Giochi Pericolosi [Steampunk Edition] (3604)

Richieste di Grazia

Sondaggio concluso il mercoledì 31 agosto 2016, 23:26

Merita la grazia
2
100%
Il racconto andrebbe revisionato
0
Nessun voto
 
Voti totali: 2

Avatar utente
Vastatio
Messaggi: 618

Giochi Pericolosi [Steampunk Edition] (3604)

Messaggio#1 » sabato 13 agosto 2016, 16:20

- E' tardi, maledizione! - Mirco camminava spedito verso casa. Il pacco, aperto e richiuso senza troppa cura con doppio giro di spago, sotto braccio premeva contro le cinghie della casacca di pelle.
Ogni volta che alzava gli occhi al cielo, quando l'ombra di uno dei pochi dirigibili autorizzati lo costringeva a spostarsi per tornare al sole, tirava fuori la cipolla e imprecava quando il pacco gli cadeva per terra. Finché si trovava dalle parti dell'UPA, Ufficio Posta Aviotrasportata, la cosa gli aveva procurato solo qualche occhiataccia da emeriti sconosciuti, ma adesso era nel suo quartiere e stava facendo la figura dell'idiota.
Il figlio dell'orologiaio gli sfrecciò a fianco, mancando di un soffio lui e la lunga fila di torpedo parcheggiate lungo il marciapiede, col segway che sbuffava vapore dalle canne verticali.
- Se lo beccano i Gendarmi il padre avrà una bella multa. Non che non se la possa permettere, ho sentito che ha in commessa il nuovo aeroscalo - la voce della Signora Alluti lo sorprese da pochi centimetri dietro il collo.
A Mirco, pronto a imprecare, andò di traverso la saliva e cominciò a tossire fino alle lacrime. La Signora Alluti fissava il suo tormento immobile, inclinando la testa a destra e sinistra.
Fottuta vecchia.
Mirco cercò con lo sguardo il Cilindro… eccolo, sulla nuca, dietro al cappelo decorato con finte piume di struzzo. La lumaca all'interno, immersa in un gel indaco, si stava contorcendo per lo sforzo e il tubicino trasparente, protetto per tutto il tragitto esterno da una molla di rame, portava il prodotto raffinato al grosso ago d'argento.
- Non dovrebbe usare gli Elisir DNA alla sua età. - Recriminò alla fine con un filo di voce.
- Sciocchezze, siamo di un'altra pasta noi, non come voi giovinastri. E poi sono abituata all'Essenza di gatto, io e i miei dodic…
Mirco se ne andò lasciandola ai suoi ricordi, scostando la fascia di cuoio che gli copriva metà del viso per grattarsi. Ovvio che riuscisse sempre a spaventarlo, quella vecchia si inoculava DNA felino da chissà quanti anni, ormai era silenziosa come loro, avrebbe scommesso che il culo se lo puliva leccandolo.
Svoltò a destra e si diresse verso il portone, evitando la zona d'ombra prodotta dall'enorme caldaia del camion parcheggiato di fronte a casa sua.
Salì le scale fino al sesto piano e infilò la mano all'interno della serratura, ruotando il polso, in modo che il bracciale si accoppiasse col mandrino della porta.
- Amore, sono a casa. - Appoggiò il pacco sulla piccola credenza di mogano e cominciò a sfilare gli stivali.
- Ci hai messo un'eternità!
- Non è colpa mia se è la Settimana Ecologica e non si può prendere la torpedo. Sai quanto è lontano l'UPA?
- Potevi evitare di tirare sul prezzo, sei andato lungo e la consegna è finita in piena Settimana. - La risatina maliziosa di Chiara risuonò negli ottoni del bagno - Avevo paura che non facessi in tempo per la nostra serata!
- Tranquilla, ho dato in pasto alla lumaca il nuovo acquisto mentre tornavo. - Mirco controllò lo stato del suo Cilindro fissato al fianco: il gel era trasparente e la lumaca inerte, segno che tutto l'Elisir era stato raffinato e assorbito.
Chiara uscì dal bagno slacciandosi il corpetto e, in costume adamitico, si diresse verso di lui, braccia piegate e mani puntate verso il basso.
- Avevo paura che finisse l'effetto!
- Di nuovo la Mantide Religiosa! - Mirco si strappò la maschera di cuoio che nascondeva le cicatrici dell'ultima volta che avevano fatto quel gioco - Ma questa volta sono preparato: Lucertola per rigenerare!
La afferrò e la trascinò sul letto a baldacchino.
- Speriamo solo che non si stacchi nulla sul più bello!
Ultima modifica di Vastatio il lunedì 29 agosto 2016, 10:54, modificato 9 volte in totale.



Avatar utente
Jacopo Berti
Messaggi: 424
Contatta:

Re: Giochi Pericolosi [Steampunk Edition]

Messaggio#2 » domenica 14 agosto 2016, 20:50

Ciao Roberto, piacere di leggerti.
Il racconto non mi dispiace, è abbastanza steampunk ma anche abbastanza innovativo, non banale, proprio per l'idea principale. Per capirla sino in fondo sono andato a leggere la tua spiegazione nella sessione Steampunk: mi era chiaro l'utilizzo del DNA degli animali per modificare il comportamento umano, ma ciò che mi ha fatto travisare gran parte della "storia" è che non è affatto comprensibile che la lumaca non è uno degli animali da imitare ma fa parte del congegno che ne consente l'imitazione. Per cui mi sono domandato, dopo tre letture, "perché mai uno dovrebbe scegliere la lumaca?" e mi sono risposto che forse era per non affaticarsi troppo al lavoro, per "lavorare con lentezza".
Ho scritto 'storia' tra virgolette perché trovo che sia quasi assente: è un quadretto d'ambientazione, ma di fatto non succede niente o quasi. Un uomo rientra a casa dopo il lavoro, nel percorso discorre con una vecchia e, arrivato a casa, si prepara ad andare a letto con la moglie. Per accettare che non vi sia una storia, il resto dev'essere perfetto, e il tuo racconto non lo è ancora.
Lo stile va benissimo, salvo uno o due refusi (tipo "pe rtornare") e una caratteristica del discorso diretto che non apprezzo affatto, ovvero utilizzare la punteggiatura come se qualsiasi cosa potesse fungere da verbo dichiarativo. Mi riferisco a frasi come queste:
- Amore, sono a casa. - appoggiò il pacco sulla piccola credenza [...]

Forse sarà perché in genere preferisco i caporali per il discorso diretto, ma la punteggiatura qui sopra non mi va giù. Come minimo manca una maiuscola.

Il racconto va rivisto, secondo me, ma la mia richiesta di grazia non è lontana.
«Se avessimo anche una Fantastica, come una Logica, sarebbe scoperta l'arte di inventare» (Novalis, Frammenti)

Avatar utente
Vastatio
Messaggi: 618

Re: Giochi Pericolosi [Steampunk Edition]

Messaggio#3 » lunedì 15 agosto 2016, 22:09

@Timetrapoler, grazie per gli appunti.
la lumaca è una rogna a quanto pare. Ho fatto qualche modifica in modo che, spero, sia più chiaro il suo scopo come catalizzare o, comunque, come parte del processo/meccanismo e non come DNA da estrarre.
Per quanto riguarda la "storia" in effetti non c'è nulla che accada di "grandioso", anche perché è qualcosa di quotidiano e più che normale per loro. Il sense of wonder dovrebbe venire dall'idea e dall'ironia di fondo.

"Amore, sono a casa" capisco il tuo punto, ma non so come rendere la classica frase da "rientro", con quella mezza pausa che, almeno io, sono abituato a fare. Certo, ci sta anche senza virgola, ma, quando rileggo, mi suona male (probabilmente è qualcosa di regionale).

alexandra.fischer
Messaggi: 1760

Re: Giochi Pericolosi [Steampunk Edition] (3604)

Messaggio#4 » mercoledì 17 agosto 2016, 6:51

Il tuo racconto è affascinante. Ho trovato originale l'immagine della lumaca che nuota nel liquido di una vaschetta fissata a un cilindro con le piume. Anche il D.N.A. felino iniettabile in un corpo umano è un'immagine insolita. Ho ritrovato con piacere anche il segway a vapore. E il fatto che con il D.N.A. animale si possano anche creare atmosfere erotiche estreme (la Mantide), rende il tuo mondo ancora più interessante. Il tuo racconto lo vedo come il punto di partenza di una saga. Per questo, ritengo che meriti la grazia.
Attenzione a: ho data in pasto per ho dato in pasto.

CHIEDO LA GRAZIA

Avatar utente
Linda De Santi
Messaggi: 497

Re: Giochi Pericolosi [Steampunk Edition] (3604)

Messaggio#5 » mercoledì 17 agosto 2016, 17:13

Ciao Roberto!
Non so com’era il tuo racconto prima del primo editing qui nel laboratorio, ma in ogni caso l’elemento lumaca a me è piaciuto, e visto che conosco Bioshock non ho avuto problemi a capirne subito il funzionamento.
Secondo me il punto debole del racconto è che più che raccontare una storia, sembra un pretesto per introdurre un certo tipo di ambientazione. Il che non è per forza un male, ma personalmente mi ha un po’ disturbato il modo in cui introduci gli elementi steampunk: in poche righe metti dirigibili, posta aviotrasportata, il figlio dell’orologiaio, il segway che sbuffa vapore, un aeroscalo. Mi sembra che più che altro tu stia cercando di convincere il lettore che sì, tranquillo, siamo in un mondo inequivocabilmente steampunk: suona tutto un po' poco naturale, insomma.
Il mio suggerimento è di togliere qualche riferimento strettamente steampunk e concentrarti di più sul vero punto di forza del racconto, che secondo me è la “follia” generale della gente che passa proprio attraverso una strumentazione bizzarra (di per sé un elemento originale).
Naturalmente vedi tu che fare con queste considerazioni… in generale il racconto mi è piaciuto, secondo me va solo perfezionato.

Ti segnalo anche questo piccolo refuso:

la voce della Signora Alluti lo sorpese


A presto!

valter_carignano
Messaggi: 417
Contatta:

Re: Giochi Pericolosi [Steampunk Edition] (3604)

Messaggio#6 » giovedì 25 agosto 2016, 17:50

ciao
eh, non posso dirti niente. Nel senso che mi era piaciuto nel contest, non avevo trovato dubbia la lumaca (anche se capisco che poteva essere 'incerta', dati gli animali eccetera), e non mi aveva disturbato fosse una scena e non una storia (anche se mettersi d'accordo su cosa sia una e cosa l'altra credo che non sia così facile).
Concordo con Linda che forse potresti eliminare qualche elemento steam, visto che qui ormai non serve più. Ma non è nemmeno che stiano male, danno un po' di salsa alla storia.
Quindi, non ti sono utile per niente ma
CHIEDO LA GRAZIA

Avatar utente
Vastatio
Messaggi: 618

Re: Giochi Pericolosi [Steampunk Edition] (3604)

Messaggio#7 » venerdì 26 agosto 2016, 8:16

Grazie per le considerazioni.

@Timetrapoler... dovrei aver modificato le parti della lumaca, sperando di averla resa più "chiara"
@Alexandra... grazie (refuso corretto)
@Linda & @Valter Avete entrambi ragione, gli elementi steam non sono necessari, come tra l'altro ho scritto anche a Sara per il suo commento nell'edizione, con le opportune modifiche può adattarsi a qualsiasi "ambientazione". Per la verità l'idea di base era molto più "biopunk" che altro, qui forse avrei potuto dare vita a quella versione, ma non prevedeva un finale così leggero. Per come sono fatto fatico a non creare storie senza troppi casini dentro, quindi, visto che questa mi era riuscita abbastanza (lumaca a parte), ho preferito non modificarla troppo.
E' vero, non sono più vincolato al tema del contest, ma boh... volevo tenerli senza che distraessero troppo, ma cercando di usarli per giustificare meglio il sense of wonder dell'alterazione comportamentale (che spero passi alla fine la "lucertola" che evita le zone d'ombra)

Avatar utente
Peter7413
Messaggi: 478

Re: Giochi Pericolosi [Steampunk Edition] (3604)

Messaggio#8 » domenica 28 agosto 2016, 16:27

Non concordo sull'inutilità degli elementi steam: ci permettono da subito di calarci in una realtà "altra" al di fuori di ogni dubbio. Ho solo un appunto da fare: perché parte dandosi dell'idiota? Ok, ci posso arrivare se poi vado a leggermi la compagna che dice che ha tirato sul prezzo, ma 1) non sembra così incisivo per un incipit e 2) la spiegazione arriva tardi e, appunto, non va a disvelare un arcano fondamentale. Sostituirei l'intro, insomma. Ed è l'unico problema che ancora mi dissuade dal chiedere la grazia.

Avatar utente
Vastatio
Messaggi: 618

Re: Giochi Pericolosi [Steampunk Edition] (3604)

Messaggio#9 » domenica 28 agosto 2016, 18:27

@Peter, dopo averti insultato ci ho pensato e, in effetti, la spiegazione arriva veramente alla fine e non è poi lì dove voglio portare il climax.
Accetto di buon grado il suggerimento e ho provato a modificare l'incipit. Rendendo la cosa più soft.

Avatar utente
Linda De Santi
Messaggi: 497

Re: Giochi Pericolosi [Steampunk Edition] (3604)

Messaggio#10 » domenica 28 agosto 2016, 20:08

Ti perdono il fatto di aver lasciato l'affollamento di elementi steampunk iniziali (giustamente uno deve fare di testa propria), però mettimi una virgola qui ;) :

- E' tardi maledizione! -


Per il resto, il racconto mi piaceva prima e mi piace anche adesso, se andasse in vetrina ne sarei felice.

CHIEDO LA GRAZIA

Avatar utente
ceranu
Messaggi: 738

Re: Giochi Pericolosi [Steampunk Edition] (3604)

Messaggio#11 » mercoledì 31 agosto 2016, 10:55

Racconto migliorato rispetto all'edizione. Ora sembra tutto chiaro.
CHIEDO LA GRAZIA!

Avatar utente
Vastatio
Messaggi: 618

Re: Giochi Pericolosi [Steampunk Edition] (3604)

Messaggio#12 » mercoledì 31 agosto 2016, 13:29

Ok, a questo punto sfido Spartaco

Avatar utente
Spartaco
Messaggi: 767

Re: Giochi Pericolosi [Steampunk Edition] (3604)

Messaggio#13 » mercoledì 31 agosto 2016, 16:27

Bene, a breve avrai il responso.

Torna a “Sessione di Agosto 2016”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite