Maratona: la classifica di Sara Simoni

Partenza entro il mese di luglio, informazioni più dettagliate nei prossimi giorni
Avatar utente
antico
Messaggi: 4849

Maratona: la classifica di Sara Simoni

Messaggio#1 » venerdì 28 agosto 2020, 20:52

Immagine

Ecco a voi classifica e commenti di Sara Simoni per i finalisti della Maratona!

1. La botta sale, il bebop rimane
Di questo racconto l’unica cosa che non mi è piaciuta è il titolo. Il resto c’è: padronanza dello stile, che parla al lettore con una voce pulp molto riconoscibile; coerenza interna e una solida struttura, un aspetto non scontato date le circostanze in cui gli autori erano chiamati a scrivere. Inoltre il racconto è ambizioso nel presentare un’intera banda di personaggi. Tutti loro, nonostante il poco spazio a disposizione, vengono tratteggiati in modo efficace e restano impressi nella memoria.
2. Notte tempestosa
Si distingue per originalità la scelta dell’autore di riferirsi non solo a una tempesta reale, ma alla Tempesta shakespeariana. L’atmosfera surreale dell’incipit precipita in un crescendo dal ritmo sempre più serrato, fino alla sorprendente conclusione. Un’idea che forse avrebbe meritato un po’ di spazio in più, e che di certo si presta bene a sviluppi di ampio respiro.
3. Il pigiama a pallini
Il racconto dà voce a un tema forte e, a mio parere, lo sviluppa senza prendere scorciatoie, mostrando i due protagonisti nelle loro sfumature di grigio grazie all’alternanza dei punti di vista. Avrebbe giovato un piccolo planting dell’elemento fantastico prima della sua effettiva comparsa, così come un maggiore controllo stilistico e delle voci dei protagonisti.
4. Le divinità
L’incipit di questo racconto soffre per la scarsa percezione del pericolo che arriva al lettore. Con l’avanzamento della storia gli elementi vanno al loro posto e l’attenzione sale, ma la scintilla scatta troppo tardi. Anche la prima persona è gestita con un certo distacco, più adatto ad altre scelte in termini di pov. L’idea sviluppata attraverso il racconto è complessa e meriterebbe un approfondimento di ampio respiro.



Torna a “Maratona”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite