il sangue degli Dei

13 posti per una sfida speciale di Minuti Contati. Gli autori iscritti hanno a disposizione 1000 caratteri per racconti super brevi!
Alexia
Messaggi: 125

il sangue degli Dei

Messaggio#1 » lunedì 23 maggio 2016, 21:45

Kronos giaceva in una pozza di sangue, lo sguardo fisso sulla donna che amava e che lo aveva appena pugnalato.
«Come hai potuto?» le chiese in un filo di voce.
«Mio figlio sta morendo» sussurrò Leftikia, la voce tremante, le mani strette intorno al pugnale.
Kronos avrebbe potuto ucciderla con un alito di vento, fin tanto che c’era ancora linfa vitale a scorrergli nelle vene, ma restò a guardarla, rapito da tanta bellezza.
«E uccidere il Dio del Tempo credi possa salvarlo?» le chiese.
Lacrime sgorgarono da occhi di gemma, andandosi a mischiare con il sangue degli Dei.
«Ho provato con le erbe, poi con la cabala e infine con le vecchie che praticano la magia nera» spiegò, gli occhi fissi sulla sua vittima. «Ed è lì che sono scesa a patti con Thánatos».
«Povera piccola, ma non capisci… credi davvero che uccidendomi fermerai il tempo?» le domandò in un sussurrò. «Sei stata solo una pedina… L’Universo è in continuo mutamento… tutto scorre inesorabile… non esiste nessuna soluzione alla Morte».

A. Bianchini



Avatar utente
Angela
Messaggi: 505
Contatta:

Re: il sangue degli Dei

Messaggio#2 » martedì 24 maggio 2016, 10:03

Lo avevo già letto ieri, appena lo avevi postato e mi ero chiesta se fosse stato possibile fare di meglio. Un bel racconto, potente, evocativo che prende in prestito miti del passato. I personaggi sono splendidamente caratterizzati e non era facile farlo in pochi caratteri, in particolare Leftikia con le mani strette intorno al pugnale e gli occhi di gemma che tenta l'impossibile.
C'è sangue, amore e morte nel tuo racconto, e ci sono tante altre cose. Penso non si possa chiedere di più in mille caratteri. Pollice alzato senza dubbio.
Brava.
Uno scrittore è un mondo intrappolato in una persona (Victor Hugo)

Avatar utente
jimjams
Messaggi: 576

Re: il sangue degli Dei

Messaggio#3 » martedì 24 maggio 2016, 10:47

E qui abbiamo la tragedia. Greca naturalmente. Prendi il tema per le corna, direi, ne fai la chiave del racconto. Stile perfettamente adeguato alla storia, pomposo e classico quanto basta, con immagini rievocative. Se devo cercare un difetto posso dirti che l'ultima frase, la chiusura, non mi soddisfa completamente, non tanto per il significato, quanto per come "suona", diciamo così. Ma è appena un'ombra e non saprei proporti di meglio.

Avatar utente
Mike009
Messaggi: 117
Contatta:

Re: il sangue degli Dei

Messaggio#4 » martedì 24 maggio 2016, 11:03

Ciao Alexia, mi fa piacere leggere una tua storia. Tirare in ballo i miti greci è una scelta saggia con così pochi caratteri a disposizione, si attinge a un background consolidato che non ha bisogno di troppe spiegazioni, aggiungi una scrittura sapiente e il gioco è fatto. Non posso che complimentarmi con le tue scelte.

Avatar utente
Andrea Partiti
Messaggi: 961
Contatta:

Re: il sangue degli Dei

Messaggio#5 » martedì 24 maggio 2016, 15:55

Mi piace la tua reinterpretazione mitologica. Iniziando con Crono proietti subito chi legge nel mondo giusto con tutti i dettagli che non hai spazio per descrivere.
Il tema c'è, molto semplice e diretto.
Trivia time! L'icore, il sangue degli Dei, è tradizionalmente velenoso e dannoso in tempi rapidi quando esposto all'aria. Mi aspettavo che Leftikia morisse nel finale per questa ragione.

viviana.tenga
Messaggi: 500

Re: il sangue degli Dei

Messaggio#6 » martedì 24 maggio 2016, 21:34

Ciao Alexia,
Complimenti, in mille caratteri sei riuscita a creare tutto quello che serve per una grande storia: abbiamo dei personaggi, conosciamo i loro sentimenti, vediamo e viviamo il dramma di Leftikia. Come unico micro-appunto, forse si poteva togliere il riferimento al tema nell'ultima riga ("L'universo è in continuo mutamento... non esiste nessuna soluzione alla Morte" sarebbe stato altrettanto efficace e un po' più incisivo). Nel complesso però un'ottima prova.

Avatar utente
eleonora.rossetti
Messaggi: 553

Re: il sangue degli Dei

Messaggio#7 » mercoledì 25 maggio 2016, 9:01

Bel racconto, non c'è niente da dire. Usando i miti greci riesci già a proiettarci nell'ambientazione senza spendere caratteri ed è una scelta intelligente. Forse un poco lunga la frase finale, con quel "tutto scorre inesorabile" che sembra forzatino, come se avessi paura che il tema non fosse stato indovinato.
Altro piccolo appunto:
"spiegò, gli occhi fissi sulla sua vittima." => forse sarebbe stato meglio uno "spiegò lei", più di facile comprensione.
Oltre a questo nient'altro da appuntarti.
Bel lavoro ;)
Uccidi scrivendo.

Alexia
Messaggi: 125

Re: il sangue degli Dei

Messaggio#8 » giovedì 26 maggio 2016, 20:48

Grazie a tutti per i vostri commenti e suggerimenti!

Fernando Nappo
Messaggi: 585

Re: il sangue degli Dei

Messaggio#9 » venerdì 27 maggio 2016, 8:58

Ciao Alexia,
bel racconto, potente, che centra il tema in maniera diretta: il tempo non si può fermare, continua a scorrere. Buona la scelta dei miti greci per rappresentarlo in maniera immediada. Ma, a quanto pare, l'unica ad averla sempre vinta è la morte, a cui nessuno può sfuggire, e anche questa potrebbe essere una interpretazione valida del tema.

Andrea Dessardo
Messaggi: 107

Re: il sangue degli Dei

Messaggio#10 » venerdì 27 maggio 2016, 20:18

Conoscevo tutt'altra versione del mito di Crono, quella tramandata da Esiodo, e non comprendo questo suo travisamento, che mi sembra un po' pretenzioso, e che muta il senso della cosmogonia greca. Anche il riferimento alla cabala è del tutto anacronistico, unendo mistica greca ed ebraica.

Alexia
Messaggi: 125

Re: il sangue degli Dei

Messaggio#11 » venerdì 27 maggio 2016, 22:27

Andrea Dessardo ha scritto:Conoscevo tutt'altra versione del mito di Crono, quella tramandata da Esiodo, e non comprendo questo suo travisamento, che mi sembra un po' pretenzioso, e che muta il senso della cosmogonia greca. Anche il riferimento alla cabala è del tutto anacronistico, unendo mistica greca ed ebraica.


Esistono migliaia di rivisitazioni fantasy, storiche, ucroniche, romance e weird di miti antichi.
Credo che in almeno la metà delle mie pubblicazioni mi sia divertita a contaminare i generi e rivisitare miti e leggende.

In ogni caso è ben difficile che io scriva a casaccio, sono solita fare molte ricerche storiche, anche per 1000 caratteri.
Per tua conoscenza nell'antica Grecia vi erano tre diversi tipi di magia: pharmakéia, la maghéia e la goetéia.
La pharmakéia era la pratica magica legata alla conoscenza delle erbe, la maghéia quella ermetica, cabalistica, dove l'uomo colto si avvicinava ai misteri divini, la goetéia era invece la magia nera, e nell’antica Grecia si pensava fossero le vecchie e praticarla… soprattutto in Tessaglia... ecco perché Leftikia chiede aiuto a loro.

Mi spiace di non averti colpito e spero che i miei chiarimenti possano averti aiutato a capire che non ho scritto a casaccio o peccato di superbia stravolgendo miti antichi.

Grazie

Avatar utente
angelo.frascella
Messaggi: 698

Re: il sangue degli Dei

Messaggio#12 » sabato 28 maggio 2016, 0:34

Ciao Alexia

Il tuo racconto mi ha fatto un po' pensare a storie classiche come quella di Orfeo ed Euridice (o anche a Samarcanda di Vecchioni) in cui il protagonista nulla può per sconfiggere la morte. Nel tuo caso però non c'è un legame così evidente che giustifichi il fallimento dell'impresa: se il tempo è governato da un dio del tempo, perché ucciderlo non dovrebbe avere nessun effetto? Insomma, se la storia in sé e buona e scritta bene, non mi convince il finale che mi sembra poco incisivo.

A rileggerci
Angelo

Avatar utente
Adry666
Messaggi: 521
Contatta:

Re: il sangue degli Dei

Messaggio#13 » sabato 28 maggio 2016, 17:57

Ciao Alexia,

tema centrato. Notevole l’idea, interessante lo svolgimento. Buona prova per i caratteri a disposizione.
La frase: «Povera piccola, ma non capisci… credi davvero che uccidendomi fermerai il tempo?» le domandò in un sussurrò. Non mi suona molto realistica in quel contesto.

A presto
Adriano

Avatar utente
patty.barale
Messaggi: 349
Contatta:

Re: il sangue degli Dei

Messaggio#14 » lunedì 30 maggio 2016, 5:10

Racconto potente che propone una interessante rivisitazione della mitologia classica: in fondo si tratta sempre di una madre che cerca di salvare il proprio figlio...
Linguaggio, stile e tema centrati, ma, nonostante questo non mi entusiasma (probabilmente solo questione di gusto personale)

Avatar utente
Peter7413
Messaggi: 478

Re: il sangue degli Dei

Messaggio#15 » martedì 31 maggio 2016, 10:40

Racconto scritto molto bene, ben organizzato. Mi sembra però mancare nel momento in cui deve risolversi. Mi spiego: Kronos si limita a dire che non servirà uccidere il Dio del Tempo per fermare la morte, cosa che lei avrebbe già potuto capire visto che è lo stesso Dio della Morte ad averle chiesto di uccidere quello del Tempo... E qui c'è il problema: il senso sta nel contrasto tra la morte e il tempo, ma non lo viviamo, ne rimaniamo all'esterno limitandoci a leggere che quanto fatto dalla donna non è sufficiente. Insomma, tieni il lettore fuori dal ring, non lo immergi nel contrasto e qui manchi. Resta un buon racconto, ma in ottica revisione proverei a concentrarmi sullo spostare il focus su Thanatos per portarci dentro al contrasto.

Torna a “82ª Edizione - Special Superspeedy Edition”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite