Semifinale Federico di Moscabianca Edizioni

Per partecipare alla Sfida basta aver voglia di mettersi in gioco.
Le fasi di gioco sono quattro:
1) Il due gennaio sveleremo il tema deciso da Maurizio Ferrero. I partecipanti dovranno scrivere un racconto e postarlo sul forum.
2) Gli autori si leggeranno e classificheranno i racconti che gli saranno assegnati.
3) Gli SPONSOR leggeranno e commenteranno i racconti semifinalisti (i migliori X di ogni girone) e sceglieranno i finalisti.
4) Il BOSS assegnerà la vittoria.
Avatar utente
Spartaco
Messaggi: 712

Semifinale Federico di Moscabianca Edizioni

Messaggio#1 » venerdì 27 marzo 2020, 1:17

Immagine
Eccoci alla seconda parte de La Sfida a Ballata di fango e ossa
Accedono in semifinale: Sulla collina di Hedin, di Andrea Lauro e Quindici uomini, di Gabriele Dolzadelli.

In risposta a questa discussione gli autori semifinalisti hanno la possibilità di postare il loro racconto revisionato, così da poter dare allo SPONSOR un lavoro di qualità ancora superiore rispetto a quello che ha passato il girone.
Quindi possono sfruttare i giorni concessi per limare i difetti del racconto, magari ascoltando i consigli che gli sono stati dati da chi li ha commentati.

Scadenza: domenica 29 marzo alle 23:59
Limite battute: 21.666

Se non verrà postato alcun racconto, allo SPONSOR verrà consegnato quello che ha partecipato alla prima fase.
Anche se già postato, il racconto potrà essere modificato fino alle 23:59 del 29 marzo. Non ci sono limiti massimi di modifica.
Il racconto modificato dovrà mantenere le stese caratteristiche della versione originale, nel caso le modifiche rendessero il lavoro irriconoscibile verrà inviato allo SPONSOR il racconto che ha partecipato alla prima fase.

Non fatevi sfuggire quest'occasione!



Avatar utente
Spartaco
Messaggi: 712

Re: Semifinale Federico di Moscabianca Edizioni

Messaggio#2 » sabato 4 aprile 2020, 11:38

Di Quindici uomini ho apprezzato l’idea di prendere spunto dalla strofa di una canzone per immaginare una storia.
Lo stile è chiaro e scorrevole e in grado di catturare l’attenzione del lettore con una tensione crescente. Il plot twist è stato inoltre inserito al momento giusto, risultando molto efficace e d’impatto.
Non ho scelto questo racconto perché nel complesso la trama è piuttosto semplice e non particolarmente originale.

Anche in Sulla collina di Hedin l’autore è stato capace di creare una buona tensione che ci accompagna per tutta l’ascesa (fisica e metaforica) di Caterina.
In questo caso ho apprezzato il modo in cui l’ambientazione prendesse forma attraverso le azioni e parole dei personaggi, senza che il ritmo della narrazione ne risentisse.
Molto buona anche la caratterizzazione dei personaggi che, con poche frasi e gesti, acquisiscono subito una personalità ben definita.
Il racconto rallenta durante il dialogo con la naga ma giusto il tempo necessario per fornire le premesse che porteranno la protagonista alla sua scelta finale, dando quindi senso all’intero racconto.

Per i motivi sopra elencati, ho trovato questo secondo racconto più interessante dell’altro, ma devo dire che ho letto entrambi con piacere e curiosità.

La mia scelta va a favore di Sulla collina di Hedin.

Torna a “La Sfida a Ballata di fango e ossa”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti