Enjoy

Appuntamento a lunedì 12 giugno alle ore 21 con il tema di Alberto Della Rossa, Campione della Quarta Era di Minuti Contati. Chi vorrà partecipare avrà tempo fino all'una di notte per postare un racconto di massimo 3000 caratteri spazi inclusi incentrato su quel tema.

NB: la partecipazione alla Della Rossa Night non preclude la partecipazione alla Frascella Night e alla Bertino Night. Volendo, si può partecipare anche a tutte e tre!
Avatar utente
ceranu
Messaggi: 738

Enjoy

Messaggio#1 » lunedì 12 giugno 2017, 23:39

Da giorni, sull'Italia era calata un afa talmente pesante da rendere faticoso pensare. Per i più non fu un problema, i social li avevano abituati a discutere senza bisogno di usare il cervello e l'avvento del Like aveva semplificato le discussioni rendendo tutti felici.
Fatto sta che, una mattina successe qualcosa di sconvolgente. O meglio, non successe nulla che potesse causare allarmismo.
Le prime ad accorgersene furono le mamme che, poco prima dell'alba, si alzarono per prepararsi allo scontro con la famiglia. La maggior parte di loro aprì gli occhi, si stiracchiò e, già che c'era, afferrò il cellulare sul comodino. Gli istanti successivi furono un susseguirsi di movimenti automatici: il pollice scorre sullo schermo, l'indice e il medio inseriscono il codice di sblocco e battono sulla “F”. Poi ci su l'attesa.
Le più facoltose rimasero di stucco qualche attimo prima delle meno abbienti, ma tutte si bloccarono scoprendo che nessuno, nella notte, aveva scoperto nuovi agenti patogeni o piante cancerogene.
A onor di cronaca, le mamme furono quelle a risentirne meno: due minuti dopo i figli si svegliarono e le privarono della facoltà necessarie per elaborare l'assenza di notizie.
I mariti furono gli ultimi ad accorgersene e lì non si poté imputare la colpa ai cellulari lenti o ai troppi impegni. La realtà era una sola: l'uomo necessitava d'un caffè e di una buona attività fisiologica per attivare il cervello.
Il panico si poté leggere negli occhi di quanti, annoiati dall'assenza di notizie, vagarono per la città guardandosi in giro.
Questo non fece che peggiorare le cose: gli incidenti diminuirono facendo in modo che non ci fossero Amen da dispensare per Angeli volati in celo.
Presto, la notizia dell'assenza di notizie arrivò alle Major. YouTube ripropose le immagini delle catastrofi naturali, Facebook fece comparire i post di Salvini sulla bacheca di tutti e Tweeter creò cento profili fake di Luca Giurato e spammò messaggi incomprensibili ai quattro venti.
Nonostante questo, le connessioni precipitarono e con esse anche il fatturato delle aziende. All'apertura di Piazza Affari il panico era già alle stelle.
Per l'ennesima volta, fu la Coca Cola a salvare il Natale: alle 11 di mattina, tutte le radio, le televisioni e i Social trasmisero in simultanea la pubblicità della prima “Giornata internazionale priva di eventi”.
Qualcuno storse il naso, non sembrava una grande trovata, ma bastò un primo, timido, post a diradare i dubbi dei più scettici. Era semplice e diretto, ma in esso racchiudeva mille verità che scossero l'apatia generale: “Ke puttanata, questi ci prendono per il kulo!”
Da lì partirono nuove discussioni. Qualcuno vociferò che dietro quel messaggio ci fosse uno stratega di mercato, altri dissero che furono i servizi segreti russi a lanciarlo.
Sta di fatto che, da quel giorno, allo scoccare della mezzanotte su tutti i social compare la stessa frase di buon auspicio: “Non preoccuparti, anche questa sarà una giornata di merda. Enjoy!”



Avatar utente
antico
Messaggi: 4110

Re: Enjoy

Messaggio#2 » martedì 13 giugno 2017, 0:21

Francesco, tutto a posto! E' proprio il caso di dirlo: ENJOY in questa CENTESIMA!

valter_carignano
Messaggi: 417
Contatta:

Re: Enjoy

Messaggio#3 » martedì 13 giugno 2017, 18:29

ciao
divertente, caustico (forse troppo poco? o forse sono io che sono più cattivo di te?), forse appena tirato via il finale (mi rimane il dubbio se i giorni successivi tornano normali oppure no), ma nei Minuti Contati ci starebbe anche. Ammesso che invece tu questa cosa non la voglia lasciare in sospeso, e allora meglio ancora.
Stile perfettamente adeguato al tema.
Un buonissimo lavoro, a mio parere.

Avatar utente
ceranu
Messaggi: 738

Re: Enjoy

Messaggio#4 » martedì 13 giugno 2017, 18:44

Ciao Valter, ho dovuto liofilizzare la storia. Dopo 30 minuti di scrittura ero a 4000 battute finale escluso. Quindi vai di tagli e, per forza di cose, ho dovuto abbandonare alcuni effetti della mancanza di notizie. Manca in toto la reazione della politica e dei mezzi di comunicazione tradizionali. Per questioni di spazio ho preferito limitarmi ai social.

Avatar utente
giancarmine trotta
Messaggi: 383

Re: Enjoy

Messaggio#5 » martedì 13 giugno 2017, 23:01

Bel racconto Francesco. Ottima idea, sicuramente la migliore tra quelle lette sinora. L'assenza di eventi su fb farebbe scattare la psicosi mondiale così come l'hai descritta. Fino a metà, due-terzi, è ottimo (tranne una o due virgole, ma te le faccio notare per arrivare a 300 c. --Fatto sta che, una mattina successe qualcosa di sconvolgente-- o la metti anche dopo mattina o la togli dopo che). Poi si perde nel finale e hai spiegato bene perché. Peccato perché c'erano tutti i presupposti per un lavoro di altissimo livello.
In conclusione resta comunque un buonissimo racconto che avrei voluto leggere coi 4000 caratteri originali!
Alla prossima,
G.

Avatar utente
raffaele.marra
Messaggi: 397

Re: Enjoy

Messaggio#6 » mercoledì 14 giugno 2017, 11:34

Decisamente buona la scelta che hai effettuato nel declinare il tema dellarossiano. Una giornata priva di eventi da commentare sui social sarebbe sicuramente insolita e, adottando l'ironia del tuo racconto, sarebbe drammatica e sconvolgente. Il presupposto, dunque, è intelligente e perfettamente in tema con il contest. Ciò che non mi convince in pieno è lo svolgimento, probabilmente influenzato da uno stile un po' frettoloso, poco curato (non nella precisione grammaticale e lessicale, bada, ma intendo dire proprio nel lato "estetico" dello stile). Leggendolo ho avuto l'impressione che tu volessi adottare un tono molto leggero, quasi tragicomico per sottolineare l'ironia che è alla base della storia; ma la sensazione finale è che probabilmente avresti dovuto spingere un po' più nell'esasperazione dei comportamenti, proprio per giocare tutto sulla carta dell'esagerazione, del contrasto tra il nulla che è avvenuto e il tutto che accade come conseguenza. Spero di essere stato chiaro. In definitiva, si tratta certamente di un buon racconto che però, a mio parere, potrebbe essere migliorato un tantino.

Avatar utente
ceranu
Messaggi: 738

Re: Enjoy

Messaggio#7 » mercoledì 14 giugno 2017, 13:43

Ciao Raffaele, effettivamente trovo vaporoso il commento.
L'appunto sullo stile ci sta, nonostante io non lo condivida. È un gusto puramente personale. Io mi annoio a leggere alcuni racconti, ci sta che tu faccia lo stesso con altri (So che non hai detto di annoiarti, l'ho fatto io ;) ).
avresti dovuto spingere un po' più nell'esasperazione dei comportamenti, proprio per giocare tutto sulla carta dell'esagerazione, del contrasto tra il nulla che è avvenuto e il tutto che accade come conseguenza.

Non credo, non c'è esasperazione da parte delle persone. Loro continuano a fare tutto quello che avrebbero fatto normalmente. La mamma segue i figli, i figli rompono le scatole, i padri vanno in bagno e tutti scendono in strada per fare quello che devono. Gli unici ad agitarsi veramente sono quelli che guadagnano sulle nostre lamentele, quelli che vivono sui nostri Like. Parte dell'intento del racconto era questo, alzare un polverone virtuale e far vedere che in fondo non sarebbe cambiato nulla nelle nostre vite.
Probabilmente, lo stile scanzonato ha fatto in modo che il racconto venisse preso troppo alla leggera, ma sono ancora convinto che una tematica simile avesse bisogno di uno stile farsa. Troppo spesso, nell'ultimo periodo, ho visto vestire bene il nulla. Mi spiace, non è quella la strada che voglio percorrere.
Scusami per la risposta sopra le righe, ma MC sta diventando un posto troppo "Politicamente corretto" per i miei gusti.

Ciao e alla prossima.

Avatar utente
raffaele.marra
Messaggi: 397

Re: Enjoy

Messaggio#8 » mercoledì 14 giugno 2017, 15:28

Ciao ceranu. Non credo che lo stile scanzonato sia tale da far prendere alla leggera il racconto. Ciò che accade, invece, è che quando si decide di affidarsi ad un tono ironico si va incontro, secondo me, a una vera e propria impresa. E' molto più facile "commuovere", "emozionare" e via dicendo, piuttosto che colpire il lettore con un testo ironico e scanzonato. Nel tuo caso, ribadisco: il racconto parte da un'ottima idea e la storia c'è, ma probabilmente avresti avuto bisogno di un po' più di tempo e di qualche piccolo spunto in più per ottenere il massimo risultato anche a livello stilistico. In parte, dunque, sono d'accordo con te quando dici che a volte può capitare di creare racconti privi di idee ma caratterizzati da paroloni, grosse frasi a effetto, molta poesia e, in generale, uno stile pomposo che conquista il lettore dando l'illusione di un gran bel testo. C'è però da dire anche che nel caso di MC, con racconti brevissimi, quando proprio non è possibile ottenere un giusto equilibrio tra uno stile ottimo e una storia altrettanto completa (e il tuo, ribadisco, non è proprio lontanissimo da questa situazione ideale), si possono comunque apprezzare racconti caratterizzati da ottimo stile ma idea di fondo debole e racconti con ottime idee di partenza ma scritti non proprio benissimo.

Fernando Nappo
Messaggi: 585

Re: Enjoy

Messaggio#9 » giovedì 15 giugno 2017, 22:54

Ciao Francesco,
mi è piaciuta l'idea che a far notizia sia la mancanza di notizie. Da cui, poi, parte una discussione che di fatto fa ripartire la solitia (e spesso triste) tiritera social. A mio avviso il racconto soffre un po' di mancanza di spazio. Ci sarebbe stato bisogno qualche carattere in più per meglio "approfondire" tutte le reazioni alla mancanza di notizie, e d'altronde tu stesso ammetti di aver dovuto sforbiciare molto. Credo che il racconto sia potenzialmente ottimo, ma soffocato nei tremila caratteri. L'idea è molto buona, la realizzazione un po' sacrificata lo indebolisce un po', rendendolo "affrettao".

Avatar utente
ceranu
Messaggi: 738

Re: Enjoy

Messaggio#10 » venerdì 16 giugno 2017, 11:25

Ciao Fernando, è chiaro che il racconto ha le caratteristiche per essere allungato. Basterebbe dedicarsi alla vita di un pugno di persone e descriverne la reazione per arrivare ad avere un racconto lungo o qualcosa di più. Però, rispetto al classico "non è un racconto da MC", credo che questo abbia le carte in regola per il contest. La storia inizia, finisce e si capisce cosa accade.
Temo che a destabilizzarvi sia stato l'eccesso di tell. Effettivamente questo è un racconto in cui non si mostra quasi nulla. Se avessi puntato l'occhio sul risveglio della madre usando una terza persona soggettiva, se non addirittura una prima, probabilmente, tutto sarebbe stato più semplice.
Eppure difendo la mia intenzione. Il racconto, anche nelle 3000 battute, è sicuramente migliorabile ma credo che dimostri la sua voglia di essere diverso.
Grazie a tutti per i commenti.

Avatar utente
DandElion
Messaggi: 591

Re: Enjoy

Messaggio#11 » domenica 18 giugno 2017, 23:46

ceranu ha scritto:Per i più non fu un problema, i social li avevano abituati a discutere senza bisogno di usare il cervello e l'avvento del Like aveva semplificato le discussioni rendendo tutti felici.

Solo per questo mi sono già convinta che avrei letto qualcosa di buono. Perfettamente centrato sul nostro tempo questo racconto non lascia spazio ad altro che al sorriso amaro di chi si rispecchia in tutte quelle ca**ate quotidiane che tutti critichiamo e tutti facciamo, come svegliarci la mattina e mentre allunghiamo una mano ad accendere il bollitore con l'altra stiamo già su fb. Mi piace, ma mi lascia il sapore acre dell'incompleto.


ps. leggo che la prima stesura era più lunga, forse il riscriverlo non ti ha giovato. Ora sono curiosa di leggerlo "intero"!!
#AbbassoIlTerzoPuntino #NonSmerigliateLeBalle
#LicenzaPoeticaGrammatica
Adoro le critiche, ma -ve prego!- che siano costruttive!!

Avatar utente
Terribile
Messaggi: 47

Re: Enjoy

Messaggio#12 » lunedì 19 giugno 2017, 16:06

Ciao Francesco, mi piace la maniera mordace con cui hai raffigurato la giornata di persone comuni in rapporto ai social network, quasi assuefatte dal bisogno di notizie.
Tuttavia è proprio una giornata priva di eventi a scatenare altre serie di eventi, il crollo, il panico, le iniziative...quindi non posso dire che il tema l'abbia centrato in pieno, ci sorvoli sopra ma non ci atteri, a mio modesto parere.
In ogni caso anch'io sono curioso di leggere la versione estesa.

Torna a “Della Rossa Night”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite