Schegge di luna

Partenza: 20/07/2020 ore 22.00
Avatar utente
wladimiro.borchi
Messaggi: 266

Schegge di luna

Messaggio#1 » lunedì 20 luglio 2020, 22:54

SCHEGGE DI LUNA

Marco lo guardò: imbavagliato e legato non faceva davvero più paura a nessuno.
«Deve solo dirmi il PIN del dispositivo a firma digitale. Meno tempo mi fa perdere e più probabilità ci sono che io non mi lasci prendere dal panico. Lo sa: non sono un delinquente. Più rimango sotto pressione, più è possibile che combini qualche cazzata!»
Estrasse il coltellaccio dallo zaino e lo fece brillare alla luce artificiale che si diffondeva nella penombra dalla finestra spalancata.
L’uomo emise un rantolo soffocato, agitandosi sul posto.
«Ha ragione, non può certo parlare imbavagliato. Facciamo una cosa, io passo l’indice sul tastierino numerico e tutte le volte che sfiorerò il numero giusto lei mi farà segno.» sospirò «Se mi darà un codice sbagliato, le taglierò via un pezzo di carne! Tutto chiaro?»
Il prigioniero scosse la testa in un assenso isterico.
«Ottimo, se siamo d’accordo possiamo cominciare. Uno, due, tre, quattro… bene. Poi?»
«Due… ottimo. Visto com’è facile?»
«Cinque… bravo! Visto? Ci siamo capiti subito. Manca solo l’ultimo!»
«Nove… Bene!»
Marco inserì il codice e caricò la sentenza che aveva preparato.
«Vede, Sig. Giudice, questo è il provvedimento che avrebbe dovuto scrivere lei. L’unico giusto. Ma le è mancato il coraggio. Allora ho dovuto averne io per tutti e due.»
Si alzò e afferrò il magistrato per la giacca.
«Purtroppo, non posso lasciarla in vita. Lo capisce, non è vero?»
Il corpo volò oltre la finestra. La luna, alle sue spalle, illuminava i palazzi.



Avatar utente
antico
Messaggi: 4871

Re: Schegge di luna

Messaggio#2 » lunedì 20 luglio 2020, 23:01

Sto arrivando per il controllo

Avatar utente
antico
Messaggi: 4871

Re: Schegge di luna

Messaggio#3 » lunedì 20 luglio 2020, 23:06

Parametri ok! Che le Olimpiadi siano con te!

Avatar utente
Polly Russell
Messaggi: 642

Re: Schegge di luna

Messaggio#4 » martedì 21 luglio 2020, 1:15

Eh ho capito, ma così, delinquente ci diventa! Lol
Ma come, io che facevo già il tifo per Marco... Tutta colpa di quel “lo sa” che mi trapana il cranio con “vedi che è innocente davvero e il giudice è stato frettoloso, o avventato, o addirittura ha ceduto a qualche minaccia.”
Però poi lo scatafasci giù dalla finestra e insieme alla colonna del giudice si infrange anche il mio eroe. Vero è che non poteva lasciarlo vivo...
Comunque, delusione a parte, ancora un buon lavoro. Con un epilogo ottimo per il protagonista. L’indomani si penserà che il giudice si sia talmente pentito, d’aver cambiato la sentenza per poi togliersi la vita.
Come sempre, una buona prova.
Buona edition!
Polly

alexandra.fischer
Messaggi: 2008

Re: Schegge di luna

Messaggio#5 » martedì 21 luglio 2020, 21:11

SCHEGGE DI LUNA di Wladimiro Borchi Tema centrato in modo insolito. Il Nostro vince facendo digitare al giudice via PIN il codice numerico con la sentenza ingiusta. Certo, non deve essere un angelo, per come lo ha trattato, imbavagliandolo e legandolo con il gioco del: ti taglio un pezzo di carne per ogni cifra errata. Il finale è caustico. Il giudice finisce comunque scaraventato dalla finestra e non c’è da dare torto al Nostro (qualunque reato avesse commesso prima, il fatto di trattare così il giudice gli avrebbe solo peggiorato la situazione.

Emamela
Messaggi: 50

Re: Schegge di luna

Messaggio#6 » martedì 21 luglio 2020, 22:21

Ciao Wladimiro,
racconto scritto molto bene e che prende. Ho fatto il tifo per Marco fino alla fine, vittima di un giudice corrotto, ma poi combina un pasticcio, inevitabile. Ma alla fine i cattivi sono tutte e due?! Giudice e giudicato non sono poi tanto diversi, alla fine non vince nessuno dei due, anche se Marco resta in vita e non punito.
A presto
Emanuela

Avatar utente
Dario17
Messaggi: 155

Re: Schegge di luna

Messaggio#7 » mercoledì 22 luglio 2020, 15:03

Per una capra come me nel campo giuridico ho dovuto spremere le sinapsi per capire cosa stesse facendo il protagonista e non ne sono ancora convinto. Voglia di vincere...un processo chiuso a torto?
Messa così è più voglia di vendetta... Sempre se ho capito bene.
Come lettore mi trovo confuso e non posso che prenderne atto.
Il cliché del coltello che brilla sotto la luce era evitabile.
La fine d'impatto mi suggerisce un "ho finito i caratteri, vola fuori di qua e muori!" :)
Lo stile c'è, ormai non è certo una novità con le tue opere.
Prova sufficiente, ma con annessi più dubbi di quanti ne avrei dovuto avere.

Avatar utente
wladimiro.borchi
Messaggi: 266

Re: Schegge di luna

Messaggio#8 » mercoledì 22 luglio 2020, 16:14

Dario17 ha scritto:Per una capra come me nel campo giuridico ho dovuto spremere le sinapsi per capire cosa stesse facendo il protagonista e non ne sono ancora convinto. Voglia di vincere...un processo chiuso a torto?
Messa così è più voglia di vendetta... Sempre se ho capito bene.


No, in realtà è proprio voglia di vincere.
Marco sa che il Giudice non depositerà una sentenza giusta e che, quindi, non gli farà "vincere" il processo (si dice proprio così).
Per "vincere" a tutti i costi, prepara lui la sentenza, gli ruba il PIN per accedere alla consolle telematica col profilo del giudice e carica la sentenza che lo farà "vincere".

Dario17 ha scritto:La fine d'impatto mi suggerisce un "ho finito i caratteri, vola fuori di qua e muori!" :)


No, semplicemente, se il Giudice fosse restato in vita avrebbe potuto, già il giorno seguente, sostituire la sentenza, oltre a denunciarlo per i vari reati commessi in nottata.

Dario17 ha scritto:Lo stile c'è, ormai non è certo una novità con le tue opere.
Prova sufficiente, ma con annessi più dubbi di quanti ne avrei dovuto avere.


Grazie.
Spero di avertene fugato qualcuno.
A rileggerci presto.
W

Avatar utente
Dario17
Messaggi: 155

Re: Schegge di luna

Messaggio#9 » mercoledì 22 luglio 2020, 16:34

Ah, ora ho afferrato!
Thanks a lot per l'appendice personalizzata!

Avatar utente
Gabriele Dolzadelli
Messaggi: 300
Contatta:

Re: Schegge di luna

Messaggio#10 » giovedì 23 luglio 2020, 18:48

Ciao Wladimiro. Piacere di trovarti.
Il racconto è ben scritto, sicuramente, ma tralasciando l'aspetto tecnico, di cui ormai hai solo da insegnarmi, la storia in sé non mi ha emozionato. Secondo me ti è mancata la scintilla, quell'idea che potesse farti uscire dai sentieri già battuti.
Abbiamo un uomo legato, un uomo armato, una combinazione e l'uccisione finale. Non c'è sorpresa, mi hai condotto da un punto A a un punto B in maniera troppo lineare e prevedibile. L'unica novità è data dal contesto giuridico ma personalmente non mi è bastato.
In sintesi, non riesco a dare molti punti al racconto per un semplice aspetto emozionale. A rileggerci.

Avatar utente
eleonora.rossetti
Messaggi: 553

Re: Schegge di luna

Messaggio#11 » venerdì 24 luglio 2020, 8:37

Ciao Wladimiro!
La tua interpretazione della voglia di vincere è proprio la volontà di vincere una causa legale di cui è imputato, costringendo il giudice a modificare la sentenza per poi liberarsene. Ammetto che sono arrivata al finale senza troppe sorprese. Speravo in una ribalta del giudice che lo fregava in qualche modo, ma avendo concluso il ricatto con l'uccisione mi hai un po' distrutto anche il profilo psicologico del protagonista (che giura e spergiura di non essere un delinquente e poi lo uccide senza alcun remore: se avessi detto il contrario "sa che sono un delinquente e sa cosa potrei arrivare a farle" forse sarebbe stato più credibile).
A livello di stile non ho appunti da farti, ho trovato solo un po' troppo articolata questa frase, dove la "proporzionalità inversa" mi ha fatto un po' ingolfare.
" Meno tempo mi fa perdere e più probabilità ci sono che io non mi lasci prendere dal panico" => più tempo mi fa perdere e più probabilità ci sono che mi lasci prendere dal panico.
Buona Olimpiade!
Uccidi scrivendo.

Avatar utente
Giorgia D'Aversa
Messaggi: 106

Re: Schegge di luna

Messaggio#12 » venerdì 24 luglio 2020, 10:51

Ciao Wladimiro, ammetto che prima di comprende appieno gli eventi narrati mi sono dovuta leggere il racconto un paio di volte. E per fugare ogni dubbio mi sono letta anche i commenti, perché di situazioni giuridiche ne so poco o niente!
È ben scritto e, eccezion fatta per la parte centrale in cui ci sono solo le battute di Marco, scorre bene. Ovviamente il succo della questione, a prescindere dalle mie lacune, si capisce più che bene ed è questo l’importante.

Torna a “100 metri piani: Minuti Contati Special Olympic Edition”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite