...SE QUESTO ERA UN CASINO ERO IL PRIMO DELLA CLASSE!!

L'edizione si è svolta su due serate, lunedì 19 e martedì 20 dicembre 2016, ognuna con un differente tema, e si potrà decidere quando partecipare. Ma non solo! Chi vorrà, potrà scrivere entrambe le serate e comunicare al termine della seconda il racconto con cui vorrà effettivamente concorrere (il secondo verrà spostato in automatico nel Laboratorio). Occhio che in mancanza di tale comunicazione verrà considerato valido per la partecipazione il secondo racconto scritto.
Avatar utente
patty.barale
Messaggi: 349
Contatta:

...SE QUESTO ERA UN CASINO ERO IL PRIMO DELLA CLASSE!!

Messaggio#1 » martedì 20 dicembre 2016, 0:54

-Signor De Santis, quindi lei è proprio deciso?

- Sì, si, dottore: decisissimo!

- Ma lei si rende conto che, per ottenere il risultato che desidera, occorreranno parecchi interventi chirurgici, vero?

- Dottore, guardi, mi sono documentato. Ha presente quel ragazzo che ha fatto non so quante operazioni per diventare come quel negretto… sì, quel cantante che prima era nero, poi, che ne so, si sarà lavato nella varechina, è diventato quasi bianco…

-Michael Jackson?

- Bravo! Proprio quello! Beh, dottore, sono riuscito a mettermi in contatto con lui per conoscere la sua esperienza. E sa che le dico? Adesso sono ancora più convinto! Sì, perché Marco, si… insomma, ‘sto ragazzetto, mi ha detto che quando si guarda allo specchio e vede il suo mito, lui è felice! E poi, in confidenza, tutta l’insicurezza che aveva prima è scomparsa, anche con le ragazze per lui è diventato tutto più facile. Sì, insomma, dottore… ci siamo capiti, vero?

- Signor De Santis, lei mi sta dicendo che vuole trasformare radicalmente la sua fisionomia per riuscire a rimorchiare con facilità?

- Dottore, io mi sono visto e rivisto tutti i film del mio idolo e non ce n’è uno in cui lui non sia circondato da pezzi di gnocca da novanta!

- Si, ma signor De Santis…

- No dottore, non ci sono “ma”! nel corso della nostra prima visita lei ha detto che ero un uomo dal volto interessante, che non condivideva questa mia decisione, che dovevo pensarci bene. Beh, sa che le dico? Ci ho pensato benissimo. Ho trent’anni e sono terrorizzato dalle donne, dalla loro sicurezza, dalla loro aggressività… del resto vede quanto è compromessa la mia acuità visiva? Io voglio diventare proprio come lui, qui, in questa foto!

- Signore De Santis, io lo dico contro il mio interesse, ma provi a rifletterci ancora un po’. Invece di stare chiuso in casa a guardare quei vecchi film, esca con gli amici, vada in discoteca… Luigi, scusi se mi permetto, ma provi a socializzare e vedrà che le cose si sistemeranno da sole…

- No, dottore, lei non capisce! Quest’uomo si è strusciato addosso a tipi come Michela Miti, Gloria Guida e Edwige Fenech, mica ragazzette qualunque! Si, lo so che nelle pellicole in questione lui non era il beneficiario delle loro attenzioni, ma sono convinto che fuori campo…
Si, perché sa, dottore, le donne, di fronte a un uomo che considerano innocuo, si avvicinano senza difese, sono vulnerabili, conquistabili, dolci.
Dottore, per favore, levi di mezzo questa faccia banale e mi trasformi in lui, mi faccia finalmente diventare Alvaro Vitali!



Avatar utente
antico
Messaggi: 4714

Re: ...SE QUESTO ERA UN CASINO ERO IL PRIMO DELLA CLASSE!!

Messaggio#2 » martedì 20 dicembre 2016, 0:59

Patty, eccoti! Tutto ok con i parametri, buona Morozzi Edition!

Hitherto
Messaggi: 94

Re: ...SE QUESTO ERA UN CASINO ERO IL PRIMO DELLA CLASSE!!

Messaggio#3 » venerdì 23 dicembre 2016, 14:28

Ciao Patty,
una cosa che ho notato rileggendo il tuo racconto per la seconda volta è che non avevo afferrato la battuta sull'acuità visiva! Ahahah
Per il resto, credo che un racconto di questo tipo non abbia le pretese di essere necessariamente un signor racconto nell'accezione classica del concetto; offre al lettore qualche minuto di leggerezza. Tuttavia, nonostante il tema mi sembri centrato, non ho trovato nulla in questo racconto che abbia particolarmente attirato la mia attenzione. Non che sia scritto male, ma mi sembra che manchi un po' di pepe stilistico.
A me le d eufoniche piacciono!

Avatar utente
angelo.frascella
Messaggi: 698

Re: ...SE QUESTO ERA UN CASINO ERO IL PRIMO DELLA CLASSE!!

Messaggio#4 » venerdì 23 dicembre 2016, 23:27

Ciao Patty.

Racconto simpatico il tuo che alla fine somiglia più a una barzelletta. Questo forse ha anche un significato meta-narrativo visto che poi ci si riferisce a film costituiti da una sequenza di barzellette (e la battuta sull’acuità visiva sembrerebbe confermare questa intenzione). Mi hai fatto sorridere (anche se poi mi è venuto il dubbio di quanto fosse credibile il personaggio, il che aumenta la sensazione della barzelletta).

A rileggerci e buone feste.
Angelo

Canadria
Messaggi: 232

Re: ...SE QUESTO ERA UN CASINO ERO IL PRIMO DELLA CLASSE!!

Messaggio#5 » lunedì 26 dicembre 2016, 16:00

Ciao, Patty!
L’idea è simpatica: il protagonista vuole trasformarsi in un attore non bello e non fascinoso, solo perché crede che, fuori campo, abbia relazioni con le seducenti attrici dei suoi film. Tuttavia, il racconto mi sembra troppo “parlato”. Non so bene come spiegarlo. Non intendo dire che ci sono troppi dialoghi, ma che questi dialoghi cercano troppo di tramutare la parola parlata in parola scritta. Secondo me, così, si perde un po’ di efficacia. E’ vero che ci sono molti racconti in cui questo passaggio dal verbo allo scritto, questo tramutamento della discorsività risulta non soltanto adeguato ma anche coinvolgente, ma non mi sembra questo il caso. Non so spiegarti perché, è una sensazione. Spero ti basti e che ti sia utile.
Alla prossima!

Avatar utente
patty.barale
Messaggi: 349
Contatta:

Re: ...SE QUESTO ERA UN CASINO ERO IL PRIMO DELLA CLASSE!!

Messaggio#6 » lunedì 26 dicembre 2016, 18:55

Ciao ragazzi,
Grazie dei commenti, ma diciamocelo chiaramente: QUESTO RACCONTO È UNA CAGATA PAZZESCA!
Non piace nemmeno a me!
Avevo deciso di partecipare e così ho comunque postato, ma ragazzi, è veramente terribile! Quindi non vi fate scrupoli, per raggiungere i 300 caratteri, esprimetevi senza remore! :-)

ClaudiaEnrica
Messaggi: 35

Re: ...SE QUESTO ERA UN CASINO ERO IL PRIMO DELLA CLASSE!!

Messaggio#7 » martedì 27 dicembre 2016, 13:40

Ciao Patty,
L’idea di base è carina però come hai scritto tu stessa forse troppo debole. Ti ho letto con piacere, relax e disinvoltura.. forse troppa! La struttura dei dialoghi mi è sembrata ben fatta, direi anzi che hanno suscitato in me una certa curiosità, poco ripagata dal finale. Certamente Pierino non riesce ad infervorare l’animo del lettore! ☺ alla prossima!

Avatar utente
alessandra.corra
Messaggi: 280

Re: ...SE QUESTO ERA UN CASINO ERO IL PRIMO DELLA CLASSE!!

Messaggio#8 » martedì 27 dicembre 2016, 15:35

Ciao Patty,

il tema è centrato e ho apprezzato la leggerezza del tuo racconto che si legge senza sforzo . Di solito più le trame sono semplici e più sono di mio gusto. Però i dialoghi, tutti concentrati nelle battute tra il dottore e il paziente, risultano troppo stereotipati per catturare davvero l'attenzione del lettore.
Alla prossima!

Fernando Nappo
Messaggi: 585

Re: ...SE QUESTO ERA UN CASINO ERO IL PRIMO DELLA CLASSE!!

Messaggio#9 » martedì 27 dicembre 2016, 15:50

Ciao Patty,
il tuo racconto centra in pieno il tema, e su questo direi che non ci sono dubbi. Purtroppo però l'impressione che se ne ricava è quella di una barzelletta, ma con un'aggravante (se posso permettermi): già dopo poche battute si intuisce come andrà a finire, ma il dialogo si protrae oltre il necessario allo scopo di arrivare alle tremila battute minime richieste. Almeno, questa è l'impressione che ne ho ricavato io.
Comunque simpatico e in tema.

Edit dell'ultimo minuto: le battute non sono minimo tremila, ma circa tremila, ovviamente.
Ultima modifica di Fernando Nappo il mercoledì 28 dicembre 2016, 16:46, modificato 1 volta in totale.

Giuseppe Patti
Messaggi: 49

Re: ...SE QUESTO ERA UN CASINO ERO IL PRIMO DELLA CLASSE!!

Messaggio#10 » mercoledì 28 dicembre 2016, 11:28

Ciao Patty,
che posso aggiungere io? Niente di nuovo sicuramente,certo non è un signor racconto, la trama forse banale ma che ha comunque attinenza col tema e sinceramente son rimasto deluso nel finale: mi aspettavo la battuta finale, quella che mi avrebbe fatto ridere. Bella l'idea di scriverlo solo con dialoghi, però sembrava una barzelletta e in realtà non lo era.

Avatar utente
invernomuto
Messaggi: 257

Re: ...SE QUESTO ERA UN CASINO ERO IL PRIMO DELLA CLASSE!!

Messaggio#11 » giovedì 29 dicembre 2016, 1:26

Ciao Patty!
Secondo me il racconto non è poi una cagata pazzesca come lo definisci, anzi la cosiddetta "punchline" è piuttosto divertente! Purtroppo però, come tanti racconti umoristici basati sul "colpo di coda" finale, si prova la sensazione di trovarsi di fronte a una barzelletta un po' cresciuta. Insomma, non penso sia disastroso come lo definisci, ma come capita un po' a tutti, hai dovuto postare qualcosa di poco "ispirato".
Spero di rileggerti presto, magari con una storia che sappia far risuonare meglio le tue corde.

Avatar utente
marco.roncaccia
Messaggi: 559
Contatta:

Re: ...SE QUESTO ERA UN CASINO ERO IL PRIMO DELLA CLASSE!!

Messaggio#12 » giovedì 29 dicembre 2016, 10:39

Cara Patty,
…se questa era una gara di barzellette la tua era la prima della classifica. Ma trattasi di un contest di racconti e, sebbene tu sia riuscita a strapparmi una sonora risata, ti tocca un posto da Pierino all’ultimo banco. La scrittura è comunque la tua, i dialoghi ben articolati, un buon esercizio di scrittura in ogni caso.

Avatar utente
antico
Messaggi: 4714

Re: ...SE QUESTO ERA UN CASINO ERO IL PRIMO DELLA CLASSE!!

Messaggio#13 » mercoledì 4 gennaio 2017, 13:34

Ha ragione Marco: questo racconto è considerabile come un esercizio di scrittura e in quanto tale è più che buono. Detto questo, è una barzelletta e pure un po’ lunga. Ti dirò che sono incerto anche sul tema… Lui non ha avuto la fortuna di nascere sosia, si sta pagando l’intervento. Ha quest’idea che essere come Vitali porti bene, ma invero non lo è… Pollice ni, questa volta.

Torna a “93ª - Morozzi Edition - la Quarta della Quinta Era”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite