dove sbuca lui? In un migliaio di caratteri sono troppi buchi, devi stare attenta a incongruenze di questo tipo perché te ne lasci sempre scappare qualcuna. Chiaro, in questo caso 59 minuti erano davvero pochi, ma dovresti arrivare a punto di vederli prima. Per il resto, buon racconto, godibile, ma penalizzato rispetto ad altri con pari giudizio per quanto esposto più sopra.

Torna a “95ª - Special Three Days Edition - L'edizione più veloce della storia di Minuti Contati”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite