FINALISTI: commenti e classifica di Alexia Bianchini

Avatar utente
antico
Messaggi: 4849

FINALISTI: commenti e classifica di Alexia Bianchini

Messaggio#1 » domenica 11 marzo 2018, 20:47

Immagine

Quattro le guest, quattro le classifiche che, una volta unite, andranno a comporre la classifica finale dell'edizione. La terza a consegnare il proprio responso è stata Alexia Bianchini.

QUI potete trovare la sua intervista rilasciata al nostro Spartaco.

CLASSIFICA E COMMENTI

1) Ursula Centauri
Mi piace quando mi sorprendo. Un inizio lento, un po’ fumoso, che non mi ha del tutto convinta e mentre leggevo ho dubitato del tuo testo, eppure ne sono stata lentamente rapita, un po’ come lentamente è arrivata la fine, morbida e avvolgente. Credo sia un testo molto complicato che con un po’ più di tempo verrebbe affinato. Hai camminato attraverso una fantascienza impalpabile e surrealistica, molto Weird. Ho assistito alla scena finale con emozione e la citazione l’ho molto gradita. Complimenti, un ottimo lavoro.
Voto 9

2) Peccato originale
Scrittura matura. Non ho trovato sbavature, incertezze. Linguaggio studiato e calibrato. La qualità del testo si evince dalla forma, dalla sicurezza. Un’ottima prova, visto il poco tempo per partorire un racconto e abbellirlo. L’ho riletto, e non perché mi fossi persa qualche cosa, ma perché avevo la necessità di averne colto ogni frammento. Complimenti, per la scelta, per i contenuti, per la bravura. Hai dato forma alla fantasia, regalando molta emozione sebbene il genere e l’idea non sia innovativa per la sci-fi.
Voto 9

3) License approved
Crudo, grezzo, diretto. Scrittura lineare, dinamica, coinvolgente. Il linguaggio sprezzante non stona perché si viene catapultati dentro le emozioni del protagonista. Racconto tondo, che ti inghiotte fino alla fine e ti ribalta nell’ultima riga. Mi piace il tuo modo di scrivere, mi piace il genere. Mi hai fregato perché non mi aspettavo una fine così sebbene fosse quasi ovvia.
Voto 8

4) Pnixis
Quando la confusione non fa distogliere il lettore ma diventa palpabile. Una bella idea, perché stimola molto la fantasia. Mi sono posta mille domande, su chi fosse davvero, se il pianeta esistesse… mi ha coinvolto e trascinata nella lettura. Bella la descrizione di come i pensieri diventino realtà, di come la luce sia percepibile.
C’è uno stacco troppo netto con il finale. La scena del risveglio l’avrei fatta più fumosa, incerta, come se fosse una ri-nascita… invece veniamo catapultati subito in quella che è la realtà, quando un attimo prima pensavamo fosse l’ultima donna rimasta. Ma ci può stare… forse era quello che volevi trasmettere.
Voto 8

5) Legàmi
Non amo molto i dialoghi privi di parte descrittiva. Forse è voluto ma da lettore mi sono perso, ho continuato a cercare appigli per vedere qualcosa, la scena, lo spazio, o per sentire qualche odore, l’emozione. Ma è troppo freddo. Mi ha solo fatto venire in mente “Snowpiercer”, e quindi ho immaginato la stesa ambientazione. Non sono riuscita a lasciarmi coinvolgere dai personaggi e mi dispiace, perché sono molto curiosa e c’erano ottimi spunti.
Voto 7



Torna a “112° EDIZIONE - Speciale "MATERIA OSCURA EDITION"”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite