Delusa - di Giancarmine Trotta

Appuntamento a lunedì 12 giugno alle ore 21 con il tema di Alberto Della Rossa, Campione della Quarta Era di Minuti Contati. Chi vorrà partecipare avrà tempo fino all'una di notte per postare un racconto di massimo 3000 caratteri spazi inclusi incentrato su quel tema.

NB: la partecipazione alla Della Rossa Night non preclude la partecipazione alla Frascella Night e alla Bertino Night. Volendo, si può partecipare anche a tutte e tre!
Avatar utente
giancarmine trotta
Messaggi: 383

Delusa - di Giancarmine Trotta

Messaggio#1 » martedì 13 giugno 2017, 0:15

Delusa
di Giancarmine Trotta

* “Buon giorno dal TG24News, i seggi per le elezioni del nuovo Parlamento saranno aperti dalle 7 di domani mattina. Sarà possibile esprimere la propria preferenza fino alle 23. Si vota....”

* Passiamo alla cronaca. L'attacco terroristico di ieri a Londra non è stato ancora rivendicato. Il numero delle vittime, quasi tutte giovani, è salito a 15. I feriti...

Te ne stai seduta a capotavola, sola. Ascolti in silenzio, mentre il cucchiaio pesca le carote nel brodo. Lo sguardo di tuo marito ti fissa dalle foto esposte nella stanza da pranzo: in una in bianco e nero eravate giovani e felici, in un'altra lui sorride a stento, provato dalla malattia.
Ogni tanto ti affacci dal balcone per cercare l'auto di quell'uomo di cui non conosci il viso o quella di Giacomo, il nipote della Vania.
Poi ti risiedi.

* L'uragano 'Arashi', classificato di forza 4, è in avvicinamento sulla costa ovest giapponese. A Taiwan ha provocato..

* E' tutto per questa edizione. Vi ricordiamo che oggi è la giornata dedicata al silenzio elettorale e sarà possibile votare..”

Spegni la tv con decisione, delusa. Ti muovi ciabattando verso il bagno, in religioso silenzio.
Nessun rumore dal piano di sopra, niente. Ti muovi con attenzione verso il letto, che puntuale ti aspetta per il riposo pomeridiano. Metti la sveglia in tempo per non fare tardi all'appuntamento con la pettinata settimanale al negozio di Dora e quindi ti lasci andare, sonnecchiando.
Un cigolio di troppo al piano di sopra ti provoca un sussulto. Quasi non respiri per ascoltare bene ma ti accorgi che è un falso allarme. Ormai sveglia ti ricomponi e ti prepari per raggiungere il negozio.
Cammini lenta e costante, sfiorando i muri incrostati della città, in un rione che nessuno pulisce più.
Entri e finalmente qualcuno ti ricocosce, ti aspetta.
“Buonasera signora Tilde”
La shampista è la nipote di una tua conoscente e ti senti quasi raccomandata, in qualche modo privilegiata nel ricevere quelle attenzioni che ormai non ricordi più.
Ti siedi, metti gli occhiali con cura e cerchi il solito settimanale, quello che si fa i fatti degli altri.
Non trovandolo ti innervosisci e lo cerchi tra le mani delle donne in attesa. La signora che lo sfoglia sembra volerlo leggere tutto e a volte torna indietro, confabula con un'altra di fianco e mentre il nervoso ti prende lo stomaco, ti senti chiamare dalla titolare:
“Vieni Tilde, tocca a te”.
Esci che è ora dello struscio in centro e te ne torni a casa dopo aver comprato degli affettati al market sotto casa.
Vedi un'auto che assomiglia a quella che cerchi ma avvicinandoti t'accorgi che ti stai sbagliando. Sali e ti accomodi sul divano.
Poi ceni, con le finestre aperte.
Due anziani che ballano in tv ti strappano un sorriso, ma dura poco.
Ti addormenti e pensi che è passata un'altra giornata inutilmente. Non hai visto l'amante della vicina, non hai letto di storie d'amore e di tradimenti, non sai se il nipote della Vania è tornato a chiedere soldi.
Così ti addormenti, delusa.
Ultima modifica di giancarmine trotta il martedì 13 giugno 2017, 0:33, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
antico
Messaggi: 4059

Re: Delusa - di Giancarmine Trotta

Messaggio#2 » martedì 13 giugno 2017, 0:29

Tutto a posto, Giancarmine! Buona CENTESIMA anche a te!

Daniel Travis
Messaggi: 347
Contatta:

Re: Delusa - di Giancarmine Trotta

Messaggio#3 » mercoledì 14 giugno 2017, 11:46

Ciao e complimenti.
Un racconto con un bel tono e la buona trovata di alternare le notizie televisive alla delusione della protagonista.
La forma scorre bene, al di là di qualche scivolone tipo “Buonasera signora Tilde” senza punteggiatura, e l'unica critica che posso muovere è che il racconto, nel tentativo di partire dalla "giornata di nulla" più comune possibile, finisce per non assomigliare alla giornata di nessuno: sembra più basarsi su un servizio televisivo riguardo "gli anziani" che non su una persona, per quanto fittizia e generica, viva e presente agli occhi del lettore. Un pizzico di caratterizzazione farebbe bene secondo me.
Resta una buona prova, ancora complimenti.
Il Crocicchio è un punto tra le cose. Qui si incontrano Dei e Diavoli e si stringono patti. Qui, dopo aver trapassato i vampiri e averli inchiodati a terra, decapitati, bruciati, si gettano al vento le loro ceneri.
Il Crocicchio è un luogo di possibilità.

Avatar utente
eleonora.rossetti
Messaggi: 537

Re: Delusa - di Giancarmine Trotta

Messaggio#4 » giovedì 15 giugno 2017, 8:48

Ciao Giancarmine,
la tua è una protagonista che non vive davvero una vita sua, ma piuttosto la riempie con i fatti degli altri e, se non accade nulla, la sua giornata è priva di senso.
Mi è piaciuto, lo stile si sposa con il senso di "trascinamento" quotidiano della donna, che quasi sfocia nell'apatia. Ovviamente tema rispettato.
Un piccolo appunto (tanto per fare il pelo nell'uovo): attenzione ai "..", la regola ne vuole sempre tre.
Buona gara :)
Uccidi scrivendo.

Avatar utente
giancarmine trotta
Messaggi: 383

Re: Delusa - di Giancarmine Trotta

Messaggio#5 » giovedì 15 giugno 2017, 21:21

Ciao Eleonora e ciao Daniel. Grazie per il commento :-)
Eleonora ho risparmiato un carattere... (tre puntini ci vogliono! hai ragione!).
Daniel ok per la punteggiatura, mentre per la caratterizzazione del personaggio non so, forse così, nell'ombra, mi pare più adatta.
Mi fa piacere vi sia piaciuto anche perché per certi versi è un esperimento in seconda persona.
Alla prossima, buona 100esima,
G.

Avatar utente
jimjams
Messaggi: 558

Re: Delusa - di Giancarmine Trotta

Messaggio#6 » giovedì 15 giugno 2017, 22:36

E dai tutti a segnalare refusi lo faccio anche io, vedi che sono bravo: ricocosci :-) Il racconto è grazioso, una storia ben centrata sul tema. Tuttavia mi ha colpito meno di altri che hanno seguito il tuo stesso approccio. Di tanto in tanto arriva il sentimento della nostra protagonista, però vellutato, attutito, non colpisce. Forse è così che deve essere, perché non parliamo di sentimenti e sensazioni forti, ma ecco, questo è quello che sento.

Avatar utente
Eugene Fitzherbert
Messaggi: 399

Re: Delusa - di Giancarmine Trotta

Messaggio#7 » giovedì 15 giugno 2017, 23:09

Ciao, Giancarmine,
piacere di conoscerti!
Ho letto il tuo racconto e mi ha dato la sensazione di arrivare in fondo a una storia 'ovattata', senza un vero rumore di fondo a parte le notizie che scorrono quasi inascoltate in TV. Anche il momento dal parrucchiere, che dovrebbe essere di socialità, diventa invece un momento di totale assenza, di distacco.
Più che delusa, la tua protagonista mi è parsa davvero disperata, completamente svuotata da se stessa e alla ricerca di qualcosa che la possa riempire (che siano i pettegolezzi o la vita segreta dei suoi vicini). Quel che veramente manca ed è solo accennato è il motivo di questa situazione drammatica. Si intuisce che dovrebbe essere la perdita del marito (dopo una lunga, estenuante malattia) ma non si riesce proprio a focalizzare l'attenzione su questo punto (o almeno non ci sono riuscito io...)
Per il resto: complimenti, davvero, sono arrivato alla fine che stavo male come lei...

Avatar utente
Andrea Partiti
Messaggi: 942
Contatta:

Re: Delusa - di Giancarmine Trotta

Messaggio#8 » lunedì 19 giugno 2017, 15:06

Il tema è più che presente.
Il racconto è triste, fa pensare a tutta una categoria di "vecchine da paese" che vivono in questo limbo di non attività e mancanza di stimoli, dove la vita degli altri, dei vicini o dei vip, ha più attenzione di più di qualsiasi interesse personale.
Hai scelto delle immagini molto azzeccate per descrivere questo stato, quello del sentirsi raccomandata perché conosce la shampista mi ha colpito particolarmente per quanto è (improbabilmente) realistica, perché ci sono davvero tante persone che si sentono a loro agio a muoversi in un mondo piccolo solo se hanno "le conoscenze" a cui appoggiarsi, non importa quanto vaghe o precarie o immaginate.

diego.ducoli
Messaggi: 265

Re: Delusa - di Giancarmine Trotta

Messaggio#9 » martedì 20 giugno 2017, 16:27

Ciao Giancarmine
Un racconto simpatico nella sua drammaticità. La situazione mi sembra comune non solo a molte vecchine ma anche a persone molto più giovani. Ammetto che il tuo declinare il tema, benché simile ad altri, mi è piaciuto un pelo di più.
Bello sopratutto l'inizio con l'alternanza di notizie con la giornata di Tilde.

Avatar utente
giancarmine trotta
Messaggi: 383

Re: Delusa - di Giancarmine Trotta

Messaggio#10 » giovedì 22 giugno 2017, 22:29

Ciao a tutti,
vi rispondo solo ora con colpevole ritardo.
Vi ringrazio per i commenti e per i consigli.
Avete colto il senso del racconto e mi fa piacere. Buona continuazione di 100a ed. a tutti!

Torna a “Della Rossa Night”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite