Vecchio e Nuovo

Avatar utente
erika.adale
Messaggi: 304

Vecchio e Nuovo

Messaggio#1 » martedì 20 febbraio 2018, 1:03

Si tenevano per mano e sorridevano.
Come sono giovani, pensò il funzionario. Troppo per capire.
-Siete sicuri? Avete letto la nota informativa?
Il ragazzo guardò la compagna con tenerezza.
-Certo. Sappiamo tutto del Mondo Nuovo.
- Non potrete tornare. Per nessun motivo.
Lei appoggiò il capo sulla spalla del giovane.
- E chi vuole vorrebbe tornare in questo mondo sporco e corrotto?
Il funzionario sospirò. Non era tenuto a influenzare le scelte dei richiedenti ma almeno gli era permesso chiedere.
-Perchè?
-Perchè cosa?
-Perché avete deciso di trasferirvi.
La ragazza sollevò il mento con fierezza.
-Non vogliamo contribuire alla distruzione del pianeta. Il nostro è un amore puro, che non si nutre di consumi e dolore. Il Nuovo Mondo completerà la purezza della nostra unione.
- Non temete di rinunciare ai vantaggi del Vecchio Mondo?
- Le comodità non ci interessano. Non usiamo l'auto, non guardiamo la TV. Magari ci mancherà un po' Internet.- Ridacchiò la ragazza.
Il fidanzato non rispose neppure. Era distratto da un monitor che mandava in onda lo spot del Nuovo Mondo. Mostrava un gruppo di giovani con ampie vesti di cotone, intenti a raccogliere bacche in un bosco.
" Non contribuire allo sfruttamento e al sovraffollamento del pianeta. Torna anche tu alle antiche leggi della Natura."
Il funzionario scosse la testa e li fece firmare i moduli.
- Lasciate i vestiti in quella cesta. Vi daremo dei camici per iniziare, poi troverete modo di coprirvi da soli.
Chissà se quel grande amore avrebbe retto alla fame della prima carestia o anche solo al primo bacio senza la possibilità di lavarsi i denti. Chissà come avrebbero reagito al primo mal di denti senza cure, al primo parto nel bosco.
Il funzionario premette il tasto di avvio.



Avatar utente
antico
Messaggi: 4853

Re: Vecchio e Nuovo

Messaggio#2 » martedì 20 febbraio 2018, 1:05

Bentornata Erika! Tutto ok con i caratteri, hai sforato leggermente con il tempo (malus minimo per te). Buona Materia Oscura Edition!

Avatar utente
giulio.marchese1
Messaggi: 79

Re: Vecchio e Nuovo

Messaggio#3 » martedì 20 febbraio 2018, 16:37

Ciao Erika,
Decrescita infelice eh? Del racconto mi piace il concetto e capisco che da meno di 4000 caratteri non posso pretendere un intreccio però... mi manca! Il desiderio di un ritorno alle origini senza tecnologia e comodità coff vaccini coff coff è molto presente nella società di oggi. Si stava meglio prima è ormai lo slogan più diffuso su facebook, tramite smartphone connessi con rete fibra. Mi trovi totalmente d'accordo con il funzionario su questo. Però non mi basta da un racconto, mi basta da un post di protesta su facebook (tramite le modalità di cui sopra) ma da un racconto mi aspetto più narrazione, e volendo più ambientazione visto che i caratteri a disposizione c'erano. Insomma mi piace l'interpretazione del tema ma penso tu possa migliorarlo, allungarlo, fare emergere anche l'opinione opposta, quella dei ragazzi, che sembri non condividere visto il poco spazio dedicatogli. (Diciamo approfondire per smontare?). La scena in se quindi mi piace, è realistica seppur fantascientifica, ma mi sembra un po' riduttiva.
Ultima modifica di giulio.marchese1 il martedì 27 febbraio 2018, 22:23, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
alessio.cecchin
Messaggi: 18

Re: Vecchio e Nuovo

Messaggio#4 » domenica 25 febbraio 2018, 10:01

La fantascienza migliore parla dell'attualità. Vedo una critica profonda a quel mondo felice che non è mai esistito ma dal quale troppi si sentono attratti, oggi. Barricati in una corazza di autarchica ignoranza.
Contro la stupidità nemmeno gli dei possono nulla, è una morale sempre valida che mostri senza dichiarare, il tuo quindi non è un noioso racconto pedagogico ma autentica FS in grado di far riflettere il lettore.

Avatar utente
diego.martelli
Messaggi: 133

Re: Vecchio e Nuovo

Messaggio#5 » lunedì 26 febbraio 2018, 11:46

La critica alla faciloneria del ritorno ad un passato orribile, ma colorato di rosa dal marketing, è evidente, è intrigante e conquista subito il lettore, che prova immediata empatia per l'impiegato e meno per i due giovani, sui quali il giudizio diviene più sfumato: negli occhi dell'impiegato sono scriteriati e supponenti fanatici suicidi, ma potrebbero essere da commiserare come vittime del marketing... e a seconda dello stato oggettivo del mondo nel racconto (che però non viene esplicitato) potrebbero persino essere genuini idealisti ecologicamente responsabili.
Non vedo nessun problema nel racconto se non la cortezza (e qualche typo, riga 8, "E chi vuole vorrebbe tornare"): la premessa era interessante e avrei voluto leggere di più.

Avatar utente
Peter7413
Messaggi: 478

Re: Vecchio e Nuovo

Messaggio#6 » mercoledì 28 febbraio 2018, 15:50

La classe si vede, ma qui ti sei eccessivamente limitata. Troppo breve, serve più sviluppo, giocare ancora un po' sulla dialettica tra gli utopisti e il realista e qualche indizio in più su questo nuovo mondo (dove sia, cosa sia) che a un certo punto mi sembrava essere quello promesso dopo una doccia di gas zyklon mentre, dalle parole del funzionario, sembra essere assolutamente reale. Da sviluppare, ma per il momento quello che conta è che tu abbia trovato il tempo per ricominciare a scrivere.

andrea.carbone
Messaggi: 36

Re: Vecchio e Nuovo

Messaggio#7 » mercoledì 28 febbraio 2018, 18:23

Questo racconto ha il difetto di essere troppo breve e poco incisivo allo stesso tempo. Narra di una coppia che decide di abbandonare il vecchio mondo per passare al nuovo, lasciandosi alle spalle tutta una serie di vantaggi, per conquistarne altri. Sembra un po' una propaganda "hyppie", in cui si inneggia alla natura, dissacrando la tecnologica, cosa che lascia un po' il tempo che trova. Sul finale ho letto un vago accenno fantascientifico con quel "tasto di avvio", però anche volendo vederci una serie di realtà virtuali, il concetto di fondo non cambia.

Avatar utente
DandElion
Messaggi: 603

Re: Vecchio e Nuovo

Messaggio#8 » giovedì 1 marzo 2018, 0:41

mh, ci devo pensare.
Dove non ci sono le mezze misure, inevitabilmente qualcosa mi stride. Brutto il mondo attuale, l'inquinamento, si ma c'è internet, anche qui niente di "nuovo" da leggere.. Dall'altra parte è molto smart il punto di vista realistico del funzionario, che ha dalla sua anche l'esperienza dell'età. La stoffa per qualcosa di bello c'è tutta, il limite dei caratteri però già era molto restrittivo, come mai non hai ampliato un po' di più? mi sembra un ottimo abstract di un racconto..
#AbbassoIlTerzoPuntino #NonSmerigliateLeBalle
#LicenzaPoeticaGrammatica
Adoro le critiche, ma -ve prego!- che siano costruttive!!

Avatar utente
erika.adale
Messaggi: 304

Re: Vecchio e Nuovo

Messaggio#9 » giovedì 1 marzo 2018, 11:58

Grazie di lettura, commenti e critiche, sempre assai utili anche se ampiamente prevedibili.
Infatti condivido le vostre opinioni e sono tutto sommato contenta che nessuno si sia accanito pure sui numerosi refusi.
Sono soddisfatta di aver quanto meno provato a scrivere dopo troppo tempo, per quanto abbia dovuto farlo dallo smartphone e davvero tardissimo. Questo non per cercare scuse, ma per rispondere a chi si chiedeva perché non abbia ampliato la striminzita idea di fondo.

Avatar utente
Andrea Partiti
Messaggi: 973
Contatta:

Re: Vecchio e Nuovo

Messaggio#10 » giovedì 1 marzo 2018, 19:19

Sono felice che la chiave di volta fosse un ritorno alla natura e non un passaggio a un mondo virtuale. Ero pronto a sbuffare in quel caso :D
Il racconto funziona, è conciso, al punto. Hai i due protagonisti convinti, il funzionario scettico e realista a fare quasi finto narratore onnisciente che conosce la realtà dietro al materiale promozionale. Crei tutto il contrasto di cui abbiamo bisogno grazie a due semplici immagini di raccolta di bacche vestiti di cotone (bianco e non sporco di bacche, suppongo) contrapposto alla breve e incisiva lista di problemi in arrivo.
Aggiungere altro renderebbe tutto inutilmente macchinoso, dovresti scendere in spiegazioni e dettagli che tu non hai e il lettore non vuole, modi di rendere plausibile questo scenario, di isolare i volontari permanentemente, di giustificare l'operazione. Troppo complicato. E' perfetto così com'è.

Avatar utente
DavidG
Messaggi: 76

Re: Vecchio e Nuovo

Messaggio#11 » giovedì 1 marzo 2018, 20:28

Ciao.
Ecco, insomma, anche te peró eh...
Ma come io son qui che tesso sempre le tue lodi sperticate e te mi scrivi una cosa cosí breve e limitata?
Tsk tsk tsk!
Per quanto ti consideri veramente una fuori classe, credo ti sia impegnata poco a questo giro.
Ovviamente non è male, perchè hai talento e anche mestiere, peró vorrei di piú: un po' piú di storia e un po' piú di caratteri!
( Credo tu abbia scritto di fretta e all'ultimo, vero? )

Avatar utente
jimjams
Messaggi: 576

Re: Vecchio e Nuovo

Messaggio#12 » giovedì 1 marzo 2018, 22:37

Erika, l'idea di base è molto carina e potrebbe aprire un sacco di possibilità, di riflessioni, però il racconto mi lascia del tutto in sospeso. Capisco che a voler raccontare anche solo un pezzetto di vita nel nuovo mondo ci voleva spazio, ma almeno una battuta appena arrivati, il primo intoppo, la prima sensazione di pentimento (o meno) si poteva provare? Detto questo, funziona la narrazione, è coerente, ha una buona idea. Senso di incompiuto e voglia di continuazione a parte.

Torna a “112° EDIZIONE - Speciale "MATERIA OSCURA EDITION"”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite