Nano bardo - di Maurizio Bertino

13 posti per una sfida speciale di Minuti Contati. Gli autori iscritti hanno a disposizione 1000 caratteri per racconti super brevi!
Avatar utente
Peter7413
Messaggi: 478

Nano bardo - di Maurizio Bertino

Messaggio#1 » martedì 24 maggio 2016, 0:59

Nano bardo

Applausi.
Sorride, s’inchina, tenta una piroetta, ma s’inciampa e cade.
Apprensione.
«N… nnon mi sono fatto niente! Ecco, la vita… scorre... come una bottiglia di mentine, ecco… Non sai mai.. quella che… Ecco!»
Risate, applausi.
«V… vvi ho fatti ridere? S… ssono bravo, vero?»
Applausi.
«Q… qquindi sono dentro?»
Luce verde.
Luce verde.
Luce verde.
Applausi.
«P… pposso avere un telefono? Qualcuno della g… ggiuria può… uno bello che più è bello e più, ecco, la mia p… pprincipessa, ecco, io le scrivo e se il c… ccellulare è bello i messaggi sono più belli, no?»
Applausi.
Approvazione.
«Ecco, g… ggrazie, bello questo c… ccellulare… Ora le scrivo, ecco.»
Applausi.
«C… cciao amore mio, p… principessa mia bella, ti amo tanto tanto, sono io, il nano bardo. V… vvolevo dirti che mi hanno fatto t… ttre lucette verdi e allora hai visto che è vero che sono un n… nnano bardo vero anche se sono due metri, ecco».
Applausi.
Uno sparo.
Una bomba rotola, era una pallina.
Il nano bardo è morto, evviva il nano bardo.

FINE



Avatar utente
Angela
Messaggi: 505
Contatta:

Re: Nano bardo - di Maurizio Bertino

Messaggio#2 » martedì 24 maggio 2016, 9:59

Una macchietta divertente che "s'inciampa" solo nell'incipit (inciampa).
La scena è godibile, c'è questo tizio balbuziente e un pubblico che non vediamo, forse da casa, che si palesa solo come luce verde/apprensione/approvazione. L'attenzione in questo modo è puntata solo su di lui, sul nano bardo che è un personaggio vincente, divertente, una calamita.
Racconto che trova il suo clou nel finale mostrando la sua fragilità che lo rende in qualche modo immortale. Davvero bello, da pollice in su.
Uno scrittore è un mondo intrappolato in una persona (Victor Hugo)

Avatar utente
Mike009
Messaggi: 117
Contatta:

Re: Nano bardo - di Maurizio Bertino

Messaggio#3 » martedì 24 maggio 2016, 12:32

Sono spiazzato da questa storia. Ammetto che ho capito solo a metà che il protagonista balbetta, forse perchè la balbuzia scritta mi sa che l'ho vista solo su Nathan Never quando parla Baginov e la rendono in maniera diversa, vuoi perchè nella prima frase stenta solo il "N… nnon" e l'avevo confuso con emozione.
Di positivo ha il ritmo, molto incalzante, che non lascia distrarre il lettore.

Avatar utente
jimjams
Messaggi: 576

Re: Nano bardo - di Maurizio Bertino

Messaggio#4 » mercoledì 25 maggio 2016, 9:22

Ciao Maurizio, ma che strano questo racconto. Non ho capito "era una pallina", a me viene in mente una roulette. A parte questo, a me piace essere preso e portato altrove. E qui mi son trovato in uno studio televisivo, diciamo, un talent con i soliti giudici, anche un po' stronzi. Però non me lo dovevi ammazzare il nano bardo, mi ricorda il Carota di Pratchett e mi faceva tenerezza. Assassino.

Avatar utente
Peter7413
Messaggi: 478

Re: Nano bardo - di Maurizio Bertino

Messaggio#5 » mercoledì 25 maggio 2016, 9:25

Mi sa che non sono stato efficiente nel finale: con se aveva una bomba (o presunta tale), motivo per cui è riuscito a tenere in scacco lo studio.

Avrei dovuto tenere l'altro racconto, ma tant'è e una volta che mi sono lanciato in questo ho fatto di tutto per chiuderlo nei tempi e qualcosa è rimasto indeterminato (anche se, ovviamente, speravo fosse chiaro) :(

Avatar utente
eleonora.rossetti
Messaggi: 553

Re: Nano bardo - di Maurizio Bertino

Messaggio#6 » mercoledì 25 maggio 2016, 9:31

Ciao Maurizio, ma povero nano bardo! Fino alla fine abbiamo tifato per lui e poi muore così XD Al di là delle simpatie personali, io non avevo proprio capito che si fosse portato una bomba dietro (anche lo sparo mi confonde), e il finale forse non rende giustizia, in tutti i sensi, al ritmo incalzante del racconto, come se appunto avessi voluto concludere in fretta e furia. Sarà dura metterlo in classifica!
Uccidi scrivendo.

Avatar utente
Andrea Partiti
Messaggi: 961
Contatta:

Re: Nano bardo - di Maurizio Bertino

Messaggio#7 » mercoledì 25 maggio 2016, 20:51

Spontaneamente ho ambientato la tua storia in un locale buio con la classica serata di stand-up comedy per dilettanti. Per dilettanti vista l'abilità del nano bardo. Era un buon inizio per una storia, originale e con un personaggio anomalo, quindi interessante.
Però ho perso brutalmente il filo da metà in avanti, dal "posso avere un telefono", non seguo più cosa voglia fare, a chi scriva, perché le scriva... meh...
Che la bomba fosse una vera bomba e non un elemento di scena, non ci sarei mai arrivato da solo, non avevo un movente per immaginarlo.
C'è tanto tanto caos nella storia, che non si ricompone in un maniera ordinata come vorrei, leggendo.
(Perché hai tolto "fai ciao con la manina"? Perché? Era uno dei pochi racconti dell'edizione che riuscisse a raccontare davvero una storia nonostate i limiti, era sperimentale nel modo giusto per farsi notare, aveva un buon messaggio! Shame!)

Andrea Dessardo
Messaggi: 107

Re: Nano bardo - di Maurizio Bertino

Messaggio#8 » venerdì 27 maggio 2016, 20:17

Il racconto prescinde quasi completamente dal tema ma, a parte questo, non ne capisco proprio il significato: un nano balbuziente si esibisce su un palcoscenico, chiama la sua amata e si fa esplodere. Forse stavolta hai un po' esagerato con la sperimentazione! Non solo non trovo un senso, ma nemmeno provo la minima empatia col personaggio.

Avatar utente
Peter7413
Messaggi: 478

Re: Nano bardo - di Maurizio Bertino

Messaggio#9 » venerdì 27 maggio 2016, 21:16

Andrea, hai ragione su tutta la linea.
Boh, il racconto con cui avrei dovuto partecipare era quello della manina, invece mi sono fatto prendere da non so cosa e ho scritto questo, che non amo per niente, in fretta e furia.
Come si dice in gergo: QUESTA VOLTA HO PROPRIO SCAFAZZATO ;)

Alexia
Messaggi: 125

Re: Nano bardo - di Maurizio Bertino

Messaggio#10 » venerdì 27 maggio 2016, 23:08

Mi ha destabilizzato in tutti i sensi. Lo stile mi ha catturata ma a un certo punto non sono riuscita a seguirti e mi dispiace, perché il ritmo c’è, l’ironia anche, ma la struttura non ti proietta nella scena. Forse con qualche riga in più potevi accompagnare il lettore. In ogni caso credo che lasci molta libera interpretazione al lettore e non è affatto un male.

Avatar utente
angelo.frascella
Messaggi: 698

Re: Nano bardo - di Maurizio Bertino

Messaggio#11 » sabato 28 maggio 2016, 0:48

Ciao Maurizio.

Il tuo racconto mi ha lasciato un po' perplesso. Pur essendo scritto in uno stile brillante, non è molto chiaro. Siamo in un contest televisivo di quelli che vanno di moda, ma perché il tipo di essere un nano bardo? che senso ha? Il finale poi non l'avrei capito senza il tuo commento sotto. Insomma, da rivedere e rendere meno criptico, a mio avviso (se avessi postato "i tre fantasy heroes" ti avrei molto più in alto)

A rileggerci
Angelo

Fernando Nappo
Messaggi: 585

Re: Nano bardo - di Maurizio Bertino

Messaggio#12 » sabato 28 maggio 2016, 10:29

Ciao Maurizio,
davvero un racconto difficile da interpretare. Si capisce che siamo in un talent, che il nano vuole fare il comico, ma lo sviluppo della vicenda è poco chiaro (ti offendi se dico per niente?) e devo ammettere che il finale senza il tuo commento non l'avrei mai capito. Inoltre mi pare che col tema centri davvero poco.

viviana.tenga
Messaggi: 500

Re: Nano bardo - di Maurizio Bertino

Messaggio#13 » sabato 28 maggio 2016, 17:24

Ciao Maurizio,
L'idea era buona, il protagonista interessante e abbastanza ben caratterizzato anche in questo poco spazio... il problema è che senza i commenti non sarei assolutamente riuscita a capirlo; anche il tema è quasi assente, inserito un po' a forza in una battuta del nano bardo.

Avatar utente
Adry666
Messaggi: 521
Contatta:

Re: Nano bardo - di Maurizio Bertino

Messaggio#14 » sabato 28 maggio 2016, 19:35

Ciao Maurizio,

tema centrato solo in parte.
Racconto ironico e divertente, buon ritmo, che però non mi ha pienamente convinto.
CI sono dei “salti” nella narrazione che lo rendono a volte criptico a volte confuso.
Lavorandoci un po’ potrebbe diventare una storia interessante.
A presto
Adriano

Avatar utente
patty.barale
Messaggi: 349
Contatta:

Re: Nano bardo - di Maurizio Bertino

Messaggio#15 » lunedì 30 maggio 2016, 4:05

Ma che mi combini?
"Fai ciao con la manina" era così bello...
Mi spiego: non che questo nano bardo non abbia potenzialità, ma, almeno personalmente, mi sono persa lungo la strada per arrivare a un finale che, senza la tua spiegazione non avrei mai capito! E soprattutto, perché dovrebbe farsi saltare? E lo sparo? E il tema?
Mi spiace, ma mi sa che stavolta sei tu a fare ciao con la manina alle prime posizioni: ;-)

Avatar utente
Peter7413
Messaggi: 478

Re: Nano bardo - di Maurizio Bertino

Messaggio#16 » lunedì 30 maggio 2016, 15:55

Ahahahaha, Patty :)
Concordo in toto, ho sbagliato a togliere "Fai ciao con la manina" avendo la presunzione di poterlo sostituire con un altro scritto negli ultimi venti minuti, pertanto ben mi sta, anche perché, davvero, "Nano bardo" non riesco ad apprezzarlo neppure io che l'ho scritto e questo direi che è un gran bel problema :/
Che dire? Utile esperienza anche questa e quanto meno mi sono divertito scrivendo tre raccontini e allenandomi un bel po' :)

Torna a “82ª Edizione - Special Superspeedy Edition”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite