E vissero per sempre felici e contenti

Appuntamento per lunedì 22 luglio dalle 21.00 all'una con un tema di Eleonora Rossetti, anche CO-MODERATRICE dell'Edizione. Gli autori avranno un massimo di 1313 caratteri per scrivere un racconto sul tema indicato: racconti superbrevi! Oltre alla brevità, l'edizione sarà SPECIAL anche per le modalità della fase finale: i racconti finalisti accederanno non al giudizio di una guest, ma a un gruppone di finale in cui verranno chiamati a commentarsi e classificarsi una seconda volta. In questa fase finale Eleonora Rossetti stilerà a sua volta una classifica (con commenti) che verrà conteggiata con valore doppio e che verrà svelata una volta arrivate tutte le altre classifiche.
Avatar utente
maurizio.ferrero
Messaggi: 317

E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#1 » lunedì 22 luglio 2019, 22:03

E vissero per sempre felici e contenti

Sì, bel finale, dirai tu. Poi passa qualche mese, lei sparisce di casa per qualche giorno, e vieni a sapere che se la stava facendo con Malefica. Da Bella Addormentata a Bella Svergognata.
Dai un colpo di telefono alle fate madrine per farti dare una pozione di invisibilità, la segui e la cogli sul fatto. Le becchi mentre ci stanno dando dentro in un roveto. E chi pensava che le piacesse il sadomaso? Stai a guardare per un po’, alla fine il tuo nano decide di saltare fuori dai pantaloni, e proprio in quel momento l’effetto della pozione termina.
Fai il sorriso più azzurrevole che ti sia mai riuscito e te ne esci con “posso partecipare?” Non finisci nemmeno la domanda che stai correndo fuori dal castello maledetto con i pantaloni in fiamme. Drago del cazzo.
Immagino che ti infastidisca che ti racconti questa storia, o che non te ne freghi proprio niente, ma voglio che tu capisca come e perché sono arrivato da te. Ora che tutto è andato in fumo, come le mie braghe, tutto ciò che mi resta da fare è provare esperienze nuove. Espandere i miei orizzonti, capisci.
Forse troverò la strada per essere felice e contento.
Ora, ce l’avrai un nome vero, o vuoi che ti chiami col tuo nickname?
Bestia, va bene, e che cazzo.
Bestia.
Che preferisci, attivo o passivo?



Avatar utente
eleonora.rossetti
Messaggi: 537

Re: E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#2 » lunedì 22 luglio 2019, 22:04

Ciao Maurizio! Tutto ok con i parametri, buona Summer Short Edition!
Uccidi scrivendo.

Avatar utente
megagenius
Messaggi: 321

Re: E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#3 » martedì 23 luglio 2019, 12:59

Ciao Maurizio! Lieto di ritrovarti di nuovo nell'Arena.
A una prima lettura, il racconto mi ha lasciato perplesso: un po' di confusione generale, tanta spunti scabrosi, e un finale che definirei "boh?!".
L'ho poi riletto e ho colto tutta una serie di sottotesti che hai voluto comunicare e credo anche di aver capito la doppia interpretazione. Mi sono anche divertito, a dire il vero. Queste strane perversioni dei personaggi delle favole, in primis il Principe Azzurro sono esilaranti. Ho provato a immaginarmi le scene e ho riso da solo davanti al monitor!
In pratica, il protagonista potrebbe essere anche l'utente di una chat in cerca di nuove emozioni e nuovi "obiettivi" carnali da accalappiare e si inventa protagonista di una favola dai risvolti un po' porno. Ma potrebbe essere anche proprio il Principe Azzurro davvero sui generis.
Nel complesso un racconto particolare e apprezzabile. Purtroppo fatico, anche in questo caso, a trovare il tema.
In bocca al lupo!

Emiliano.

Avatar utente
Peter7413
Messaggi: 478

Re: E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#4 » martedì 23 luglio 2019, 17:21

Interessante strategia: espliciti il tema nel titolo e poi lasci andare il racconto a briglie sciolte in quello che è IL GIORNO DOPO. Molto funzionale e di sicuro non si può dire che il racconto stesso non si basi proprio sulle parole famose "e vissero felici e contenti". Qualche dubbio sulla svolta: fino al nano tutto bene, ottima anche la fuga dal drago, ma perché proprio la BESTIA? Intendiamoci, potevi metterci quello che volevi e ci stava, ma con uno sforzo in più potevi legarlo meglio a quanto precedeva. In ogni caso, una prova più che buona.

Avatar utente
battaglia.francesco90
Messaggi: 47
Contatta:

Re: E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#5 » martedì 23 luglio 2019, 18:42

Ciao Maurizio, sono felice di ritrovarti con un altro pezzo spassoso, maleducato e tagliente. Mi è piaciuto molto: dietro le zozzerie tutte da ridere ci sono riferimenti precisi, semplici ma ben giocati: in pezzi così brevi non è una cosa da poco. Sviluppi il tema alla grande: il sacrosanto diritto a scandalizzarsi di fronte al finale più ovvio di tutti, ma che resta incompiuto, mi ha convinto al 100%. In bocca al lupo, compare di Napalm!

Avatar utente
maurizio.ferrero
Messaggi: 317

Re: E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#6 » martedì 23 luglio 2019, 21:45

Grazie a tutti e tre per i commenti.

megagenius ha scritto:Purtroppo fatico, anche in questo caso, a trovare il tema.
Emiliano.


Peter7413 ha scritto:Interessante strategia: espliciti il tema nel titolo e poi lasci andare il racconto a briglie sciolte in quello che è IL GIORNO DOPO.


Esatto Peter, la strategia sul tema è stata esattamente quella che hai detto. "E vissero per sempre felici e contenti" sono sicuramente "ultime parole famose" che tutti conoscono. Non ho giocato sul colpo di scena finale, quanto sullo sviluppare una situazione a partire dal tema.

Peter7413 ha scritto:Qualche dubbio sulla svolta: fino al nano tutto bene, ottima anche la fuga dal drago, ma perché proprio la BESTIA?


Beh, potrei dire che il principe sia rimasto talmente deluso da aver cambiato fiaba. Ma, in effetti, qualcosa di più legato alla bella addormentata forse avrebbe giocato meglio.

Avatar utente
Gabriele Dolzadelli
Messaggi: 214
Contatta:

Re: E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#7 » martedì 23 luglio 2019, 22:06

Ciao Maurizio.
Paletto rispettato con il titolo e con il concetto espresso dal racconto, anche se avrei apprezzato di più il ripetersi di quelle parole all'interno del testo stesso.
Come sempre, lo stile è ottimo, con il giusto ritmo e un'espressività forte e incisiva. Mi è parso, però, un po' illogico e forzato che un uomo fino a quel momento etero, si sia scoperto omosessuale dopo che anche la fidanzata ha fatto lo stesso. È come se siano troppe rivelazioni tutte insieme, a meno che non si voglia rimanere entro i confini della parodia. Ottimi i riferimenti così come la strategia della chat per sviluppare la breve narrazione. A rileggerci!

Avatar utente
Il Calmo
Messaggi: 171

Re: E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#8 » giovedì 25 luglio 2019, 9:23

Ciao Maurizio,
allora lo stile mi piace, adoro il sarcasmo e questa ricerca quasi forzata di scene “scabrose” mi ha divertito.
Detto questo però poi emergono le criticità, ossia che per capire alcune cose ho dovuto leggere i tuoi commenti, specie per quanto riguarda il tema.
Non lo ritrovavo, poi ho capito che eri partito dal titolo, ma non mi era risultato chiarissimo, forse lo avresti dovuto ripetere, magari in corsivo già all’interno del racconto e allora avrei visto chiaramente il legame.
Per il resto secondo me hai osato anche troppo, le situazioni sono esagerate, sarebbe stato forse più efficace giocare con qualcosa di più concreto, proprio per fare da contrasto alle favole (ma questa è solo una mia idea, una volta capito dove andavi a parare).

lailmil
Messaggi: 62

Re: E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#9 » venerdì 26 luglio 2019, 8:50

Ciao Maurizio,
se non sbaglio è stato il primo racconto della serata, complimenti per la prontezza!
Ho apprezzato moltissimo il tono disincantato del principe azzurro, e secondo me sei riuscito perfettamente a rendere il monologo/dialogo, con la narrazione incalzante e asciutta. E soprattutto, ho trovato geniale come hai usato il tema, ficcandoci dentro gli elementi delle fiabe: i pantaloni arrostiti dal drago sono un gioiellino.
Non ho afferrato del tutto alla prima lettura, ma quando ho riletto il racconto l'ho trovato geniale e spassoso. Non mi ha dato particolarmente fastidio che tu abbia usato la bestia alla fine, ma forse sono ancora più convinta per la risposta che hai dato a un altro commento, sul fatto di cambiare fiaba: messa nel racconto, sarebbe stata una trovata facilmente accettabile. A parte questo, nulla da dire sul tuo racconto, a rileggerti!

viviana.tenga
Messaggi: 500

Re: E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#10 » venerdì 26 luglio 2019, 14:48

Ciao Maurizio,
Mi è piaciuto molto il tono scanzonato e sopra le righe del tuo racconto. Anche prima di leggere i commenti, non ho avuto difficoltà a individuare il tema nel contrasto tra il titolo ("ultime parole" che tutti conoscono per eccellenza) e lo svolgimento del racconto.
Dovendo muovere una critica, è anche vero che il cambio di fiaba finale spiazza un po' (forse avresti potuto esplicitare meglio il passaggio, magari con un "voglio lasciarmi la mia storia alle spalle ed entrare in un'altra"). Sarebbe poi stato interessante anche sapere cosa ha spinto Bestia a cercare a sua volta nuove avventure, ma mi rendo conto che con un limite di caratteri così stringente era difficile

Filippo De Bellis
Messaggi: 60

Re: E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#11 » lunedì 29 luglio 2019, 0:45

Caro Maurizio, sono riuscito a dare un'occhiata al racconto e l'ho trovato spassosissimo, complimenti! Una prosa agile, con una bellissima alternanza tra prima e seconda persona che tiene sempre alta l'attenzione del lettore. Questa vena dissacratrice, cinica che incendia la fiaba, "inzozzisce" i principi azzurri e sbugiarda le principesse mi è piaciuta tanto. L'ho vissuto come uno smerdamento di tutti i lieto fine americani e ho provato grande soddisfazione.

Avatar utente
maurizio.ferrero
Messaggi: 317

Re: E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#12 » lunedì 29 luglio 2019, 9:50

Amici scrittori tutti, grazie mille per i commenti e le osservazioni :)

Gabriele Dolzadelli ha scritto:Mi è parso, però, un po' illogico e forzato che un uomo fino a quel momento etero, si sia scoperto omosessuale dopo che anche la fidanzata ha fatto lo stesso. È come se siano troppe rivelazioni tutte insieme, a meno che non si voglia rimanere entro i confini della parodia.


Beh, il racconto non ha alcuna pretesa di veridicità psicologica per quanto riguarda i personaggi, e vuole rimanere dentro i confini della parodia surreale. Speravo che il tono pecoreccio riuscisse a trasmette il mood giusto, ma a quanto pare non è riuscito nell'obiettivo con tutti i lettori. Poco male, alla prossima andrà meglio.

alessandra.c
Messaggi: 11

Re: E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#13 » martedì 30 luglio 2019, 14:57

Ciao Maurizio, pezzo davvero esilarante, ho riso molto sia per l'idea - dal titolo allo sviluppo - sia per i toni. Giudizio molto positivo!

Avatar utente
Massimo Tivoli
Messaggi: 314
Contatta:

Re: E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#14 » sabato 3 agosto 2019, 16:40

Ciao, Maurizio. Leggerti è sempre un gran piacere. Per quanto mi riguarda, riconfermi una mente eccezionalmente brillante e creativa, e una scrittura tagliente. Il racconto mi è piaciuto moltissimo. Registro e stile perfetti per la storia. Francamente, ho apprezzato e volevo il cambio di fiaba sul finale, a sancire il volta-pagina del protagonista per la delusione ricevuta. Ci sta che non voglia più sentir parlare di belle addormentate o principesse, e che voglia ripiegare su esperienze “diverse”, come ci sta un principe azzurro ferito nel cuore e, pertanto, dissacratorio. Racconto surreale e bizzarro al punto giusto. Per me che non sono un “velocista” è incredibile quello che riesci a fare in poco tempo. Per me, è giusto che questo pezzo, originale per molti motivi, stia in alto nella classifica. Complimenti!

Filippo De Bellis
Messaggi: 60

Re: E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#15 » sabato 3 agosto 2019, 19:45

Uno scritto spassoso, fuori dagli schemi, imprevedibile, delirante al punto giusto. Una prosa agile, con una bellissima alternanza tra prima e seconda persona che tiene sempre alta l’attenzione del lettore. Questa vena dissacratrice, cinica che incendia la fiaba, “inzozzisce” i principi azzurri e sbugiarda le principesse mi è piaciuta tanto. L’ho vissuto come uno “smerdamento” (non trovo termine migliore) di tutti i lieto fine americani ed ho provato grande soddisfazione.
Gli unici appunti sono figli del mio gusto personale: ho trovato il finale leggermente meno chiaro, meno pulito dell’inizio nella prosa. Rileggendo si riesce a dare tranquillamente una lettura personale del finale, ma a prima lettura l’avevo trovato un attimo ingarbugliato.
Forse mi sarebbe piaciuto ancor di più se il tutto avesse girato intorno al sesso, alle storie fedifraghe tra protagonisti, alle recondite pulsioni sessuali dei professionisti. La presenza di altri topic delle fiabe (come il drago) mi è parsa una leggera deviazione dalla via maestra intrapresa nell’incipit.
In ultima analisi, secondo me un pezzo assolutamente degno di fare capolino da qualche rivista di satira, o in una raccolta di scritti dallo stesso tono. Grande.

Jacopo
Messaggi: 63

Re: E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#16 » lunedì 5 agosto 2019, 12:07

Ciao Maurizio, un piacere leggerti! Buona l’intuizione di partire dalle ultime parole di una favola per sviluppare una visione alternativa di quel che succede “dopo”. L’idea di giocare a dissacrare le favole mi ha ricordato la saga (versione hard sadomaso) di Shrek e la figura di Azzurro, principe disilluso e disincantato. Un racconto divertente e ironico, sorretto da una scrittura consapevole, agile e calzante per il tipo di storia che hai deciso di dipingere.

Avatar utente
Vastatio
Messaggi: 618

Re: E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#17 » mercoledì 7 agosto 2019, 8:06

Ciao,

premesso che mi hai fregato il titolo (quando sono entrato per postare il mio racconto tu lo avevi già fatto e non mi sembrava carino creare un doppione) mi è piaciuto. Con me però hai gioco facile, perché mi piace storpiare o utilizzare le fiabe, l'ho anche già fatto un paio di volte proprio su MC.
Quindi l'idea te la promuovo. L'unico appunto che mi sento di fare è relativo al drago. Un attimo prima è braghe calate davanti a Malefica e Signora Azzurro e dopo il punto (nemmeno un punto a capo) sta fuggendo dal drago che non è che fosse nascosto nel roveto vicino. Ho apprezzato anche il gemellaggio con la Bestia.

Avatar utente
Laura Cazzari
Messaggi: 243

Re: E vissero per sempre felici e contenti

Messaggio#18 » giovedì 8 agosto 2019, 22:30

Ciao Maurizio, devo dire che il tema è pienamente centrato e hai usato delle ultime parole famose ampiamente conosciute. Sei riuscito a creare un quadretto divertente attingendo dalle fiabe, ma portando tutto all’esasperazione. Mi piacciono anche i termini inventati che hai usato “azzurrevole”. L’unica nota dolente per me è il finale. Un po’ troppo confuso. Non riesco a capire bene il quadro che volevi disegnare. Con chi parla? È suo il nickname “bestia” o quello dell’interlocutore? Comunque, un’idea originale.
Laura Cazzari

Torna a “130° All Time - Special Summer Short Edition”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite