L'Archivista

Moderatore: Laboratorio

Avatar utente
Luca Nesler
Messaggi: 476
Contatta:

L'Archivista

Messaggio#1 » giovedì 6 giugno 2019, 21:49

20 maggio 2119, ore 21:00.

«Propro oggi che c'è la piogia. Non posiamo spetare?»
«No. E impara a parlare, perdio!»
«Calm, capo. Calm.»
L'uomo sulla sedia a rotelle scosse la testa. «Forza: meno chiacchiere e più profanazione!» ringhiò.
Aveva uno sguardo acuto nonostante il suo cervello avesse da poco compiuto 145 anni. Indossava un completo elegante per coprire le protesi al carbonio, e un paio di occhiali ovali a realtà aumentata. Si morse un labbro trattenendo la frustrazione: avere a che fare con quelle generazioni illetterate era peggio delle formiche nelle mutande, ma per quel lavoro servivano persone robuste dalla scarsa curiosità. Due laureandi di scienze umanistiche erano perfetti.
I ragazzi rimossero la lastra di granito davanti alla lapide con la targa “Luca Nesler 1981-2019”, e presero a scavare sotto la pioggia scrosciante che trasformava il camposanto in un pantano. La pala toccò il legno della bara. Uno dei due ragazzi trasalì per un tuono, poi si sporse dalla bocca di fango. «Eco il box, capo. Lo farmiamo?»
«No, togliete la terra e apritela. E provate almeno ad azzeccarle 'ste doppie! Vi esprimete peggio della twittmachine, che diamine!»
Uno fece un verso interrogativo e l'altro sollevò le spalle bisbigliando: «è old».
I ragazzi sollevarono il coperchio. Dentro c'era uno scheletro completamente scarnificato.
«Eccolo! Controllate se ha uno smartphone».
«Un uot?»
«Un portatile di cento anni fa. Forza, cialtroni!» li insultò il vecchio. Tanto sapeva che l'impoverimento linguistico era tale che potevano comprendere gran poco di quello che diceva.
I ragazzi frugarono vicino allo scheletro già lucido di pioggia, estrassero una lastra nera e la passarono all'uomo in sedia a rotelle.
«Perfetto» disse questi afferrandola con l'arto robotico. «Era ancora possibile rimuovere la batteria a quei tempi».
Armeggiò con le dita sintetiche per levare il coperchio dal retro dell'apparecchio, afferrò un foglietto piegato in sei e, riparato dall'ombrello della sedia, lo sollevò e lo aprì. «Sì!» gridò, «ecco la lista!»

Cinque ore dopo la carrozzella ronzava spingendo il vecchietto all'interno del laboratorio che un tempo faceva parte dell'università di Torino. Un uomo sulla quarantina in camice bianco aspettava ad occhi sgranati.
«Alora? Ai farmato la kiave?»
Il vecchio sospirò. «Sì. Ce l'ho.»
«Come lo sai?»
«Come so che è lei? Cento anni fa un tipo aveva capito tutto. Lui era una specie di ritardato, ma aveva una mente geniale per i complotti.»
«Pe i cappotti?»
L'uomo sulla sedia lo guardò di sottecchi, sbuffò e proseguì «In qualche modo aveva scoperto che il forum di Minuti Contati non era altro che un'immensa banca dati per lo studio dell'intelligenza artificiale forte. A quei tempi ero un archivista impareggiabile: avrei avuto la lista da me se non fosse stato per la notte degli hacker del 2019.»
L'uomo in camice bianco annuì con espressione concentrata, poi sollevò le spalle corrugando la fronte. «Kuale lista?»
«E tu saresti un uomo di scienza? Ma dove hai studiato, alla Mc Donald University?»
«No, capo. Li no ce la facolta di scenze. Io ho fatto sette anni alla...»
«Era una domanda retorica! Non m'interessa il tuo curriculum. Ora prova a seguirmi, capoccione. 2019, Sesta Era di Minuti Contati: l’algoritmo della piattaforma aveva individuato, in alcune lettere inserite nei titoli della All Star Edition, la chiave finale dell'esperimento. Parlo della lista di quei titoli. Lo ricordo come fosse ieri. Inserendo la chiave manualmente avremmo potuto attivare l'IA forte.»
«Io no capisco quello che parli, ma sei tu che paga, alora decidi tu e io dico si» tagliò corto l'uomo in camice scuotendo il capo.
«Questo è un momento importante! Ascolta, somaro!» urlò il vecchio facendo fremere le guance flaccide, poi trasse un doloroso respiro e continuò «Insomma, quel tipo insulso mi aveva scritto in privato dicendo di aver letto una frase tra alcuni titoli, ma non mi aveva detto quale. Si vantava di aver intuito tutto, ma poi era morto. Morso da uno scoiattolo durante una gita in montagna.»
«Un scoiatolo?»
Il vecchio sogghignò annuendo. «Pare fosse idrofobo. Dopo averla persa a causa dell'attacco hacker, ho cercato la lista per anni. Ero sicuro che il matto l'avesse trascritta.»
«Perché?»
«Perché era l'unica edizione del contest che aveva vinto. E lui era un grasso megalomane malato. Avevo ragione: eccola qui. Ha perfino segnato le lettere.»
L'altro osservò il foglietto aperto tra le dita del vecchio. I titoli dei racconti concorrenti erano scritti in stampato maiuscolo e solo alcune lettere erano evidenziate in grassetto.

LIVE
IL PISOLINO POMERIDIANO DELLA RAGIONE
NUMERO VENTITRÈ
IL PROSSIMO
IL NEGOZIO DI CONVENIENZA
ASTRID
I BAMBINI DI DOMANI
IL CERCHIO DELLA VITA
CONFRONTO TARDIVO

L'uomo in camice lesse ad alta voce con una certa difficoltà: «Vedi nero? Ti prego ridi: la vita conta. Kuesta?»
«Sì. Affascinante, vero? Questa è la frase autogenerata da un complesso algoritmo per l'attivazione di un robot senziente, proprio nel periodo in cui il mondo tornava ai fascismi.» Osservò il foglietto mordendosi un labbro, poi lo passò al suo assistente. «Inseriscila a sistema. Dopo l'elaborazione l'IA sarà completa e potrà contrastare la twittmachine della Lega. Finalmente».
Il vecchio chiuse gli occhi e lasciò una lacrima libera di scendere ad impigliarsi tra le rughe. «Domani saremo di nuovo liberi di usare la rete dopo quasi cento anni.»
«E ci vuole un vekio vekio per agiustare l'internet. Eh, signor Bertino?»
«Vecchio?» L'uomo rise «Allora mi chiamavano “l'Antico”».
Ultima modifica di Luca Nesler il lunedì 3 febbraio 2020, 8:55, modificato 4 volte in totale.


Make art, not friends

Avatar utente
Luca Nesler
Messaggi: 476
Contatta:

Re: L'Archivista

Messaggio#2 » giovedì 6 giugno 2019, 21:50

Vengo dal contest "All star" di MC su suggerimento dell'Antico che lo giudica migliorabile togliendo i riferimenti troppo legati al contest. Accetto suggerimenti! (e grazie)
Make art, not friends

Avatar utente
Morto di seta
Messaggi: 22

Re: L'Archivista

Messaggio#3 » venerdì 21 giugno 2019, 0:55

Non ho nessun appunto da fare, qui. Trovo questo racconto geniale e brillante, percorso da una gradevole vena ironica, autoironica e sarcastica. Simpatica la caratterizzazione dei due manovali laureandi, col loro lessico impoverito.
Ottima scrittura.
Per me è da vetrina.

Avatar utente
Sirimedho
Messaggi: 146
Contatta:

Re: L'Archivista

Messaggio#4 » sabato 22 giugno 2019, 14:35

Buongiorno Luca,

a mio avviso il racconto fila molto bene ed è quasi pronto per andare in vetrina.
Non mi piace però questa parte che è troppo fitta di spiegazioni:
Luca Nesler ha scritto:«Cento anni fa un tipo aveva capito tutto. Lui era una specie di ritardato, ma aveva una mente geniale per i complotti. In qualche modo aveva scoperto che “Minuti Contati” non era altro che un'immensa banca dati per lo studio dell'I.A. Forte. A quei tempi ero un archivista impareggiabile: avrei avuto la lista da me se non fosse stato per la notte degli hacker del 2019. Allora l'algoritmo principale aveva individuato la chiave finale dell'esperimento in alcune lettere inserite nei titoli della All Star Edition della sesta era. Lo ricordo come fosse ieri. Insomma, quel tipo insulso mi aveva scritto dicendo di aver letto una frase tra alcuni titoli, ma non mi aveva detto quale. Aveva intuito tutto, ma poi era morto, morso da uno scoiattolo.»


Se fosse possibile spezzarla con qualche dialogo con gli assistenti, che sono divertenti, o introdurre le informazioni anche prima, ad es. che c'è una terribile twittmachine che rende inusabile il web, credo che il racconto ne risulterebbe migliorato.

Fammi sapere che ne pensi!

Avatar utente
Luca Nesler
Messaggi: 476
Contatta:

Re: L'Archivista

Messaggio#5 » sabato 22 giugno 2019, 23:58

@ Morto di seta, troppo buono, grazie infinite! I commenti che ho ricevuto però, rilevavano che ci sono troppi rimandi al contest. Il che è senz'altro vero, perché la mia intenzione era quella di scrivere qualcosa per i partecipanti e giocare con loro, quindi non mi sono dedicato minimamente a dare carattere di universalità al racconto. A dire il vero ho anche qualche dubbio sul fatto che, togliendolo dal contest, potrebbe valere ancora qualcosa.

@ Stefano, (Sirimedho) hai perfettamente ragione. Quello è lo spiegone finale che fa schifo. I caratteri non mi hanno permesso di aggiungere nulla in mezzo, ma andrebbe sfoltito e spalmato anche un po' altrove. A questo proposito chiedo: è possibile sforare dal limite di 4000 caratteri in questa sede?

Grazie a entrambi!
Make art, not friends

Avatar utente
Luca Nesler
Messaggi: 476
Contatta:

Re: L'Archivista

Messaggio#6 » martedì 2 luglio 2019, 11:13

Ecco, ho modificato il testo aggiungendo alcune parole o frasi che aiutano a contestualizzare e ho provato a spezzare un po' lo spiegone finale. Forse ho pure esagerato. Aspetto i vostri consigli, cari colleghi!
Make art, not friends

alexandra.fischer
Messaggi: 1758

Re: L'Archivista

Messaggio#7 » martedì 1 ottobre 2019, 10:32

Che bello, bravo Luca. Hai migliorato il migliorabile. Così si vede tutto il fascino della tua figura di autore, capace di creare una frase chiave per riaprire la Rete dopo un secolo di chiusura (e superare così la cupezza dell’epoca di fascismi). In te ho apprezzato l’autoironia (vedi la morte per colpa dello scoiattolo e le parole dure dell’Antico contro di te: esagerate, non sei grasso. Al massimo, robusto di torace. E poi sei un tipo ottocentesco). La tua figura e quella dell’Antico rischiarano un mondo terribile, dove il gusto della lettura si è perso con danni gravissimi (vedi l’intellettuale dell’Università di Torino e quelli presenti nella scena del cimitero, se loro sono così, non oso immaginare la parlata dell’Uomo della Strada).

Chiedo l'Ammissione alla Vetrina.

Avatar utente
Luca Nesler
Messaggi: 476
Contatta:

Re: L'Archivista

Messaggio#8 » lunedì 11 novembre 2019, 19:02

Ciao Alexandra, scusami, non avevo letto il tuo commento! Grazie infinite, sei sempre molto attiva su MC. Una presenza preziosa! Grazie ancora
Make art, not friends

alexandra.fischer
Messaggi: 1758

Re: L'Archivista

Messaggio#9 » domenica 17 novembre 2019, 20:04

Troppo buono, Luca. Grazie.

Avatar utente
romina.braggion
Messaggi: 75
Contatta:

Re: L'Archivista

Messaggio#10 » lunedì 13 gennaio 2020, 22:05

Ciao Luca,
ti scrivo per segnalarti due cosine che mi tornano poco, lasciandomi un vago senso di perplessità. Il primo punto è "Forza: meno chiacchiere e più profanazione!" Più profanazione mi sembra artefatto, poco adatto a un dialogo anche se detto nientemeno che dall'Antico.
Il secondo punto è "I ragazzi frugarono i vestiti del cadavere già zuppi di pioggia,". Ho l'impressione che dopo cento anni e uno scheletro scarnificato, anche gli abiti vadano a finire in niente o, perlomeno, ridotti a una poltiglia appiccicata alle ossa.

Per il resto, ti dico che il racconto è divertente e ben scritto. Che ne dici dei miei suggerimenti? Per me può ritornare in Vetrina. Ciao.

Avatar utente
Luca Nesler
Messaggi: 476
Contatta:

Re: L'Archivista

Messaggio#11 » martedì 21 gennaio 2020, 9:03

romina.braggion ha scritto:Che ne dici dei miei suggerimenti?


Ciao Romina, per quanto riguarda i vestiti hai ragionissima e vedrò di correggere. La battuta era per conferire un tono ironico al racconto e la trovavo "possibile" se non verosimile, anche per la scarsa stima che l'antico nutre nei confronti di questi ragazzi, ma comprendo la tua osservazione e non hai torto. Rifletterò se il gioco vale la candela.

Grazie infinite per i consigli e per la cura che hai messo nel leggere il racconto!
Alla prossima!
Ultima modifica di Luca Nesler il domenica 2 febbraio 2020, 22:11, modificato 1 volta in totale.
Make art, not friends

Avatar utente
Andrea Lauro
Messaggi: 269

Re: L'Archivista

Messaggio#12 » sabato 1 febbraio 2020, 23:05

Ciao Luca, divertentissimo racconto. Vado dritto ai suggerimenti:

La minuscola di inizio frase: «un uot?» immagino sia voluta, giusto?
Metterei una virgola dopo “gridò” in “«Sì!» gridò «Ecco la lista!»”
Toglierei “solo” in: “«Era solo una domanda retorica!”
Lungo periodo togli-fiato in: “Nel 2019 l'algoritmo principale di Minuti Contati aveva individuato la chiave finale dell'esperimento in alcune lettere inserite nei titoli della All Star Edition della sesta era.” La riformulerei in: “2019, Sesta Era di Minuti Contati: l’algoritmo della piattaforma aveva individuato, in alcune lettere inserite nei titoli della All Star Edition, la chiave finale dell'esperimento.”
Modificherei “Inseriscila nel sistema” in “Inseriscila A sistema”. Non so, mi suona più nerd, inoltre risparmi ben due (dico due) caratteri.

Ovviamente da vetrina! Grazia! Grazia!
andrea

Avatar utente
Luca Nesler
Messaggi: 476
Contatta:

Re: L'Archivista

Messaggio#13 » domenica 2 febbraio 2020, 22:10

Ciao Andrea!

Andrea Lauro ha scritto:La minuscola di inizio frase: «un uot?» immagino sia voluta, giusto?

no, macché, mi è sfuggita :D

Andrea Lauro ha scritto:Metterei una virgola dopo “gridò” in “«Sì!» gridò «Ecco la lista!»”

Ho cercato in giro per questo genere di punteggiatura e ho visto che non c'è una regola grammaticale, ma ogni CE fa un po' come le pare. Io in genere non metto virgole tra le caporali e mi faccio bastare quelle. Mi dà l'idea che ci sia troppa punteggiatura e che, in fin dei conti, le caporali siano già delle "virgole". Che dici, meglio metterle?

Andrea Lauro ha scritto:Toglierei “solo” in: “«Era solo una domanda retorica!”

giustissimo

Andrea Lauro ha scritto:Lungo periodo togli-fiato in: “Nel 2019 l'algoritmo principale di Minuti Contati aveva individuato la chiave finale dell'esperimento in alcune lettere inserite nei titoli della All Star Edition della sesta era.” La riformulerei in: “2019, Sesta Era di Minuti Contati: l’algoritmo della piattaforma aveva individuato, in alcune lettere inserite nei titoli della All Star Edition, la chiave finale dell'esperimento.”

sì, ottimo. Copio e incollo :P

Andrea Lauro ha scritto:Modificherei “Inseriscila nel sistema” in “Inseriscila A sistema”. Non so, mi suona più nerd, inoltre risparmi ben due (dico due) caratteri.

sul risparmio caratteri mi fai davvero gola! Metteresti a sistema? Perché io pensavo a un sistema informatico e pensavo proprio all'inserimento da un terminale. Mi sembrava più appropriato, ma non sono un esperto. Se me la confermi mi fido.

Grazie mille per i preziosi suggerimenti!
Alla prossima!
Make art, not friends

Avatar utente
Andrea Lauro
Messaggi: 269

Re: L'Archivista

Messaggio#14 » lunedì 3 febbraio 2020, 7:45

Luca Nesler ha scritto:Ho cercato in giro per questo genere di punteggiatura e ho visto che non c'è una regola grammaticale, ma ogni CE fa un po' come le pare. Io in genere non metto virgole tra le caporali e mi faccio bastare quelle. Mi dà l'idea che ci sia troppa punteggiatura e che, in fin dei conti, le caporali siano già delle "virgole". Che dici, meglio metterle?

no, tranquillo, non metterle

Luca Nesler ha scritto:sul risparmio caratteri mi fai davvero gola! Metteresti a sistema? Perché io pensavo a un sistema informatico e pensavo proprio all'inserimento da un terminale. Mi sembrava più appropriato, ma non sono un esperto. Se me la confermi mi fido.

fidati fidati! in ambito di data entry si usa molto l'espressione "a sistema".

ciao! per me è pronto per la vetrina (lo era già prima)
andrea

Avatar utente
Luca Nesler
Messaggi: 476
Contatta:

Re: L'Archivista

Messaggio#15 » lunedì 3 febbraio 2020, 13:31

Ho riletto il regolamento e ora sto che devo scrivere:
RICHIEDO L'AMMISSIONE ALLA VETRINA

Sbaglio Dottore?
Make art, not friends

Avatar utente
Il Dottore
Messaggi: 251

Re: L'Archivista

Messaggio#16 » martedì 4 febbraio 2020, 14:33

Bene, Luca.

Ti faccio sapere :)
Sono pronto a vivisezionare i vostri racconti... soffriranno, ma sarà per il vostro bene!

Avatar utente
Il Dottore
Messaggi: 251

Re: L'Archivista

Messaggio#17 » martedì 11 febbraio 2020, 19:43

Ciao, Luca.
Racconto molto simpatico con almeno due punti di forza: l'ironia che lo percorre e l'involuzione del linguaggio dovuta ai social.
Mi sono divertito molto a leggerlo, ma, ti dico la verità, secondo me non è da Vetrina. Questo non per mancanza di qualità, ma per il suo essere fondamentalmente uno scherzo comprensibile a chi conosce il forum, il meccanismo del gioco, Maurizio Bertino e il suo Nick.
Immagina ora di vederlo stampato su un libro, decontestualizzato dal Forum: un lettore qualunque secondo te lo gusterebbe? O suonerebbe come l'imitazione perfetta e divertentissima di un insegnante che fa morir dal ridere i compagni di classe e lascia freddi chi quel professore non lo conosce? Alla fine la Vetrina è un modo per cercare di intercettare lettori estranei a MC e in quest’ottica il racconto non mi sembra essere adatto. Se non sei d’accordo, però, parliamone pure.
Anni fa, io feci la stessa cosa: legai un racconto al contest, ma questo mi fu contestato da un paio di partecipanti. All'epoca non fui racconto, ma ora, con la prospettiva mi accorgo che avevano ragione.
Potremmo dire che "la prima regola di Minuti Contati è non si parla di Minuti Contati nei racconti" :D

Ne approfitto per farti un'annotazione tecnica: c'è qualche imprecisione sul PdV (se vogliamo seguire la scuola di pensiero più ortodossa... di cui io sono adepto :D).
Teoricamente noi stiamo seguendo il PdV di Bertino (“Si morse un labbro trattenendo la frustrazione: avere a che fare con quelle generazioni illetterate era peggio delle formiche nelle mutande”, “Tanto sapeva che l'impoverimento linguistico era tale che potevano comprendere gran poco di quello che diceva”.). Molto spesso però tu passi a descriverlo visto dall’esterno (per esempio, lui non penserebbe mai a se stesso come a “l’uomo in sedie a rotelle”, non può rendersi conto di avere “lo sguardo acuto” rispetto alla propria età e se siamo nella sua testa queste espressioni ti portano all’improvviso fuori da essa.). Allo stesso modo, più in là dici che “un uomo sulla quarantina lo aspettava”: ma se siamo nella testa di Maurizio, lui sa benissimo chi sia quell’uomo... Prova a rileggere il racconto in quest’ottica e noterai anche tu le imprecisioni di questo tipo.
Anche su questo, se vuoi, possiamo parlarne.
Sono pronto a vivisezionare i vostri racconti... soffriranno, ma sarà per il vostro bene!

Avatar utente
Luca Nesler
Messaggi: 476
Contatta:

Re: L'Archivista

Messaggio#18 » martedì 11 febbraio 2020, 20:33

Grazie Dottore! Per l'ammissione alla Vetrina non c'è problema. Il racconto mi piace, ma mi rendo conto del discorso contestuale ed è sicuramente corretto, quindi: no problem.

Riguardo le annotazioni hai perfettamente ragione. Da poco sono incappato in consigli più specifici di quelli a cui ero abituato e sto studiando più attentamente la focalizzazione e altro.
Quindi grazie anche di queste segnalazioni. Ci farò attenzione e spero di non fare più cose simili.
A presto!
Make art, not friends

Avatar utente
Il Dottore
Messaggi: 251

Re: L'Archivista

Messaggio#19 » martedì 11 febbraio 2020, 22:14

A presto! :)
Sono pronto a vivisezionare i vostri racconti... soffriranno, ma sarà per il vostro bene!

Torna a “Tavolo di lavoro (racconti attivi)”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite