Il Sommo... di Luca Occhionorelli

Ultima Special Estiva di Minuti Contati. Appuntamento per lunedì 20 agosto dalle 22.00 alle 00.00 con la moderatrice Eleonora Rossetti che svelerà il tema. I racconti non dovranno superare i 1500 caratteri!
Luca Occhionorelli
Messaggi: 32

Il Sommo... di Luca Occhionorelli

Messaggio#1 » lunedì 20 agosto 2018, 23:51

L'uomo camminava nell'oscurità abbacinante della foresta.
Era da poco calato il sole e si sentiva ormai sconfitto, quella maledetta foresta aveva vinto. Era da un po' che camminava per ritrovare il sentiero che lo aveva condotto fin lì, ma temeva ormai di essersi allontanato troppo. Quel pomeriggio aveva deciso di uscire a fare due passi, voleva meditare in silenzio passeggiando nei boschi e pensare al periodo che stava attraversando. Si sentiva un anima errante, non aveva più dei valori saldi e onesti come quando era ancora in vita la sua dolce metà. Si era immerso così tanto nei suoi pensieri che non si era accorto che la notte era ormai sopraggiunta.
Si fermò un attimo a riprendere fiato e ad un tratto sentì la terra tremargli sotto i piedi. Prima che se ne rendesse conto una porta tumulata nella terra gli si spalancò sotto i piedi facendolo precipitare nell'abisso. Il volo sembrò infinito finché atterrò di colpo su un terreno duro e polveroso.
Non poteva credere ai suoi occhi, davanti a sé un orribile bestia con tre facce in testa e ali di pipistrello stava divorando tre uomini in un sol boccone.
Non appena il mostro lo vide, subito gli si rivolse. << Aaah, ecco! Finalmente è giunto il nostro ospite più illustre, il nostro creatore. Venga avanti signor Dante Alighiero degli Alighieri, per lei abbiamo preparato un girone apposito. Si è tanto prodigato a sentenziar condanne, che che si sentirà come il Divino nell'alto dei cieli>>.



Avatar utente
antico
Messaggi: 4540

Re: Il Sommo... di Luca Occhionorelli

Messaggio#2 » lunedì 20 agosto 2018, 23:53

Ciao Luca! Tutto ok anche per te, buona Edizione!

alexandra.fischer
Messaggi: 1904

Re: Il Sommo... di Luca Occhionorelli

Messaggio#3 » martedì 21 agosto 2018, 8:43

IL SOMMO di Luca Occhionorelli L’idea che il Sommo Poeta finisca all’inferno in un girone preparato da Lucifero apposta per lui è accattivante. La porta che si spalanca nella terra mentre lui vaga morto dentro nella foresta notturna è un benvenuto all’inferno degno di nota. Unico punto da rivedere (secondo me) è la sua depressione riguardo alla vedovanza (io avrei aggiunto anche la presa di coscienza di aver amato un’ombra nella Donna Angelicata…vedi la Beatrice venerata da lui in tutta la vita. Sua moglie Gemma Donati, non so, la vedo meno incisiva per caratterizzare i suoi sentimenti). Il racconto è buono, ma ci sono delle parti da aggiustare.

Attenzione a:
era da un po’ che camminava (scrivere: che andava avanti, che proseguiva, per evitare la ripetizione)
un anima (un’anima)
Subito gli si rivolse (togliere il punto e mettere i due punti, visto che il mostro parla).

Avatar utente
Massimo Tivoli
Messaggi: 314
Contatta:

Re: Il Sommo... di Luca Occhionorelli

Messaggio#4 » martedì 21 agosto 2018, 13:15

Ma che bella idea! Il Sommo Poeta alla fine ci finisce davvero all’inferno, e gli hanno anche creato un girone esclusivo. Sebbene l’idea sia davvero sfiziosa, non sono convintissimo sulla resa finale. Da un lato, come già sottolineato da Alexandra, anche io penso che la vedovanza sarebbe stato un buono spunto per un approfondimento emozionale. Dall'altro, c’è la questione del “girone apposito”. Forse gestire meglio il limite di battute per sacrificare un po’ di preambolo introduttivo e mostrare un minimo scorcio di questo girone esclusivo poteva essere un ulteriore tentativo di rendere il racconto più accattivante.

Avatar utente
diego.martelli
Messaggi: 133

Re: Il Sommo... di Luca Occhionorelli

Messaggio#5 » mercoledì 22 agosto 2018, 7:57

L'incipit ha qualche problema, a mio avviso: non solo "oscurità abbacinante" è un ossimoro non giustificato (viene spiegato, nella riga dopo, che è tramontato, e quindi non ci si vede: ma "abbacinante" è un termine che fa riferimento inequivocabile alla luminosità, non alla mera cecità). In effetti, tutta la prima frase non è che una ripetizione di ciò che viene poi meglio spiegato nelle due successive e poteva, a mio avviso, essere semplicemente tagliato.

La parte centrale dove parla del suo turbamento morale mi sembra la parte più interessante ma è tagliata un po' corta. Il colpo di scena finale che rivela l'identità del protagonista viene abbastanza bene, ma avrei rifinito di più la descrizione dell'incontro con la bestia, e la bestia stessa ("con tre facce in testa" mi è suonata un po' strana come descrizione); sarebbe forse stato interessante spiegare quale faccia ha parlato, o se lo hanno fatto tutte e tre, o che fine hanno fatto i corpi che venivano divorati nella frase precedente...

Ci vedo molte ottime idee ed elementi interessanti, che forse avrebbero beneficiato di un maggiore riordino.

viviana.tenga
Messaggi: 500

Re: Il Sommo... di Luca Occhionorelli

Messaggio#6 » venerdì 24 agosto 2018, 11:33

Ciao Luca,
Comincio con il segnalarti un paio di refusi: "un anima" e "un orribile bestia", entrambi senza apostrofo. Inoltre, ha fatto storcere un po' il naso anche a me la descrizione "con tre facce in testa" (credo di aver capito cosa intendessi, ma la visualizzazione non è stata immediata).
Per quanto riguarda la storia in sè, avrei preferito sapere qualcosa di più sul "girone apposito". O, in alternativa, che non venisse nemmeno nominato e la creatura infernale dicesse qualcosa di più vago (es: "la aspettavamo da tanto, le abbiamo riservato un'accoglienza con i fiocchi"). Così, lasci la curiosità di sapere com'è fatto il girone apposito, ma poi non hai spazio per raccontarlo.
L'idea di base però mi è piaciuta, così come la parte introspettiva all'inizio e il colpo di scena sull'identità del protagonista.

Avatar utente
Gennibo
Messaggi: 287

Re: Il Sommo... di Luca Occhionorelli

Messaggio#7 » martedì 28 agosto 2018, 10:46

Carina l’idea di trovarsi in una “selva oscura” e che sia proprio Dante a finirci, facendoci notare che è proprio come lui l’aveva immaginato, e che gli hanno riservato un girone apposito.
Accorcerei la prima parte e come altri hanno detto ho trovato la vedovanza come un’idea poco accennata, e poco spiegato anche il girone a lui dedicato, in sostanza trovo bella l’idea ma ci lavorerei sopra.

Avatar utente
megagenius
Messaggi: 390

Re: Il Sommo... di Luca Occhionorelli

Messaggio#8 » martedì 28 agosto 2018, 12:04

Ciao Luca!
Buona idea e buona atmosfera. Sin dall'inizio si respira una sensazione di ansia e di attesa, ma anche di disagio per il protagonista. Peccato un po' di pesantezza nelle frasi in avvio, che potevano essere spezzettate per dare maggior ritmo.
Tutto culmina nel colpo di scena finale davvero interessante. Dante che precipita nella sua stessa creazione. Un po' arzigogolata e ampollosa la frase risolutiva del demone che sminuisce e "ridicolizza" il complesso della storia. Qualche inconveniente sul senso del supplizio inflitto a Dante. Perché punirlo? Di quali colpe si è macchiato (almeno considerando questo racconto)? Di che contrappasso parliamo? Un paio di frasi in più avrebbero contribuito a chiarire.
Una piena sufficienza per l'idea, qualcosina in meno per il finale e l'effetto complessivo.

In bocca al lupo!
Emiliano.

Avatar utente
Peter7413
Messaggi: 478

Re: Il Sommo... di Luca Occhionorelli

Messaggio#9 » mercoledì 29 agosto 2018, 16:55

Non mi ha convinto. Alcuni refusi e quella brutta ripetizione "sotto i piedi... sotto i piedi" rallentano la lettura bloccando il fluire del racconto. Poi il finale con l'idea sicuramente brillante, ma trattata troppo velocemente. Forse avresti dovuto concentrarti solo sulla sua caduta agli inferi e sul dialogo con la belva byepassando tutta la prima parte. Questo ti avrebbe permesso di dare spazio al dialogo e giocare comunque con l'identità del protagonista, forse anche in modo più incisivo.

Avatar utente
roberto.masini
Messaggi: 321

Re: Il Sommo... di Luca Occhionorelli

Messaggio#10 » giovedì 30 agosto 2018, 16:37

L'idea mi è piaciuta molto anche se errori grammaticali gravi mi hanno fatto vacillare e ossimori arditi mi hanno sbigottito. Certo io, personalmente, non ho ancora visto i commenti sul mio racconto e non so quanto errori ho fatto io in così poco tempo, lo stesso poco tempo che il contest ci ha consentito di utilizzare. Posso solo commentare che penso che la mia predica sia giusta ma fatta da un pulpito vacillante (Il mio!).

Torna a “119° All Time - Special Hot Sho(r)t Edition”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite