L'ultimo esemplare - New Arena Edition - 2571

Richieste di Grazia

Sondaggio concluso il domenica 31 luglio 2016, 22:20

Merita la grazia
1
100%
Il racconto andrebbe revisionato
0
Nessun voto
 
Voti totali: 1

Avatar utente
erika.adale
Messaggi: 304

L'ultimo esemplare - New Arena Edition - 2571

Messaggio#1 » domenica 3 luglio 2016, 15:39

Arturo entrò nel piccolo ufficio e scrutò la donna che lo attendeva. Le guance tonde, gli occhiali sulla punta del naso, il golfino infeltrito le conferivano l’aspetto di una maestra di paese di altri tempi. Sorrideva con dolcezza, increspando di rughe il viso senza trucco.
-Buonasera. Io sono Luisa. –
Le porse la mano, a disagio. Si aspettava un interlocutore diverso, non quella donnina che sembrava appena uscita da messa.
- Mi hanno detto che…ma, no. Sbagliavano. Vado, mi scusi.-
Luisa lo trattenne, stringendogli la mano fra i palmi tiepidi.
-Stia tranquillo. E’ nel posto giusto. Un nostro caro amico mi ha raccontato di lei.-
- Sì, mi ha parlato di voi il professor…-
Luisa avvicinò alle labbra un dito, come a imporre silenzio a un bimbo.
- Nessun nome. Nessun titolo. Solo amici. -
Era di certo uno scherzo. O un sogno. Ma ormai tanto valeva arrivare fino in fondo.
-Quanto mi verrebbe a costare?-
La donna afferrò un notes e una matita e scrisse tre numeri. Poi strappò il foglietto e lo appallottolò.
- Mila?-
-Sì. E’ l’ultimo esemplare.-
Peggio di uno scherzo, era una truffa.
-Ma se lei…se io non le...- La frase gli si seccò nella gola.
-Se l’esito non fosse quello sperato, le renderemo la somma.-
-Ma voi, in quale esito sperate?-
Luisa sorrise, poi unì le mani come in preghiera.
- Desideriamo ardentemente che la razza di queste sublimi creature sopravviva al nostro arido tempo. E l'unica strada per farlo, come spesso capita, resta la passione. Come la sua. -
- Una passione pericolosa. Secondo alcune teorie, dopo, loro...-
- Tutte le passioni sono pericolose. E nessuno si è mai pronunciato in modo univoco.-
- Non ho garanzie.-
- Se ne conosce la natura, capirà che non ne abbiamo neanche noi.-
Si fissarono negli occhi a lungo, nessuno dei due abbassò lo sguardo.
Poi l’uomo estrasse dalla tasca il libretto degli assegni e chiese una penna.
Si avviarono lungo un corridoio odoroso di cloro.
-Devo mettermi in costume da bagno?-
-Può stare come preferisce. Anche nudo, non si scandalizzerà.-
Raggiunsero una parete di vetro, che permetteva di scrutare nell’enorme vasca azzurrina.
-Può usare la scaletta per entrare. Io mi allontano, la realizzazione dei sogni non richiede testimoni.-
Arturo si spogliò completamente ed entrò nell’acqua tiepida. Nuotò verso il centro della piscina, poi immerse la testa tenendo gli occhi aperti e vide solo il fondale bianco, sfocato dall'acqua. Era solo. Truffato e solo.
Si distese sul dorso e chiuse gli occhi. Ripensò alle letture che avevano turbato la sua infanzia, alla malinconia di Andersen, al romanticismo de “Il pescatore e la sua anima” di Wilde, a Ulisse legato all’albero maestro, mentre i compagni si turavano gli orecchi con la cera. Il sogno che si trasformava in passione. La passione che si tramutava in ossessione. Era un pazzo, avrebbe dovuto spendere quei soldi in cure psichiatriche.
Poi una vibrazione gli sfiorò le spalle e con la coda dell’occhio scorse un guizzo argenteo.

Più tardi Luisa digitò un numero al cellulare.
- Sì, un ottimo cliente. Un vero cultore, si vedeva dallo sguardo. L'ho trovata davvero soddisfatta. Dobbiamo dare una ripulita alla vasca ma, se siamo fortunati, lei non sarà più l’ultimo esemplare.
Ultima modifica di erika.adale il domenica 31 luglio 2016, 23:34, modificato 6 volte in totale.



Marale
Messaggi: 27
Contatta:

Re: L'ultimo esemplare - New Arena Edition - 2571

Messaggio#2 » domenica 3 luglio 2016, 20:24

Il racconto mi è piaciuto molto, l'ho trovato scorrevole e originale.
Ci sono un paio di punti che mi hanno lasciato un po' dubbiosa:

"Luisa gli sfiorò le labbra con un dito." lo trovo un gesto un po' troppo espansivo per un estraneo, può starci, visto che il personaggio viene presentato come molto aperto e disponibile, infatti gli stringe la mano fra i palmi per non lasciarlo andare, però sfiorargli le labbra mi pare un po' troppo un'invasione della propria sfera personale, che non mi aspetterei da uno sconosciuto. E il protagonista non ha alcuna reazione a seguito del gesto, non si scosta né la fissa stranito.

Il finale non mi è stato del tutto chiaro: nella vasca c'è l'ultimo esemplare di sirena e, se ho capito bene, è alla ricerca di un compagno con cui riprodursi e Arturo potrebbe essere quello giusto? Ma non ne verrebbe fuori un ibrido uomo-sirena?
E che fine fa Arturo? Non viene spiegato e, non so perché, me lo immagino divorato dalla sirena..
Nel finale si perde il punto di vista di Arturo che era quello con cui è iniziato il racconto e, forse, può essere questo che mi ha creato un po' di confusione.

A parte questo, è un bel racconto, con uno stile chiaro, l'ho apprezzato molto! :)

alexandra.fischer
Messaggi: 1760

Re: L'ultimo esemplare - New Arena Edition - 2571

Messaggio#3 » lunedì 4 luglio 2016, 20:27

Mi piace come storia, originale. Arturo serve alla sirena Mila per ripopolare la vasca (e continuare così il traffico di...prostituzione mitologica?). La tenutaria tipo maestrina è la parte migliore del racconto, ribalta uno stereotipo. Arturo è interessante, come cliente (in pratica vuole vivere sul campo le letture classiche, da Wilde a Omero. Sulle prime crede di essere truffato e poi, sorpresa). Il finale è da aggiustare un po': la sirena è contenta, ma sarebbe bello sapere qual è lo stato d'animo di Arturo per il dopo (la rivedrà? Sa che lei è in dolce attesa?).



Attenzione al refuso una scherzo per uno scherzo.
Nella prima parte toglierei lui e scriverei Arturo (a uso del lettore medio).

Aspetto ulteriori sviluppi.

Avatar utente
AmbraStancampiano
Messaggi: 476
Contatta:

Re: L'ultimo esemplare - New Arena Edition - 2571

Messaggio#4 » martedì 5 luglio 2016, 23:14

Ciao Erika,
ricordo bene questo racconto, credo sia stato il primo tuo lavoro che ho letto :)
All'epoca se non mi sbaglio dissi che accennandoci semplicemente la Sirena come un "guizzo argenteo" senza mai mostrarcela ci negavi il centro della vicenda.
Devo dire che col tempo ho ridimensionato questa mia tendenza voyeuristica, e che conoscendoti meglio ho imparato ad apprezzare il tuo stile e a riconoscerti anche da alcune piccole negazioni tipiche del tuo modo di narrare. Mi viene in mente il libro di un mio vecchio professore universitario intitolato "raccontare l'assenza". Ecco, leggendo i suoi lavori posso dire che non lo faceva bene come te.
Tutto questo per dirti che non credo che il punto sia l'assenza della scena di sesso/omicidio con la sirena, anzi il racconto per me acquista un livello più alto proprio perché non si sente il bisogno di vedere nulla di più di quello che ci mostri; invece credo che dovresti spendere qualche carattere in più per farci capire il vero scopo di questa organizzazione: all'inizio sembra trattarsi di un giro di prostituzione, ma le battute di dialogo
-Se l’esito non fosse quello sperato, le renderemo la somma.-
-Non ho garanzie.-
- Se ne conosce la natura, capirà che non ne abbiamo neanche noi.-
L’uomo estrasse dalla tasca il libretto degli assegni e chiese una penna.

mi lasciano un sacco di dubbi: in che senso neanche loro hanno garanzie? E in realtà se la sirena scegliesse l'uomo come compagno e rimanesse incinta, non perderebbero un sacco di soldi (almeno per tutto il periodo della gravidanza)?
E poi, se l'uomo non ha garanzie e se ne lamenta, perché decide di pagare una cifra apparentemente folle lo stesso per farsi un bagno in una piscinetta?
Ecco, forse servono delle motivazioni un po' più forti, o degli indizi. Anche l'amore di lui per le storie di sirene, sebbene azzeccato e presentato nel momento giusto appare deboluccio rispetto alla situazione.
Aspetto di leggere la seconda versione :)
Qui giace il mio cervello, che poteva fare tanto e ha deciso di fare lo stronzo.

valter_carignano
Messaggi: 417
Contatta:

Re: L'ultimo esemplare - New Arena Edition - 2571

Messaggio#5 » mercoledì 6 luglio 2016, 16:32

ciao
su questo racconto io ho molto poco da dire, lo trovo immediato, chiaro, diretto. Davvero molto buono.

Qualche piccolissimo appunto, vedi tu se ti sembrano interessanti, non avendo limiti di numero caratteri.
- Nessun nome. Nessun titolo. Solo amici. -
Era di certo uno scherzo. O un sogno.
-Quanto mi verrebbe a costare?-

Trovo il passaggio da 'sogno' a 'Quanto' un po' brusco. Un attimo prima è certo di essere stato ingannato, o di stare sognando, e un attimo dopo invece è convinto che sia tutto reale e chiede quanto costerebbe. Capisco che vuoi tenere un certo ritmo, ma personalmente avrei messo una frase in più che renda conto di questo cambiamento.

È tutto molto segreto, e naturalmente questo va benissimo. Però Luisa scrive la cifra, e questo biglietto non si sa che fine faccia: lo distrugge per non essere tradita dai 'pizzini', come Riina? Oppure lo dà a lui? È davvero una piccolezza, però due parole le scriverei, a riguardo.

Per il resto, secondo me davvero buono. Brava. E naturalmente chiederò la grazia.
Ultima modifica di valter_carignano il lunedì 18 luglio 2016, 19:57, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Peter7413
Messaggi: 478

Re: L'ultimo esemplare - New Arena Edition - 2571

Messaggio#6 » lunedì 18 luglio 2016, 18:18

Racconto narrato con il tuo solito stile elegante e lieve, mi piace. Evito di chiedere la grazia immediata perché ti chiederei di provare a integrare qualcosa di più, ho come la sensazione che il tutto si risolva troppo in fretta e visto che non ci sono limiti di caratteri, beh, credo tu lo possa migliorare ancora molto. Terrò d'occhio per vedere se fai degli interventi. :)

Avatar utente
ceranu
Messaggi: 738

Re: L'ultimo esemplare - New Arena Edition - 2571

Messaggio#7 » lunedì 18 luglio 2016, 19:24

Ciao Erika, ricordavo benissimo questo racconto, il che indica la piena riuscita del racconto.
Ti chiedo di modificare questa frase:

Codice: Seleziona tutto

Luisa lo trattenne, stringendogli la mano fra i palmi tiepidi.

Poche righe sopra, gli aveva già stretto la mano. So che è solo un particolare, ma in questo racconto posso evidenziare solo i dettagli ;)

Dove serve un intervento maggiore è il finale. Sì capisce tutto, ma direi che potresti sfruttare le battute per rendere il messaggio meno ambiguo.

Ripasserò per la richiesta di grazia.
A presto.

Avatar utente
erika.adale
Messaggi: 304

Re: L'ultimo esemplare - New Arena Edition - 2571

Messaggio#8 » martedì 19 luglio 2016, 10:59

Ho fatto delle minime correzioni sulla base delle vostre indicazioni: la stretta di mano, le dita vicino alle labbra, il salto nella conversazione, il "pizzino" ( che non voleva essere un sistema di segretezza modello Riina, ma riportare l'atteggiamento di quelle venditrici di oggetti preziosi che trovano "volgare" parlare a voce alta di cifre).
Per Alexandra: grazie dei suggerimenti; "mila" comunque non è il nome della sirena ma il completamento della cifra proposta.
E' mia intenzione approfittare delle battute in più come consigliato da Peter, Ceranu e Ambra per rendere più chiari certi aspetti, ma sto ancora pensando come farlo senza tradire l'atmosfera misteriosa in cui volevo lasciare immersa la vicenda.

Avatar utente
Jacopo Berti
Messaggi: 424
Contatta:

Re: L'ultimo esemplare - New Arena Edition - 2571

Messaggio#9 » martedì 19 luglio 2016, 12:49

Ho letto ora il racconto, e mi è piaciuto. Ho visto che però intendi aggiornarlo ancora, quindi attendo le ulteriori modifiche prima di commentare :)
«Se avessimo anche una Fantastica, come una Logica, sarebbe scoperta l'arte di inventare» (Novalis, Frammenti)

Avatar utente
francescocascione
Messaggi: 101

Re: L'ultimo esemplare - New Arena Edition - 2571

Messaggio#10 » lunedì 25 luglio 2016, 23:32

Ciao un racconto divertente.
ammicchi col lettore, semini indizi e con il finale racconti molto più di quanto mostrassi fino a poche righe prima.

Sono curioso di vedere cosa ne farai mettendoci mano ancora, ma nel frattempo credo che meriti l'opportunità di essere letta anche dall'Amministratore

CHIEDO LA GRAZIA

Avatar utente
ceranu
Messaggi: 738

Re: L'ultimo esemplare - New Arena Edition - 2571

Messaggio#11 » martedì 26 luglio 2016, 0:31

Eccomi e come promesso:
CHIEDO LA GRAZIA

Avatar utente
erika.adale
Messaggi: 304

Re: L'ultimo esemplare - New Arena Edition - 2571

Messaggio#12 » domenica 31 luglio 2016, 23:36

Arrivo in scivolata, alla fine.
Aggiustare il racconto è stato difficile e non sono convinta di averlo fatto al meglio.
L'indefinitezza mi piaceva, spero di averla lasciata in minima parte nella revisione, ma non credo di aver finito.
Grazie dell'aiuto e dei commenti a tutti.
E' un racconto su cui forse devo pensare di più e questa sessione del laboratorio non sono riuscita a seguirla come avrei voluto. Così mi ritiro in buon ordine, saluto Spartaco e rinuncio a ogni velleità.
Baci a tutti!

Torna a “Sessione di Luglio 2016”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite