Al di là

luca.pagnini
Messaggi: 120

Al di là

Messaggio#1 » martedì 21 aprile 2020, 0:32

Diario, g78
La missione è fallita. Qui è tutto infranto.

Diario, g77
Non ho ancora nessuna risposta, però ho un’altra domanda, cosa significa riavvolgere il nastro?

Diario, g76
Finalmente di là qualcosa si muove. Forse stanno tornando, o forse saranno di nuovo gli altri? Non mi resta che aspettare e vedere. Comunque ricomincerò da capo e scriverò di nuovo solo quando avrò una risposta. Devo riavvolgere il nastro.

Diario, g57
È passato un mese. Il sole sorge sempre a ovest e tramonta a est. E io sono ancora qui, da solo. Ho fatto e rifatto tutti i calcoli, ma non ho fatto alcun passo in avanti. E pensare che mi hanno attirato al riflesso pochissime volte. Eppure una soluzione ci dev’essere.

Diario, g27
Stamani mi sono alzato più tardi del solito. Sono sette giorni che non vedo più nessuno, che non sento più nessuno. A volte mi chiedo se qui sia mai esistito davvero qualcun altro. Poi mi guardo intorno e penso che, sì, qualcuno c’era. Anche il diario lo conferma. Fino a sette giorni fa non lo scrivevo io, lo so perché la calligrafia non corrisponde. Chissà chi era. L’ultima nota dice di non abbandonare la posizione, per nessuna ragione. Dove saranno finiti tutti?

Diario, g20
Oggi abbiamo capito che lo specchio funziona, ma non come pensavamo noi. Ormai però non possiamo mollare. Abbiamo mandato di là due a due, ma nessuno è tornato. Forse le teorie sono sbagliate, forse non è sufficiente essere qui. O forse hanno tutti disertato? Non ci voglio credere, domani proverò io stesso.

Diario, g8
Sta affiorando un po’ di delusione. Ancora non siamo riusciti a trovare il punto giusto. Non è semplice lavorare senza farsi vedere da loro. Ogni volta che qualcuno dei nostri viene attirato al riflesso, gli altri restano bloccati per ore. Pensavamo di riuscire ad appannare il vetro, ma gli scienziati si sbagliavano. Dobbiamo trovare un’altra strategia. Il passaggio è qui, ci deve essere per forza, lo sento.

Diario, g1
La missione inizia con i migliori auspici. Tutta la nostra umanità è con noi. Il gruppo è pronto. Il Presidente ha fatto appena in tempo a salutarci e poi è stato attirato al riflesso, come sempre. Prima di lui la first lady. Siamo entusiasti, questo è il posto e i calcoli sembrano giusti. Non sarà semplice, ma ce la faremo, usciremo dallo specchio e le nostre esistenze diventeranno reali. Avremo anche noi una vita nostra e non più al loro servizio. Il limite non esisterà più.

- C’è scritto altro?
- No, signore. Li abbiamo fermati appena in tempo, vero, signore?
- Pare proprio di sì.
- Ma cosa volevano fare, signore?
- Non ne ho idea, forse prendere il nostro posto, chi lo sa. Andiamo, il Presidente vuol sapere tutto, adesso.
- Posso fare una domanda, signore?
- Avanti.
- È vero, signore, che il presidente sta tanto tempo davanti allo specchio?
- Domanda impertinente ma, sì, non ho mai conosciuto nessuno più vanitoso.
Ultima modifica di luca.pagnini il martedì 21 aprile 2020, 0:35, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
antico
Messaggi: 4854

Re: Al di là

Messaggio#2 » martedì 21 aprile 2020, 0:34

Ciao Luca! Secondo MC consecutivo per te dopo tanto tempo, grande! Tutto ok con caratteri e tempo, buona Patrizia Rinaldi Edition!

Avatar utente
Massimo Tivoli
Messaggi: 314
Contatta:

Re: Al di là

Messaggio#3 » martedì 21 aprile 2020, 16:36

Ciao Luca. Purtroppo, come nel caso di un altro racconto di questo gruppo, anche per il tuo racconto non so cosa dire. L’ho riletto due volte, prima in un senso, poi nell’altro, pensando che la prima volta la trama al contrario, all’indietro, non mi avesse aiutato nella comprensione. Ma niente, non ho capito nulla. Come scritto anche a Dario per il suo racconto, ti chiedo scusa per la mia incapacità di intendere il testo. Spero che gli altri siano più arguti di me nel valutarti. Buona edition e in bocca al lupo.

luca.pagnini
Messaggi: 120

Re: Al di là

Messaggio#4 » mercoledì 22 aprile 2020, 0:05

Massimo Tivoli ha scritto:Ciao Luca. Purtroppo, come nel caso di un altro racconto di questo gruppo, anche per il tuo racconto non so cosa dire. L’ho riletto due volte, prima in un senso, poi nell’altro, pensando che la prima volta la trama al contrario, all’indietro, non mi avesse aiutato nella comprensione. Ma niente, non ho capito nulla. Come scritto anche a Dario per il suo racconto, ti chiedo scusa per la mia incapacità di intendere il testo. Spero che gli altri siano più arguti di me nel valutarti. Buona edition e in bocca al lupo.


Ciao Massimo, non ti preoccupare, fa parte del gioco, anzi, grazie che ci hai investito del tempo più del dovuto.
Alla prossima!

Avatar utente
Il Calmo
Messaggi: 171

Re: Al di là

Messaggio#5 » mercoledì 22 aprile 2020, 11:23

Mi dispiace davvero dover alla fine dare un giudizio negativo.
Mi dispiace perché l’idea del diario a ritroso per me era ENTUSIASMANTE e avrei voluto avercela io!!
Però io davvero non riesco a capire cosa sia successo, quale sia il problema e dove sia il tema del contest.
Cioè che succede? È una lotta tra i riflessi e le persone vere? Davvero non si capisce ed è un peccato.
Lo stile era buono, il ritmo incalzante..però rimane una grande incompiuta! Spero almeno che ci sia qualcuno che comprenderà meglio il significato e me lo spieghi!

luca.pagnini
Messaggi: 120

Re: Al di là

Messaggio#6 » mercoledì 22 aprile 2020, 19:10

Il Calmo ha scritto:Mi dispiace davvero dover alla fine dare un giudizio negativo.
Mi dispiace perché l’idea del diario a ritroso per me era ENTUSIASMANTE e avrei voluto avercela io!!
Però io davvero non riesco a capire cosa sia successo, quale sia il problema e dove sia il tema del contest.
Cioè che succede? È una lotta tra i riflessi e le persone vere? Davvero non si capisce ed è un peccato.
Lo stile era buono, il ritmo incalzante..però rimane una grande incompiuta! Spero almeno che ci sia qualcuno che comprenderà meglio il significato e me lo spieghi!


Lo spero anch'io. :)
Grazie Andrea.

Avatar utente
Davide Di Tullio
Messaggi: 272

Re: Al di là

Messaggio#7 » sabato 25 aprile 2020, 15:34

Ciao Luca

Piacere di rileggerti. A me il tuo racconto non è dispiaciuto affatto. Mi sembra scritto piuttosto bene. Si vede che hai studiato l'esposizione strutturandola con un preciso intento. C'è il rimando allo specchio già al primo paragrafo. Lo specchio, elemento archetipato della letteratura di tutti i tempi, dal molteplice significato simbolico. C'è il tema del l'inversione del tempo con questo countdown che rimanda alla specularità del riflesso e poi questa fine un po' enigmatica. Non è un racconto che arriva immediato, è vero. E un po' troppo celebrale forse, ma non vedere quel "troppo" come una critica. Credo che inserendo un aforisma all'inizio del testo o una sorta di morale alla Esopo alla fine, avresti fornito al lettore frettoloso del contest, compreso me, una chiave esegetica inequivocabile. Pensaci. Per me, comunque, una buona prova. A rileggerci!

luca.pagnini
Messaggi: 120

Re: Al di là

Messaggio#8 » sabato 25 aprile 2020, 18:24

Davide Di Tullio ha scritto:Ciao Luca

Piacere di rileggerti. A me il tuo racconto non è dispiaciuto affatto. Mi sembra scritto piuttosto bene. Si vede che hai studiato l'esposizione strutturandola con un preciso intento. C'è il rimando allo specchio già al primo paragrafo. Lo specchio, elemento archetipato della letteratura di tutti i tempi, dal molteplice significato simbolico. C'è il tema del l'inversione del tempo con questo countdown che rimanda alla specularità del riflesso e poi questa fine un po' enigmatica. Non è un racconto che arriva immediato, è vero. E un po' troppo celebrale forse, ma non vedere quel "troppo" come una critica. Credo che inserendo un aforisma all'inizio del testo o una sorta di morale alla Esopo alla fine, avresti fornito al lettore frettoloso del contest, compreso me, una chiave esegetica inequivocabile. Pensaci. Per me, comunque, una buona prova. A rileggerci!


Ciao Davide! Non sai quanto mi faccia piacere il tuo commento, pensavo di aver sperimentato un po' troppo. Il tuo consiglio poi è assolutamente illuminante...
► Mostra testo

Grazie davvero, a presto.

viviana.tenga
Messaggi: 500

Re: Al di là

Messaggio#9 » domenica 26 aprile 2020, 14:29

Ciao Luca,
Il tuo racconto mi ha incuriosito molto ed è sicuramente un esperimento interessante, ma non sono sicura di averlo capito a pieno. Ho intuito che si parla di personaggi che vivono oltre uno specchio, riflessi che vogliono liberarsi dalla loro condizione subordinata varcando il limite dello specchio. Ho trovato molto evocativa l'immagine di loro che vengono "richiamati a riflesso", l'idea di una forza misteriosa che li tiene incatenati alla loro controparte oltre lo specchio.
Detto questo, sono rimasta con l'impressione che mi sia sfuggito qualcosa. Non ho capito il commento finale sulla vanità del Presidente, che da come è posta sembra debba essere la chiave per comprendere tutto.
Insomma, l'impressione complessiva è quella di un racconto potenzialmente molto affascinante, ma ancora un po' troppo criptico.

luca.pagnini
Messaggi: 120

Re: Al di là

Messaggio#10 » domenica 26 aprile 2020, 17:10

viviana.tenga ha scritto:Ciao Luca,
Il tuo racconto mi ha incuriosito molto ed è sicuramente un esperimento interessante, ma non sono sicura di averlo capito a pieno. Ho intuito che si parla di personaggi che vivono oltre uno specchio, riflessi che vogliono liberarsi dalla loro condizione subordinata varcando il limite dello specchio. Ho trovato molto evocativa l'immagine di loro che vengono "richiamati a riflesso", l'idea di una forza misteriosa che li tiene incatenati alla loro controparte oltre lo specchio.
Detto questo, sono rimasta con l'impressione che mi sia sfuggito qualcosa. Non ho capito il commento finale sulla vanità del Presidente, che da come è posta sembra debba essere la chiave per comprendere tutto.
Insomma, l'impressione complessiva è quella di un racconto potenzialmente molto affascinante, ma ancora un po' troppo criptico.


Grazie Viviana, ci sei praticamente su tutto,
► Mostra testo

A presto.

Daniel Travis
Messaggi: 412
Contatta:

Re: Al di là

Messaggio#11 » domenica 26 aprile 2020, 18:02

L'idea non mi dispiace, e lo specchio come limite funziona.
C'è un problema, però: tutto il racconto si basa su un trucco - il diario all'incontrario - e, se il trucco non funziona, va in frantumi.
O meglio, diventa una storia estremamente semplice e usuale.
E la verità è che, almeno per me, seguire il filo in entrambi i sensi non è stato troppo divertente: non mi porta a una chiave di lettura fighissima, che non mi sarei mai aspettato, o intensissima, che mi sposta qualcosa dentro, ma a... Esattamente quello che mi sarei aspettato da un racconto sui riflessi, ma with extra steps.
A meno che non mi sia sfuggito qualcosa.
Il Crocicchio è un punto tra le cose. Qui si incontrano Dei e Diavoli e si stringono patti. Qui, dopo aver trapassato i vampiri e averli inchiodati a terra, decapitati, bruciati, si gettano al vento le loro ceneri.
Il Crocicchio è un luogo di possibilità.

luca.pagnini
Messaggi: 120

Re: Al di là

Messaggio#12 » lunedì 27 aprile 2020, 13:26

Daniel Travis ha scritto:L'idea non mi dispiace, e lo specchio come limite funziona.
C'è un problema, però: tutto il racconto si basa su un trucco - il diario all'incontrario - e, se il trucco non funziona, va in frantumi.
O meglio, diventa una storia estremamente semplice e usuale.
E la verità è che, almeno per me, seguire il filo in entrambi i sensi non è stato troppo divertente: non mi porta a una chiave di lettura fighissima, che non mi sarei mai aspettato, o intensissima, che mi sposta qualcosa dentro, ma a... Esattamente quello che mi sarei aspettato da un racconto sui riflessi, ma with extra steps.
A meno che non mi sia sfuggito qualcosa.


Grazie Daniel.

Avatar utente
Laura Cazzari
Messaggi: 266

Re: Al di là

Messaggio#13 » martedì 28 aprile 2020, 9:19

Ciao Luca, la tua è stata davvero un’ottima idea. Scrivere un racconto al contrario è stato un lampo di genio. Ho dovuto sforzarmi di leggerlo la prima volta nell’ordine che hai scelto tu, ma ho faticato molto. Purtroppo, non mi è chiara la storia e inoltre il tema del limite, probabilmente non avendo capito cosa volevi raccontare, non l’ho trovato. Lavorandoci un pochino può venire fuori un grande racconto.
Laura Cazzari

Kiljedayn
Messaggi: 102

Re: Al di là

Messaggio#14 » martedì 28 aprile 2020, 11:00

Ciao, Luca!
Devo ammettere che alla prima lettura, il tuo racconto mi aveva lasciato piuttosto interdetto. Soltanto "riavvolgendo il nastro" sono riuscito a farmi un'idea ben precisa di cosa stesse succedendo. Bravo, bravo davvero, questo è stato un trucchetto molto efficace! Mi resta un quesito: il richiamo alla vanità del Presidente, come si incastra nella storia? Forse il riflesso del presidente ha deciso di guidare la rivolta dei riflessi, stufo di dover costantemente rimirare un vanaglorioso e copiarne i movimenti?
Ti faccio i miei complimenti, davvero una bella prova, per quanto sperimentale!

luca.pagnini
Messaggi: 120

Re: Al di là

Messaggio#15 » martedì 28 aprile 2020, 11:46

Laura Cazzari ha scritto:Ciao Luca, la tua è stata davvero un’ottima idea. Scrivere un racconto al contrario è stato un lampo di genio. Ho dovuto sforzarmi di leggerlo la prima volta nell’ordine che hai scelto tu, ma ho faticato molto. Purtroppo, non mi è chiara la storia e inoltre il tema del limite, probabilmente non avendo capito cosa volevi raccontare, non l’ho trovato. Lavorandoci un pochino può venire fuori un grande racconto.


Grazie Laura. :)
Il limite è lo specchio.
Ultima modifica di luca.pagnini il martedì 28 aprile 2020, 11:54, modificato 1 volta in totale.

luca.pagnini
Messaggi: 120

Re: Al di là

Messaggio#16 » martedì 28 aprile 2020, 11:54

Kiljedayn ha scritto:Ciao, Luca!
Devo ammettere che alla prima lettura, il tuo racconto mi aveva lasciato piuttosto interdetto. Soltanto "riavvolgendo il nastro" sono riuscito a farmi un'idea ben precisa di cosa stesse succedendo. Bravo, bravo davvero, questo è stato un trucchetto molto efficace! ...
Ti faccio i miei complimenti, davvero una bella prova, per quanto sperimentale!


Grazie Danilo,
► Mostra testo

Sybilla Levanti
Messaggi: 142

Re: Al di là

Messaggio#17 » mercoledì 29 aprile 2020, 16:33

Luca, che dire? Ho apprezzato molto il tuo racconto, l'idea dell'andare a ritroso nel tempo makes sense specie quando si intuisce che fa riferimento al mondo dei riflessi e non a quello dal'altra parte. Il fatto che il limite sia lo specchio non emerge in modo chiaro e questo, nell'ambito del contest, rappresenta un piccolo limite dato che bisogna scavare un po' a fondo per arrivarci.
Una buona prova.

luca.pagnini
Messaggi: 120

Re: Al di là

Messaggio#18 » giovedì 30 aprile 2020, 12:06

Sybilla Levanti ha scritto:Luca, che dire? Ho apprezzato molto il tuo racconto, l'idea dell'andare a ritroso nel tempo makes sense specie quando si intuisce che fa riferimento al mondo dei riflessi e non a quello dal'altra parte. Il fatto che il limite sia lo specchio non emerge in modo chiaro e questo, nell'ambito del contest, rappresenta un piccolo limite dato che bisogna scavare un po' a fondo per arrivarci.
Una buona prova.


Grazie Sybilla. :)

Avatar utente
antico
Messaggi: 4854

Re: Al di là

Messaggio#19 » venerdì 8 maggio 2020, 12:36

Ecco, qui abbiamo un'idea geniale che però, a mio avviso, necessita di ancora un po' di lavoro per rendere al meglio. Prima cosa, un dubbio strutturale: gli appunti sul diario così ravvicinati alla fine (inizio) mi hanno lasciato perplesso così come penso che dovresti essere più chiaro sul giorno 27 e su chi sia, a quel punto, a scrivere. Probabilmente, risolto quello andrebbe più a posto anche il finale con la figura del Presidente vanesio, ma è da provare. Giustissimi gli appunti che ti ha fatto Davide, li condivido in pieno. Lavoraci che ne viene fuori un capolavoro. Allo stato attuale, è ancora tutto in potenza, direi un pollice tendente verso l'alto sulla fiducia, nel senso che una volta a posto arriva al su con lode. Dispostissimo a nuove letture nel caso tu lo riprenda.

luca.pagnini
Messaggi: 120

Re: Al di là

Messaggio#20 » venerdì 8 maggio 2020, 19:32

antico ha scritto:Ecco, qui abbiamo un'idea geniale che però, a mio avviso, necessita di ancora un po' di lavoro per rendere al meglio. Prima cosa, un dubbio strutturale: gli appunti sul diario così ravvicinati alla fine (inizio) mi hanno lasciato perplesso così come penso che dovresti essere più chiaro sul giorno 27 e su chi sia, a quel punto, a scrivere. Probabilmente, risolto quello andrebbe più a posto anche il finale con la figura del Presidente vanesio, ma è da provare. Giustissimi gli appunti che ti ha fatto Davide, li condivido in pieno. Lavoraci che ne viene fuori un capolavoro. Allo stato attuale, è ancora tutto in potenza, direi un pollice tendente verso l'alto sulla fiducia, nel senso che una volta a posto arriva al su con lode. Dispostissimo a nuove letture nel caso tu lo riprenda.


Grazie per la spinta, vedrò cosa posso ricavarne.

Torna a “140° All Time - Patrizia Rinaldi Edition - l'Ottava della Settima Era”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite