Forever Young

Appuntamento per lunedì 16 luglio dalle ore 21 all'una per una Special di Minuti Contati! Moderatrice e organizzatrice dell'edizione: Eleonora Rossetti, la vincitrice dell'unica altra edizione simile nella storia di Minuti Contati!
Partenza alle ore 21.00 con la prima parte del tema. Alle ore 22.30 arriverà la seconda parte e alle 00.00 la terza e ultima. Gli autori che vorranno cimentarsi nella prova dovranno dare dimostrazione di flessibilità nel modificare e adattare in corsa il proprio racconto oltre che di grande controllo nel riuscire a gestirlo e a farlo rientrare nel numero di caratteri che verrà a sua volta aggiornato a ogni step!
Avatar utente
DandElion
Messaggi: 591

Forever Young

Messaggio#1 » martedì 17 luglio 2018, 1:16

“Stai zitto, per l’amor del Cielo! Te l’ho già detto, e te lo ripeto. Stai zitto!”

Lo sforzo per mantenere il volume della voce basso- sconfessato e tradito dal tremolio roco- risuona con una lieve eco in un silenzio più ampio.
Le spalle graffiate contro la parete di terra. I piedi doloranti e compressi, incastrati nelle scarpe che si fanno arpioni di disperazione. Sospesi sopra il cunicolo, le mani sbucciate. Quella cosa è la sotto e per ora non li ha visti. Non ancora.
Una call su facebook per un flashmob, ma come aveva potuto pensare che potesse essere una buona idea? Soprattutto era davvero una idea o c’era qualcosa sotto? Il suo sospetto costante, la sua ansia di complotto, la sua fame di congiura come mai non avevano acceso il suo sesto senso? Che cretino che era stato!
Dell’irrazionale presenza- lamentosa e urticante oltre ogni misura- con la quale sta dividendo il suo spazio vitale -forse l’ultimo!- non conosce neppure il nome.
È uno dei tanti, uno dei troppi cretini -più di lui, se umanamente possibile da quantificare in questo frangente!- che seguivano i flashmob in giro per la penisola, solo per lo sfizio di finire pochi secondi in tv.
Troppo giovane per essere “maschio” troppo trasandato per essere “femmina”, capelli corvini corti, insensati tatuaggi scarabocchiati, di dubbio gusto, persino in viso.
Non dice frasi di senso compiuto, ma ripete parole a caso.
Più lui cerca di zittirlo, più la sua cantilena sommessa lo manda fuori di testa. Quella cosa li avrebbe sentiti. Quella cosa li avrebbe ammazzati, come aveva fatto con tutti gli altri.
Maledetto il giorno che aveva deciso di uscire di casa. Maledetto il raduno alla cava di Guidonia. Maledetti tutti i flashmob della Terra.

Mentre rimugina sull’enorme cazzata che aveva appena realizzato di aver fatto, un ciuffo di capelli impiastricciati di fango e sudore gli spazza la faccia e, cercando di sopprimere giovane un nascente sospiro, urta con l’orecchio la parete del terrapieno: del brecciolino dispettoso e non curante cade giù, trascinando con sé alcune pietruzze. Fatal Error.
Il grido disumano –acuto e penetrante- che riecheggia soffoca e impedisce ogni razionale risposta.
Gli occhi del suo ignoto compagno di sventura si dilatano in uno sguardo incerto, forse terrore, forse stupore, e il labbro superiore si dischiude scoprendo degli incisivi quadrati e sbreccati.
Una risata scaturisce scrosciando da quella bocca, con un fiotto di sangue. Nella sua nenia isterica deve essersi morso la lingua.

Gli occhi della cosa si accendono nel buio, regalando all’antro un bagliore di brace e illuminando le sue froge ampie e vibranti.
L’odore del sangue: il richiamo, la fame.

Trema: franando la terra del suo misero nascondiglio va in pezzi anche la sua razionalità. L’androgino essere continua a ridere sguaiato e ripete i suoi versi senza senso. Estrae un oggetto dalla tasca. È quasi rotondo, bianco traslucido. Nel delirio del terrore gli sembra di scorgere un teschio. Non è possibile, non può essere vero. Sulla mano il sigillo di Lucifero: chi l’avrebbe mai detto che l’inferno è a Guidonia?

Si piscia sotto, batte i denti, implora perdono dei suoi peccati. Si sente già morto. Vorrebbe avere la forza di saltare giù e abbandonarsi alla certezza della morte.
Sente ringhiare due metri sotto i suoi piedi, ma non vede più gli occhi di brace.
Non riesce a smettere di tremare.

Il tipo lo guarda come se si fosse finalmente svegliato, connesso di nuovo col reale, smette di ridere e alza un sopracciglio.
Si passa sulla bocca l’indice, il medio e poi l’anulare, infine il dorso della stessa mano per togliere bava e sangue dal viso. Il sigillo di Lucifero bene in vista. Un paio di metri, sotto i loro piedi ringhia nascosta nel buio la bestia infernale.
“Bella Fra’ ma chi ci pensava che all’età tua non ti eri mai fatto? Riprenditi che mi sa che ti ha preso male!”
Due schiaffi in viso, dell’acqua gelata. La caverna, il cunicolo, il Flashmb. Non c’è più nulla.
Asfalto, alberi e silenzio.

“Ma dove cazzo sto?”
Grida non più padrone della sua voce. Se ne rende conto, si vergogna.

Una strada di periferia, un muretto, un tipo buffo che non ricorda d’aver mai visto prima, ah si l’ha incontrato mentre andava a buttare il pattume, a spasso con un bulldog, nel deserto della città di sabato sera a luglio. “Hai da accendere?” e da li non sa più come sono finiti a parlare.
“Dai fammi fare un tiro, che di accendermi una paglia intera non mi va”
La cava di Guidonia, saranno quindici anni che non ci va, eppure sembrava così reale. Il ragazzetto pallido e allampanato saluta, sembra quasi simpatico. Se ne va, il cagnetto scodinzolante al seguito.
Il battito ancora accelerato alleviato da un sospiro di sollievo, ma, le scarpe infangate, le mani sbucciate, i capelli sozzi.. Corre a gambe levate verso casa.

Se aguzzasse l’orecchio sentirebbe il ragazzetto dire:
“Bravo Brian Hugh, sei sazio? Qualcuno dobbiamo risparmiarlo, lasciarlo vivo, perché possa andare a dire in giro che sono solo un ragazzo come tanti"

Qualcuno, ma non lui: lui adesso, la sa la verità.


#AbbassoIlTerzoPuntino #NonSmerigliateLeBalle
#LicenzaPoeticaGrammatica
Adoro le critiche, ma -ve prego!- che siano costruttive!!

Avatar utente
antico
Messaggi: 4101

Re: Forever Young

Messaggio#2 » martedì 17 luglio 2018, 1:23

Ciao Dand! Malus tempo per te, ma niente di troppo penalizzante! Buona Edizione!

Avatar utente
DandElion
Messaggi: 591

Re: Forever Young

Messaggio#3 » martedì 17 luglio 2018, 1:29

Grazie :)
Eh lo so, ho visto, ma a pochi minuti dall'una non avevo ancora finito di rileggere..
#AbbassoIlTerzoPuntino #NonSmerigliateLeBalle
#LicenzaPoeticaGrammatica
Adoro le critiche, ma -ve prego!- che siano costruttive!!

Avatar utente
megagenius
Messaggi: 322

Re: Forever Young

Messaggio#4 » martedì 17 luglio 2018, 16:27

Ciao Dand Elion!

Racconto "infernale", il tuo, con un numero impressionante di citazioni e richiami! Lo sviluppo prende abbastanza, se non altro per lo stile narrativo "ossessivo" e molto particolare che cerca di mescolare prosa moderna, slang giovanile e un certo tipo di scrittura d'avanguardia (ma solo a tratti). Il risultato finale è altalenante. Il cuore della vicenda è davvero inquietante: un appuntamento (flashmob) in una cava che culmina in un incontro con una creatura degli Inferi affamata di umani e coadiuvata da un ragazzetto tanto idiota quanto diabolico, forse una metafora dei giorni nostri?? Fin lì il racconto funziona, scorre un po' a fatica per via dello stile, ma è godibile, tutto sommato.
Nella parte finale si fatica un po' a comprendere tutto, e ho effettuato un altro paio di letture per cercare di afferrare la filosofia di fondo. Il ragazzetto diabolico lascia andare la vittima per far si che faciliti l'individuazione di altre... Ma in che modo? Con altri flashmob? E se il protagonista ora sa, è così ingenuo e cucco da andare a parlarne in giro? Quanto meno, credo, se ne starà alla larga da altre situazioni simili...
E poi: cosa ci fa Marilyn Manson nella cava?!?!? O Brian Hugh è qualcos'altro? O è un nomignolo che simpaticamente il ragazzetto efebo dà alla bestia infernale? Boh, non saprei.
Segnalo l'uso dei trattini in modo improprio: "Lo sforzo per mantenere il volume della voce basso - sconfessato e tradito dal tremolio roco - risuona con una lieve eco in un silenzio più ampio.", cioè lo spazio va da entrambi i lati, e comunque di trattini ce ne sono troppi, indispettiscono il lettore. Ancora, segnalo "non curante" che invece è "noncurante". Ci sono altri refusi, ma sono assolutamente perdonabili, vista la severità del regolamento e del meccanismo di questo contest.
Da ultimo, bizzarra la scelta di non usare mai un nome del protagonista: scelta coraggiosa e non facilmente gestibile, ma penso tu ci sia riuscita abbastanza bene.
Racconto che raggiunge la sufficienza, ma non di più.
In bocca al lupo!!!

Emiliano.

Avatar utente
DandElion
Messaggi: 591

Re: Forever Young

Messaggio#5 » martedì 17 luglio 2018, 23:24

Il ragazzetto è Young Signorino, che dice di essere figlio del Diavolo e si propone di superare Marylin Manson (seeeh campa cavallo!)
:) sono contenta che a suo modo ti abbia colpito, purtroppo ieri ho scritto dalle 23:30 in poi quindi mi sono trovata una marea di input tutti insieme da gestire.. Insomma già non era facile, con i tempi ancora più stretti è stato davvero difficile!
#AbbassoIlTerzoPuntino #NonSmerigliateLeBalle
#LicenzaPoeticaGrammatica
Adoro le critiche, ma -ve prego!- che siano costruttive!!

Avatar utente
jimjams
Messaggi: 558

Re: Forever Young

Messaggio#6 » domenica 22 luglio 2018, 0:12

Storia molto molto carina e ben scritta. Non ho tantissimo da commentare, ci siamo anche con il rispetto del tema, credo (ma solo io ho capito che le persone non dovevano ricordarsi chi erano?) Solo una cosa non mi funziona, o non ho capito o hai fatto un piccolo errore. Nel finale dici: "Se aguzzasse l’orecchio sentirebbe il ragazzetto dire:", quindi, dico io, non l'ha sentito quello che ha detto. Poi dici: "Qualcuno, ma non lui: lui adesso, la sa la verità." Però se non l'ha sentito, la verità non può "saperla", semmai intuire, sospettare, cagarsi comunque sotto, ma non sapere. Insomma niente di particolare, tutto ok per il resto.

viviana.tenga
Messaggi: 500

Re: Forever Young

Messaggio#7 » domenica 22 luglio 2018, 14:28

Ciao Dand,
Ammetto che alla prima lettura ho fatto un po' fatica a orientarmi, ma la seconda ha eliminato qualsiasi difficoltà di comprensione. Young Signorino l'ho riconosciuto subito pur non seguendolo, simpatica l'idea di metterlo in scena come emissario del diavolo e ottima l'atmosfera "infernale" della prima parte. Le specifiche direi che sono ok (il luogo sconosciuto non è davvero sconosciuto per il ragazzino, ma questo si capisce solo in un secondo momento, quindi considero che ci può stare).
Nel complesso, un buon racconto, non immediato e con qualche refuso, ma sicuramente una buona prova.

Avatar utente
Andrea Partiti
Messaggi: 942
Contatta:

Re: Forever Young

Messaggio#8 » mercoledì 25 luglio 2018, 11:47

Confesso di non sapere nulla di Young Signorino, se non per qualche titolo di notizie che mi è passato davanti, quindi è probabile che una delle letture del racconto mi sia sfuggita.
Mi piace comunque, i flashmob-trappola, la cava con la bestia dentro (mi aspettavo un drago, perché sembrava il posto giusto), la scoperta che era solo un'allucinazione presa male ma forse no. Il racconto funziona ed è composto in maniera così originale e improbabile da farmelo seguire con attenzione da subito, per non perdermi dettagli.
Basta una ripulita formale (something something due puntini) ed è ottimo così com'è!

Giuseppe Patti
Messaggi: 49

Re: Forever Young

Messaggio#9 » mercoledì 25 luglio 2018, 19:18

Ciao,
tralasciando gli errori sparsi qua e là, causati dal non aver avuto tempo di rileggere, la storia mi sembra funzioni, tranne che nel finale. Non so, ma è come se mancasse qualcosa, forse giusto una parola in più o una frase per far capire meglio al lettore cosa sia successo. Forse ho fatto fatica a capire, proprio perché non conosco Young Signorino, ma, come ti hanno già fatto notare, quel "sentirebbe" fa molto confondere, anche perché poi con "lui adesso, la sa la verità" il lettore si ritrova a rileggere più e più volte la frase senza comunque riuscire a capire realmente cosa fosse accaduto e può soltanto ipotizzare.
In ogni caso, in bocca al lupo!

Avatar utente
DandElion
Messaggi: 591

Re: Forever Young

Messaggio#10 » mercoledì 25 luglio 2018, 20:59

Ringrazio tutti per i commenti e rispondo sia a Patti che a Pacchiarotti:
lui "sa" la verità perchè si è visto e ha intuito che non è stato un trip da sostanze psicotrope, ma davvero ha i vestiti sporchi e le varie sbucciature, è una "sa" di consapevolezza acquisita, non di conferma ottenuta!
#AbbassoIlTerzoPuntino #NonSmerigliateLeBalle
#LicenzaPoeticaGrammatica
Adoro le critiche, ma -ve prego!- che siano costruttive!!

Avatar utente
DandElion
Messaggi: 591

Re: Forever Young

Messaggio#11 » mercoledì 25 luglio 2018, 21:00

Andrea Partiti ha scritto:Basta una ripulita formale (something something due puntini) ed è ottimo così com'è!

Il terzo puntino non mi avrà mai!!!!!! :P :P :P
#AbbassoIlTerzoPuntino #NonSmerigliateLeBalle
#LicenzaPoeticaGrammatica
Adoro le critiche, ma -ve prego!- che siano costruttive!!

Avatar utente
diego.martelli
Messaggi: 133

Re: Forever Young

Messaggio#12 » giovedì 26 luglio 2018, 19:17

Purtroppo non ho colto in nessun modo il riferimento a Young Signorino se non tramite i commenti. Ho apprezzato l'atmosfera e il ritmo del racconto ma non molto la catena degli eventi in sé, che ho trovato un po' confuso: forse si poteva trovare il modo di rendere la sequenza di eventi più esplicita (o forse no, per via delle altre scelte relative al ritmo e allo stile del racconto).

Avatar utente
Peter7413
Messaggi: 478

Re: Forever Young

Messaggio#13 » giovedì 26 luglio 2018, 20:27

In seconda lettura ho apprezzato molto di più, anche se il finale no, non riesco ad apprezzarlo perché incapace io di cogliere tutti i riferimenti e quindi i collegamenti. Senza quel finale l'avrei considerato molto buono, ma devo togliere qualche puntino di apprezzamento proprio per la sua destabilizzante, per me, presenza. Scritto bene, molto bene.

Avatar utente
Gennibo
Messaggi: 239

Re: Forever Young

Messaggio#14 » giovedì 26 luglio 2018, 22:20

Racconto interessante. All’inizio non mi era chiaro in quanti fossero appesi alla parete, ho immaginato fosse uno solo che parlava con sé stesso e gli dava fastidio la sua voce, poi ho capito. Anche alla fine ho avuto un dubbio, quando dici: “le scarpe infangate, le mani sbucciate, i capelli sozzi…” questa frase finale mi fa capire che lui è davvero in quello stato e che è la prova che non è stato un sogno o un’allucinazione, o almeno io l’ho interpretata così.
Mi sono piaciute molto le descrizioni dei personaggi, ad esempio “Non dice frasi di senso compiuto, ma ripete parole a caso.” Rende perfettamente l’idea. Invece questa frase: “Mentre rimugina sull’enorme cazzata che aveva appena realizzato di aver fatto”, andrebbe ridotta di un terzo. Ma visto il tempo che ci hai messo è più che comprensibile.
Insomma, bravissima!

Avatar utente
Linda De Santi
Messaggi: 497

Re: Forever Young

Messaggio#15 » giovedì 26 luglio 2018, 23:01

Ciao Dand Elion! 
Bel racconto, scritto con uno stile scorrevole ed elegante (ma per questo ormai sei una garanzia! :)). 
Ho riconosciuto al volo Young Signorino perché, spinta dalla curiosità (visto che tutti ne parlavano) ho visto un pezzo di un suo video. Per chi non ha presente il soggetto, però, il racconto rischia di risultare un po' criptico. 
Un po' come è risultato criptico a me il finale: mi sono persa i riferimenti e non ho capito granché. 
Ho comunque apprezzato molto l'idea, il modo in cui hai sviluppato i tre temi e il tuo stile, come sempre molto bello. 
Alla prossima! :)

Avatar utente
lordmax
Messaggi: 308

Re: Forever Young

Messaggio#16 » venerdì 27 luglio 2018, 0:07

Bella partenza, ottimo horror claustrofobico. L'idea del flashmob che finisce male mi è piaciuta molto. I richiami e i rimandi alle creature infernali sono ben azzeccati.
La parte finale meno. A una inversione molto forte quando viene risvegliato non corrisponde poi un prosieguo altrettanto scanzonato che avrebbe reso il racconto meraviglioso. È come se fossi tornata sui tuoi passi. Il sa non sa, intuisce o forse sbaglia è un grande classico ma lo hai liquidato un po' troppo in fretta, qualche parola in più ci sarebbe stata proprio bene.
Nel complesso però un bel racconto che si fa legge e prende parecchio grazie all'ottimo incipit.
Un appunto sulla sfida, vedo un poco stiracchiato il primo punto.

Torna a “118° All Time - Special THREE STEPS EDITION”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite