EX NOVO - La più bella dell'Olimpo (8046 caratteri)

Richieste di Grazia

Sondaggio concluso il martedì 31 maggio 2016, 21:09

Merita la grazia
4
100%
Il racconto andrebbe revisionato
0
Nessun voto
 
Voti totali: 4

valter_carignano
Messaggi: 417
Contatta:

EX NOVO - La più bella dell'Olimpo (8046 caratteri)

Messaggio#1 » giovedì 12 maggio 2016, 21:01

Ciao a tutti
questo racconto fa parte di una serie, dedicata agli dei greci (e qualche volta alle interazioni con gli umani del nostro tempo presente) ma in chiave spero divertente. A me piacciono (perché ogni scarrafone...) ma non capisco bene quale può essere un'eventuale accoglienza e non so come migliorarli. Grazie a tutti.

____________

– Prova. Prova. Uno due tre. Sssà. Sssà. Si sente?
– Voce!
– Non si sente… – Apollo si guarda in giro, batte il palmo della mano sopra l’amplivocalico teleferico. – Efesto, per favore, potresti…?
– E un attimo, no? Per la miseria, che nervoso! ‘Sto bullone… Ecco! Prova adesso.
– Pronto pronto… mi sentite?
– Pure troppo! Lasciaci mangiare! – Una risata percorre l’immensa pianura piena di tavoli imbanditi. Apollo sorride anche lui, amabile e ammiccante.
– Sempre simpatico, il nostro Dioniso. Fratello, dal colore del tuo naso vedo che le nostre belle coppiere non sono state avare! – Altra risata. Dioniso si alza con il bicchiere in mano e finisce lungo disteso sul tavolo. Subito tredici ninfe lo sollevano danzando, e dieci satiri con flauti e tamburi si scatenano in un folle ditirambo. Sciamano in mezzo ai domestici, ai vassoi, agli ospiti e tutto finisce con un bel tuffo nella piscina di ambrosia.
– Bravi, bravissimi! Un applauso per Dioniso e i suoi divertentissimi amici! – Tutti applaudono, i Ciclopi entusiasti battono mani e piedi e provocano un piccolo terremoto. Apollo prosegue, padrone del suo pubblico.
– Signore e signori, dopo le numerose e bellissime gare che ci hanno tutti allietato e hanno onorato questi due magnifici sposi… Viva gli sposi!
– Bacio! Bacio! Bacio! – grida Pan. Subito le parole diventano un rombo di tuono ripetute da tutti. Teti e Peleo sorridono e si scambiano l’ennesimo bacio di quelle sette estenuanti giornate di festeggiamenti.
– Mamma Doride e papà Nereo, siete contenti di vostra figlia, eh? – La voce di Apollo si fa suadente e dolce. – Che ne dite, potevate immaginare uno sposo migliore? Nientemeno che il nipote di Zeus! – Applausi. Nereo solennemente si liscia la gran barba bianca e apre la bocca per parlare ma già Apollo è passato oltre: – Che bei momenti! Ma dicevamo che si avvicina il momento clou della festa e allora… diamo inizio al grande concorso ‘Miss Olimpo’! Chi sarà la più bella fra Dee, Ninfe, Naiadi e chi più ne ha più ne metta? In palio questa stupenda, inestimabile, favolosissima mela d’oro massiccio opera nientepopodimeno che della nostra Eris. Un applauso! – Squilli di tube. Un’amazzone porta una teca sul palco e la depone sulla bassa colonna al centro, un centauro con in groppa Eris le si mette a fianco. Apollo porge la mano a Eris.
– Allora, Eris, illuminaci: perché una mela? – Apollo sorride e avvicina l’amplivocalico alla dea. Lei si schiarisce la voce, non è abituata a parlare in pubblico.
– Beh è un simbolo, sai, le Esperidi… ma anche i nostri cugini babilonesi, no? E poi… –
– Ah ah ah! Ma certo! – Apollo la interrompe – Eris, mia cara, davvero un ottimo lavoro. Bravissima! Grazie ancora delle tue belle parole. Accomodati pure qui davanti, in prima fila, vicino ai grandi capi. – Eris scende, spaesata e vagamente irritata. Squilli di tube.
– Bene. E’ il momento tanto atteso. Le finaliste saranno decise per acclamazione, e fra le prime tre si decreterà la PIU’ BELLA DELL’OLIMPO! Si dia inizio alla gara!

Per un’intera giornata sfilano le più belle e affascinanti esponenti del gentil sesso: dee, naiadi, ninfe, amazzoni e cento altre. Efesto manovra instancabile i suoi automi a vapore dotati di enormi orecchie, disposti in ogni punto della pianura per misurare l’intensità di applausi e grida. Tehia manipola i fasci di luce lanciati dal cielo da suo figlio Helios, e anche i più lontani possono vedere la sfilata proiettata su una nuvola gentilmente fornita da Zeus. Apollo presenta ogni concorrente e ne tesse le lodi, Eris sente montare in seno una rabbia crescente e sorda verso il fratellastro che l’ha liquidata come una comparsa. ‘Sarai tu a dare il premio, vero? Galletto borioso e strafottente che non sei altro…‘ pensa, poi concentra uno sguardo di fuoco sulla mela d’oro e sussurra: – Con questo sguardo io maledico la mia creazione, e predico che chi la consegnerà alla vincitrice subirà tragedie e affanni!’

Quando la Luna si affaccia oltre la collina, Apollo torna sul palco con una pergamena in mano: – Dee e dei, immortali e creature incantate, attenzione. Qui sono vergati i nomi della tre finaliste e sono… Ma prima un applauso a tutte le concorrenti! – Applausi, grida, esortazioni. – Grazie, grazie a tutti. Sono sicuro che questo matrimonio si ricorderà per molto tempo. E ora… rullo di tamburi! Sfileranno le tre finaliste: Era, Atena, Afrodite! – Applausi. – Fra loro i tre giudici supremi sceglieranno la PIU’ BELLA DELL’OLIMPO!
Era entra per prima. Maestosa, statuaria, vestita semplicemente con una tunica tempestata di perle che ne fa risaltare le forme generose e seducenti, i capelli neri e i grandi occhi scuri, capaci di stregare e affascinare uomini e dei.
Poi Atena. Agile, scattante, snella e felina, che sceglie invece un’armatura di finissima pelle intessuta di fili d’oro, trasparente al punto giusto per far immaginare e sognare ciò che non si può vedere.
E infine Afrodite. Un mormorio di stupore e ammirazione si leva quando si presenta completamente nuda e in groppa ad Abraxas, il più splendido fra i cavalli alati di Eolo.
– Ah no! Quella sgualdrina sta barando! – esclama Atena – Adesso gliela faccio vedere io! – E con un solo gesto tramuta Abraxas in un grasso e pesante rinoceronte. Afrodite non si scompone, bacia la testa del rinoceronte, sorride al pubblico. Si leva un’ovazione. E’ un trionfo.
Ade, Poseidone e Zeus si guardano, preoccupati.
– Quindi noi dovremmo decidere fra queste tre… – Poseidone si passa nervosamente le dita fra i riccioli della barba.
– Non guardare me, fratellone. Io quasi quasi mi metto il mio elmo e scompaio. – risponde Ade – Già dovrò subire Persefone e la cara suocera Demetra per chissà quanto, inviperite perché nessuna delle due è andata in finale. Ci manca solo che mi faccia altre due nemiche. Ma chi è che ha avuto questa bella idea del concorso? Eh? Eh? – Entrambi guardano il terzo fratello.
– Ma insomma, cioè… mi sembrava una buona cosa. – Zeus cincischia con un po’ di cibo rimasto nel piatto. – Come facevo a pensare che mia moglie Era sarebbe stata fra le finaliste?
– E la mia figlioccia Atena. – si lamenta Poseidone.
– E Afrodite, con cui tutti e tre… – Ade abbassa la voce – Insomma, con cui tutti e tre abbiamo avuto una storia e dei figli, e non è che sia un segreto. No, qui bisogna trovare una soluzione, sennò rischiamo una rivolta.
Zeus fa per alzarsi: – Annulliamo tutto e scappiamo!
Poseidone lo ferma: – Ma sei scemo? Vabbè che fra noi tre non sei mai stato il più sveglio, però a questi livelli non credevo. O decretiamo un pari merito e chi s’è visto s’è visto, oppure scarichiamo la patata bollente su qualcun altro.
– E certo. – La voce di Ade si alza, poi si trattiene. – E secondo te, chi è che vorrebbe inimicarsi due delle dee supreme in una volta sola? Ci vorrebbe un cretino, un deficiente, un...
– Ce l’ho! – interrompe Zeus. Poseidone e Ade lo guardano.
– Ho il deficiente – ripete. – E’ un mezzo ritardato, bellissimo ragazzo, forte e ottimo guerriero ma tonto come pochi, uno che vive in mezzo ai pastori invece di stare a palazzo. Paride, il figlio di Priamo di Troia.
– Sì, tanto intelligente non è, in effetti – ammette Poseidone. – Anche se Troia è nella mia giurisdizione bisogna dire che non tutti i suoi figli sono dei geni. Oltretutto, so per certo che questo Paride è quasi più vanitoso di Apollo e per conquistare una donna farebbe qualsiasi cosa. Un po’ come qualcuno qui a questo tavolo, ma non facciamo nomi, va'.
Zeus abbassa lo sguardo e arrossisce. Ade sbatte il pugno sul tavolo.
– Allora è deciso. Di sicuro ogni dea gli prometterà dei doni per averla vinta sulle altre, a questo Paride, e lui altrettanto di sicuro sceglierà quelli di Afrodite perché saranno di essere affascinante, di essere amato dalle donne più belle o altra roba di questo tipo. Siamo d’accordo?
I tre fratelli si guardano. – Ma sì – dice Poseidone, – al massimo una delle altre due se proprio si arrabbia lo incenerisce, che sarà mai. Ma non credo, in fondo è solo un umano. Che potrà mai succedere? Si potrà mica scatenare una guerra, no?
– Perfetto. Siamo salvi. – Zeus si alza. – Fate chiamare Paride di Troia.
Ultima modifica di valter_carignano il lunedì 30 maggio 2016, 23:25, modificato 4 volte in totale.



alexandra.fischer
Messaggi: 1855

Re: EX NOVO - La più bella dell'Olimpo (8046 caratteri)

Messaggio#2 » venerdì 13 maggio 2016, 20:54

Mi piace questa rielaborazione del mito della mela d'oro. Eris ha avuto l'idea del premio quasi per una goliardata (o un omaggio scherzoso alle Esperidi e ai cugini babilonesi). L'idea, però è partita da Zeus (con tanto di moglie finalista a sorpresa). I dialoghi sono gustosi. Divertono il lettore. Anche il riferimento a Paride come al deficiente che deve cavare gli dei dagli impicci (chi votare, fra le tre agguerrite concorrenti? Spassoso lo scherzo di Atena ad Afrodite...da unicorno a rinoceronte. Acuta trovata). Mi è piaciuto Ade (ha molto spessore, nel suo timore di affrontare Demetra e Persefone, le due escluse).

Unica nota.
Attenzione a Sciàmano: questo verbo mi convince poco, scritto così. Io l'ho visto spesso senza accento. Scritto con l'accento è meno frequente. Ma è un mio parere.

CHIEDO LA GRAZIA

valter_carignano
Messaggi: 417
Contatta:

Re: EX NOVO - La più bella dell'Olimpo (8046 caratteri)

Messaggio#3 » sabato 14 maggio 2016, 21:46

Grazie. 'Sciàmano' corretto, chissà perché nel momento di copiarlo mi sono fissato che si sarebbe potuto leggere 'sciamàno'... il tuo commento mi ha fatto capire che - appunto - era una fissa :-)

Avatar utente
Adry666
Messaggi: 521
Contatta:

Re: EX NOVO - La più bella dell'Olimpo (8046 caratteri)

Messaggio#4 » lunedì 23 maggio 2016, 18:26

Ciao Valter,

complimenti, mi sono molto divertito a leggere questo tuo racconto, notevole!
Ben scritto, molto ironico ma senza strafare in facili battute, bravo!

Bellissimo il pezzo: "...Tutti applaudono, i Ciclopi entusiasti battono mani e piedi e provocano un piccolo terremoto..."

Difetti non riesco a trovarli, sinceramente forse si potrebbe lavorare sul ritmo, ma non saprei come consigliarti in tal senso.

In tema "greco", se ti piace la SF, ti voglio consigliare una serie di romanzi di Dan Simmons (qualcosa del tuo scritot mi ha ricordato quei romanzi):
il Ciclo di Ilium/Olympos
- Ilium (2003) (in Italia Arnoldo Mondadori Editore l'ha diviso in due volumi intitolati L'assedio e La rivolta)
- Olympos (2005) (in Italia Arnoldo Mondadori Editore l'ha diviso in due volumi intitolati La guerra degli immortali e L'attacco dei Voynix)

CIao
Adriano

CHIEDO LA GRAZIA

valter_carignano
Messaggi: 417
Contatta:

Re: EX NOVO - La più bella dell'Olimpo (8046 caratteri)

Messaggio#5 » martedì 24 maggio 2016, 0:07

perbacco, se pure per un attimo e magari dopo aver bevuto sette birre 'qualcosa' nel racconto ti ha ricordato Simmons... madonna, che complimento :-)
Grazie e grazie pure dei suggerimenti letterari. Di suo ho letto altro ma non quelli.

Avatar utente
Adry666
Messaggi: 521
Contatta:

Re: EX NOVO - La più bella dell'Olimpo (8046 caratteri)

Messaggio#6 » martedì 24 maggio 2016, 11:49

Ciao Valter,

te li meriti tutti!

Anche tu appassionato di Simmons eh? Io ho già riletto due volte il ciclo di Hiperion, secondo me uno dei migliori della fantascienza moderna.

Sì, se ti piacciono le variazioni sul tema classico ti consiglio di leggere Ilium, notevole.

Ciao
Adriano

Avatar utente
Andrea Partiti
Messaggi: 951
Contatta:

Re: EX NOVO - La più bella dell'Olimpo (8046 caratteri)

Messaggio#7 » mercoledì 25 maggio 2016, 22:44

Ciao!

Bel racconto davvero, non è uno scarrafone, non temere ^^

La reinterpretazione è ottima, niente da dire. Il tuo Efesto un po' steampunk che si occupa dei dettagli tecnici è fantastico, peccato non abbia i ciclopi come piccoli aiutanti tuttofare e che se ne stiano invece pigramente tra il pubblico!

L'unico piccolo scompenso che ho avuto nella lettura riguarda quell'unicorno, che nella mitologia greca non ricordo di aver mai incontrato. Mi sono dovuto fermare a fare ricerche per scoprire che era considerato più materiale da naturalisti e non da religione/mito.

GRAZIA in ogni caso.

(E leggerei con piacere altri racconti della serie, se mai li volessi pubblicare.)

valter_carignano
Messaggi: 417
Contatta:

Re: EX NOVO - La più bella dell'Olimpo (8046 caratteri)

Messaggio#8 » giovedì 26 maggio 2016, 22:58

Grazie Andrea, l'unicorno in effetti l'avevo dato per scontato, e si sa che questo è sempre un errore.
Corretto con Abraxas, uno dei cavalli alati di Eolo :-)

Avatar utente
Linda De Santi
Messaggi: 497

Re: EX NOVO - La più bella dell'Olimpo (8046 caratteri)

Messaggio#9 » domenica 29 maggio 2016, 16:30

Ciao Valter!
Bella rivisitazione, molto divertente :) Inizialmente ho storto il naso davanti ad alcuni elementi come l'amplivocalico e il concorso "Miss Olimpo", ma l'intento umoristico è così ben riuscito che tutti i miei dubbi si sono dissipati ben prima della fine del racconto.
Non ho nulla da appuntare, anzi, anch'io leggerei molto volentieri altri racconti di questa serie.
Ottimo lavoro.

CHIEDO LA GRAZIA.

Avatar utente
Peter7413
Messaggi: 478

Re: EX NOVO - La più bella dell'Olimpo (8046 caratteri)

Messaggio#10 » lunedì 30 maggio 2016, 11:05

Divertente, brioso. Alcune espressioni mi sembrano rivedibili, ma non punto il dito contro niente in particolare, anche perché la sensazione è che tu le abbia volute così e se funziona, allora hai ragione. Visto che siamo a fine mese e sono arrivato, colpevolmente, a leggerti solo ora, mi limito a dire che sì, in vetrina lo vedrei bene, quindi...

CHIEDO LA GRAZIA

valter_carignano
Messaggi: 417
Contatta:

Re: EX NOVO - La più bella dell'Olimpo (8046 caratteri)

Messaggio#11 » lunedì 30 maggio 2016, 11:31

Noooooooo dimmi quali espressioni c'è ancora un giorno....

Avatar utente
Peter7413
Messaggi: 478

Re: EX NOVO - La più bella dell'Olimpo (8046 caratteri)

Messaggio#12 » lunedì 30 maggio 2016, 11:59

Prima termino i commenti della Speedy e poi torno qui, comunque è più che ok, sia chiaro ;)

Avatar utente
Jacopo Berti
Messaggi: 424
Contatta:

Re: EX NOVO - La più bella dell'Olimpo (8046 caratteri)

Messaggio#13 » lunedì 30 maggio 2016, 20:37

Non avrei mai pensato di trovare questa sorta di epitalamio su MC! Un bel racconto, che scorre veloce, si legge tutto d'un fiato, in modo chiaro, con aria complice e divertita, specie nel ricordare alcuni sudati studi!
Queste divinità greche riportate al giorno d'oggi mi piacciono molto: sono quello che erano e che dovrebbero sempre essere: contemporanee negli usi, costumi, vizi e virtù alla cultura e all'immaginario del tempo.
Non si può dire che tu abbia avuto, nei contenuti, una grande idea, trattandosi di una riscrittura. Ma l'hai affrontata benissimo e fatico a trovare dei difetti. Sarebbe da far leggere agli studenti; rimarrebbe loro impressa molto di più dei riassuntini sui libri o di wikipedia ;)

Detto questo, due minime osservazioni:
"Creature di sesso femminile" mi pare possa essere sostituito con "creature/esponenti del gentil sesso", che è più "signorile" e ha un tono più adatto al resto.
"Ades": c'è sicuramente qualcosa che non so e per questo chiedo: perché non hai scelto la forma più comune, senza 's'?

Detto questo, senza esitazione, CHIEDO LA GRAZIA!
«Se avessimo anche una Fantastica, come una Logica, sarebbe scoperta l'arte di inventare» (Novalis, Frammenti)

valter_carignano
Messaggi: 417
Contatta:

Re: EX NOVO - La più bella dell'Olimpo (8046 caratteri)

Messaggio#14 » lunedì 30 maggio 2016, 22:09

Grazie @Timetrapoler
suggerimento 'gentil sesso' accolto. L'idea di 'creature' era di dare l'idea che non erano solo 'umane', cioè dee di aspetto umano, ma 'gentil sesso' è meglio e ho reso quell'idea in altro modo.
'Ades' è stato involontario, semplicemente perché ricordava di più l'originale 'Aides'. Però ora che me lo fai notare è vero che - pur in un racconto di ambiente greco - rischia di sembrare un grecismo inutile. Cambiato con Ade :-)
Ultima modifica di valter_carignano il lunedì 30 maggio 2016, 23:23, modificato 1 volta in totale.

valter_carignano
Messaggi: 417
Contatta:

Re: EX NOVO - La più bella dell'Olimpo (8046 caratteri)

Messaggio#15 » lunedì 30 maggio 2016, 23:23

Alea iacta est

SFIDO SPARTACO

Torna a “Sessione di Maggio 2016”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite