Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Moderatore: Laboratorio

Richieste di Grazia

Sondaggio concluso il lunedì 30 novembre 2015, 8:28

Merita la grazia
1
50%
Il racconto andrebbe revisionato
1
50%
 
Voti totali: 2

Avatar utente
angelo.frascella
Messaggi: 698

Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#1 » domenica 15 novembre 2015, 22:03

“Ferruccio, migliori a vista d’occhio.”
Il ragazzo si ferma sulla soglia dello spogliatoio.
“Grazie, sensei.” Esita un attimo. “Secondo lei sono pronto?”
“Per cosa, Ferro?”
“Per battere un avversario più forte. O, magari, affrontarne due o tre insieme.”
Il maestro ride: “Hai visto troppi film.”
La delusione gela il sangue di Ferro che abbassa lo sguardo per non mostrare gli occhi lucidi.
Una mano gli si posa sulla spalla: “Sei pronto. Ma non farlo, capito? V’insegno sport, non violenza. Qualche compagno di scuola ti dà fastidio? Se è così, vengo a parlargli.”
“No. Volevo solo sentirmi dire che ce la potrei fare.”
Gli occhi del sensei si fanno duri. “Ragazzo, so quello che hai passato. Se ho accettato di allenarti è per insegnarti a combattere il nemico che ti porti dentro.” La mano consolatrice è, ora, una morsa d’acciaio. “Se dovessi scoprire che stai usando queste tecniche per torcere un solo capello a chiunque, fosse pure il peggior delinquente della città, dovrai vedertela con me, in un combattimento vero.”
Ferro si affretta ad annuire: “Certo, Sensei”. Rimane a osservare il maestro che si allontana. Quando s’infila nello spogliatoio, però, si sente pieno di energia.
È pronto, pensa, mentre fa la doccia. Gliel’hanno confermato l’insegnante di parkour, il ragazzo che gli dà lezioni di guida sportiva del motociclo e, ora, pure il sensei.
Presto inizierà a pattugliare le strade della città.

Come ogni sera, indossa la maschera col becco da rapace, mantello nero, maglia e calzamaglia, anfibi, corazza, cintura e, dietro la schiena, il bastone da kendo.
Passa per il corridoio: “Ciao, mamma.”
Lei bofonchia un ciao, senza levare lo sguardo dal televisore. Da quando papà è stato ucciso per strada, non le importa più di niente, pensa Ferro. Non si accorgerebbe neppure se lui non rientrasse per una settimana.
Scende in cantina, prende il motorino, nero e privo di targa, e si lancia in strada. Il mantello si apre e, visto dall’alto, sembra un grande uccello. In città si parla di lui. C’è chi lo chiama Pipistrello, chi Gufo. A lui piacerebbe Falco di Ferro.
Farà in modo di diffondere quel nome, ma prima deve ottenere risultati significativi. Gira da tre mesi e ha solo sventato scippi e messo in fuga un paio di spacciatori.
Quella sera ha puntato una preda più grossa. Ha ascoltato voci e raccolto indizi e crede di sapere il luogo d’incontro dei Killer Bikers.
Ferma il motorino e si arrampica su una bassa palazzina, percorre il terrazzo e si affaccia dal lato opposto.
Eccoli. Sono solo due.
Si cala sul balcone del primo piano, poi si lancia dall’alto col mantello che gli disegna dietro un paio d’ali.
Con la voce modificata da un microfono, esclama: “Scappate o preparatevi a morire.”
I due non scappano. Ridono.
“Speravo venissi a farti massacrare” dice quello che sembra il capo. È enorme e la maglietta nera è tesa dai muscoli e dal grasso sottostanti. Sul braccio destro è tatuato un drago che ingoia una Hello Kitty sanguinante. Passa all’amico la birra che teneva in mano. L’altro ne beve un sorso e sputa verso Ferro.
“Chi c’è, capo?” dice una voce rauca. Sono spuntati altri tre Bikers da un angolo in ombra. Avrebbe dovuto perlustrare il campo di battaglia, prima di affrontare in nemico.
Che sia il primo e l’ultimo errore dice a se stesso, mentre cerca di controllare l’impulso a scappare via.
“Ti do un consiglio, passerotto: scappa!” lo sfida il capo.
La paura cede il posto alla rabbia. Non è un passerotto. È un Falco di Ferro. Non scappa. È un supereroe e non può morire.
Studia meglio la scena: i nuovi venuti barcollano. Probabilmente si stavano facendo. Il reggi-birra è solo un lacchè. Gli basterà sconfiggere il capo e il branco si disperderà. Ma dovrà essere rapido, altrimenti gli altri verranno a difenderlo.
Il lacchè rompe la bottiglia e la brandisce. Ferro estrae il bastone e guarda negli occhi il capo. “Ti faccio così paura che mandi avanti la tua ragazza?”
L’uomo fa cenno all’altro di fermarsi, tira fuori un coltellaccio e avanza minaccioso.
Il respiro di Ferro è tutt’uno col vento. Il cuore non deve accelerare, la mente non deve perdersi nella paura. Hello Kitty affonda il colpo, ma è lento e pesante.
Ferro scivola di lato mentre il bastone percuote la mano dell’avversario, che lascia cadere il coltello, e sale verso la gola. Subito Ferro è dietro l’avversario. Gli stinge il collo in una morsa fra bastone e avambraccio. Hello Kitty rantola e perde i sensi. Ferro lo lascia cadere.
Il lacchè si sta avvicinando, ma gli occhi sono spaventati. Gli altri stanno scappando via.
Con un colpo secco, Ferro gli fa cadere la bottiglia. L’altro si blocca, con un espressione sorpresa sul volto.
“Vai a dare un bacetto al bruto addormentato. Magari si sveglia e ti sposa” lo sfotte. Poi si volta e si arrampica sul balcone da cui è venuto.

Il vento gli accarezza la parte scoperta del viso. È stata una buona serata, ma avrà bisogno di molta pratica per affrontare chi ha ucciso suo padre. Domani è un’altra notte. Domani il giorno della giustizia sarà un po’ più vicino.
Ultima modifica di angelo.frascella il venerdì 4 dicembre 2015, 14:14, modificato 2 volte in totale.



Avatar utente
Andrea Partiti
Messaggi: 949
Contatta:

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#2 » lunedì 16 novembre 2015, 18:41

Il racconto mi sembra migliorato dalla prima versione, niente più deep web, solo onesto lavoro investigativo. La trama funziona molto meglio, è più coerente.
Lo stile era ottimo già prima e continua a esserlo. Mi piace particolarmente lo scambio con il sensei (ricordo di averlo già notato durante l'edizione).

Pochi appunti:
Eccoli. Sono solo due
[...]
I tre non scappano. Ridono.
[...]
non sono più due ma una decina

Forse stavano già aumentando di numero, ma confonde un po' senza specificarlo.

E questo dialogo:
Speravamo davvero che prima o poi ci venissi a trovare. Speravamo ci regalassi un po’ di adrenalina. Così abbiamo fatto correre delle voci e, alla fine, tu le hai seguite fino a noi.

Mi sembra poco Killer Bikers, sono frasi complicate e lunghe, un linguaggio troppo raffinato. Io proverei a farli parlare in maniera più dura, con frasi brevi e semplici, per vedere come rende.

Avatar utente
Vastatio
Messaggi: 618

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#3 » lunedì 16 novembre 2015, 18:55

Ciao,

l'aver eliminato la parte "deep web" non può che giovare al racconto. Non riesci però a convincermi ancora con il tuo Kickass italiano. Molto bella la frase finale, ma il resto è tutto un po' ingenuo. A cominciare dai personaggi. Il maestro d'arti marziali che sembra preoccuparsi come, giustamente, una domanda “Per battere un avversario più forte. O magari per batterne due o tre insieme.” dovrebbe fare, ma poi si accontenta di una giustificazione buttata lì.
I Killer Bikers (occhio che prima dici sono due, poi tre, poi di nuovo due) parlano come farebbe Robin del telefilm di Batman con la pancetta (per restare in tema di supereoi). Non fanno paura. L'unica a spaventare è la madre, nella sua apatia (forse) esagerata.
Per arrivare a una fine di quel livello devi aggiungere un po' di dramma prima.

Luchiastro
Messaggi: 76

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#4 » lunedì 16 novembre 2015, 21:30

Ciao Angelo,

Sei riuscito a creare un racconto che può dare diversi spunti. Rapporto padre-figlio; insegnante-allievo; coraggio-incoscienza etc, di modo che il lettore si possa riconoscere in una tematica piuttosto che in un'altra. E in caratteri cosi limitati non è per nulla facile.
Avrei cambiato anch'io i tre dialoghi finali (soprattutto quello centrale, troppo "da linguaggio scritto"). Inoltre vi è la ripetizione di scappa o preparati a morire).

Avatar utente
angelo.frascella
Messaggi: 698

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#5 » martedì 17 novembre 2015, 14:15

Grazie, ragazzi, degli utili commenti.
Stasera provo a revisionarlo su questa base.

PS Vastatio, con la cosa di Batman con la pancetta mi hai fatto un sacco ridere :)

alexandra.fischer
Messaggi: 1815

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#6 » martedì 17 novembre 2015, 18:14

Il tuo protagonista è molto fumettistico (in senso buono), secondo me può piacere a un pubblico di ragazzi, perché contiene uno spirito combattivo tipico dell'adolescenza (il sensei mi ha fatta pensare al maestro Myagi di Karate Kid e anche a quello del Ragazzo dal Kimono d'oro) e la spinta al riscatto è forte (un padre morto, una madre chiusa in se stessa dopo la tragedia). Il fatto che lui voglia diventare un supereroe (con tanto di annessi e connessi-maschera, motocicletta) e faccia del bene alla città, ricorda anche molto l'Uomo Ragno. Ecco, io se fossi in te spingerei più su questo aspetto, aggiustando il finale. Mi rifiuto di credere che morirà sotto i colpi dei dieci. Se fossi in te, modificherei il finale togliendo quella nota da Piccola Fiammiferaia (lui spera di andare dal padre? Ma no, dovrebbe mandarci loro). Può essere la base per un romanzo stile Graphic Novel.

Attento all'incongruenza: da due, i cattivi passano a tre.

Avatar utente
angelo.frascella
Messaggi: 698

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#7 » martedì 17 novembre 2015, 22:51

Luchiastro ha scritto:Ciao Angelo,
vi è la ripetizione di scappa o preparati a morire).

Luca, una nota: quella ripetizione era intenzionale: i Bikers ripetono la minaccia appena sentita. Se questo però non si coglie, ci penso su

Avatar utente
angelo.frascella
Messaggi: 698

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#8 » martedì 17 novembre 2015, 22:53

alexandra.fischer ha scritto:Il tuo protagonista è molto fumettistico (in senso buono), secondo me può piacere a un pubblico di ragazzi, perché contiene uno spirito combattivo tipico dell'adolescenza (il sensei mi ha fatta pensare al maestro Myagi di Karate Kid e anche a quello del Ragazzo dal Kimono d'oro) e la spinta al riscatto è forte (un padre morto, una madre chiusa in se stessa dopo la tragedia). Il fatto che lui voglia diventare un supereroe (con tanto di annessi e connessi-maschera, motocicletta) e faccia del bene alla città, ricorda anche molto l'Uomo Ragno. Ecco, io se fossi in te spingerei più su questo aspetto, aggiustando il finale. Mi rifiuto di credere che morirà sotto i colpi dei dieci. Se fossi in te, modificherei il finale togliendo quella nota da Piccola Fiammiferaia (lui spera di andare dal padre? Ma no, dovrebbe mandarci loro). Può essere la base per un romanzo stile Graphic Novel.

Attento all'incongruenza: da due, i cattivi passano a tre.


Grazie Alexandra: in effetti Myagi e l'Uomo Ragno sono due miei riferimenti dell'adolescenza... in verità i fumetti ancora adesso non li disdegno e Myagi mi capita spesso di citarlo (quasi al pari con Yoda :)

Avatar utente
angelo.frascella
Messaggi: 698

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#9 » sabato 28 novembre 2015, 0:42

Finalmente, a valle dell'edizione di MC, sono riuscito a rimettere mano al racconto.
L'ho dotato di un nuovo finale rivisto e ampliato. Vediamo se così va meglio

Avatar utente
ceranu
Messaggi: 738

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#10 » domenica 29 novembre 2015, 0:00

Ciao Angelo, bel racconto. Per un po' ho sperato di leggere una versione nostrana di "Kick-Ass", ma va bene anche così :)
Non ho annotazioni da farti. Mi limiterò a chiedere la GRAZIA per te.
Ciao

Avatar utente
angelo.frascella
Messaggi: 698

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#11 » domenica 29 novembre 2015, 0:16

ceranu ha scritto:Ciao Angelo, bel racconto. Per un po' ho sperato di leggere una versione nostrana di "Kick-Ass", ma va bene anche così :)
Non ho annotazioni da farti. Mi limiterò a chiedere la GRAZIA per te.
Ciao


Grazie, Francesco. Tutti continuano a citarmi kick-ass... solo che non l'ho mai letto, nè ho visto il film... temo dovrò recuperare :)

Avatar utente
angelo.frascella
Messaggi: 698

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#12 » mercoledì 2 dicembre 2015, 16:12

Chi viene a rileggere la nuova versione del racconto?
Non tanto per la grazia, ma per sapere se sono riuscito a migliorarlo o meno...

alexandra.fischer
Messaggi: 1815

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#13 » giovedì 3 dicembre 2015, 18:08

Ciao, ti ho riletto con piacere.
Ultima modifica di alexandra.fischer il giovedì 3 dicembre 2015, 18:17, modificato 1 volta in totale.

alexandra.fischer
Messaggi: 1815

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#14 » giovedì 3 dicembre 2015, 18:15

Ciao, trovo che la tua versione del racconto sia migliorata notevolmente.
Ho apprezzato la scena in cui il cattivo di turno manda il proprio lacché contro Falco di Ferro.
Il fatto che Falco di Ferro si riferisca al lacché come alla "ragazza" del cattivo mi ha ricordato il dialogo fra Spider Man e il wrestler mascherato (Spider Man battendosi con lui gli domanda: " Che bella tutina, te la sei comperata tu o te l'ha regalata tuo marito?"). Mi è piaciuta anche l'immagine del tatuaggio con il drago che divora Hello Kitty. Hai anche reso molto più forte e credibile lo stesso Falco di Ferro e hai migliorato ulteriormente la già valida figura del maestro di arti marziali, rendendola molto credibile.

Chiedo la grazia

Avatar utente
Vastatio
Messaggi: 618

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#15 » giovedì 3 dicembre 2015, 21:51

Direi che adesso il racconto regge decisamente meglio a livello di trama. Tutti i personaggi sono coerenti e hai saputo tirare fuori dei dialoghi degni della situazione e di un fumetto.
Alcune piccolezze: l'uso di "papà" da parte del tuo narratore (che è sì su Ferro, ma non ne ha la parentela), il motorino che diventa moto, l'uso di "canzonare" (non so se dalle tue parti è più comune, ma come gergo da giovane lo vedo molto fuori luogo).
Mi spiace tu abbia dovuto/voluto sacrificare il finale per dare più importanza al combattimento ed alcune battute successive. Era un bel finale. Io lo riproporrei dopo
Hello Kitty affonda il colpo

adattandolo di poco. Alla fine perdi solo uan battuta, carina te lo concedo, ma ci guadagni in pathos.
In ogni caso

Chiedo la grazia

Avatar utente
angelo.frascella
Messaggi: 698

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#16 » venerdì 4 dicembre 2015, 9:41

Grazie a entrambi

PS Alexandra, potrei aver, in effetti, citato inconsciamente Spider-Man... devo rivedermi la scena

Avatar utente
angelo.frascella
Messaggi: 698

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#17 » venerdì 4 dicembre 2015, 14:16

Ho fatta qualche altra piccola correzione suggerita da Vastatio (ma ho lasciato il nuovo finale).

Viste le tre richieste di grazia, SFIDO SPARTACO.

Avatar utente
Spartaco
Messaggi: 769

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#18 » venerdì 4 dicembre 2015, 22:31

Benissimo Angelo, ora leggo e ti faccio sapere!

Avatar utente
Spartaco
Messaggi: 769

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#19 » venerdì 4 dicembre 2015, 22:46

Ho poco da dirti, il racconto sarà presto in vetrina!

Avatar utente
angelo.frascella
Messaggi: 698

Re: Chiarle Edition - Il Falco di Ferro

Messaggio#20 » venerdì 4 dicembre 2015, 23:05

Spartaco ha scritto:Ho poco da dirti, il racconto sarà presto in vetrina!


Grazie!

Torna a “Sessione di Novembre 2015”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti