Afrodite, XXI secolo d.C. - Francesca Venturelli

Soyer
Messaggi: 1

Afrodite, XXI secolo d.C. - Francesca Venturelli

Messaggio#1 » martedì 19 aprile 2016, 1:16

"Belli quelli.", disse Benny indicando un paio di slip con stampe di cagnolini che stavo piegando. "Io però porto solo perizomi e brasiliane."
"Se sei comoda tu.", dissi mentre cercavo una scusa per non intraprendere l'ennesimo discorso deprimente.
"Io in estate amo mettere le canottiere un po' lunghe e poi sotto niente."
Avete presente quando vi parlano di qualcosa di poco piacevole e anche se il vostro cervello si sforza di non far apparire la scena, voi la vedete lo stesso? Come quando vedi un film porno estremamente disgustoso e vorresti premere il tasto "stop" ma non riesci a smettere di guardare. Mi domandai: "Ma se indossi solo un perizoma e una canottiera, perché ti arrabbi se gli uomini diventano appiccicosi con te?", non fraintendetemi, io sono la prima ad affermare che una donna deve andare vestita in giro come gli pare senza avere paura di essere violentata, ma siamo ancora indietro su questo argomento.
"Sei coraggiosa ad andare in giro vestita così."
"Hai ragione. Poche persone possono permettersi di indossare cose così corte. Io faccio tanto esercizio.", disse mente si arricciava i capelli con le dita e faceva scoppiare una bolla di chewingum. Ma perché se dico Roma lei capisce sempre toma?
"Sai io ho un'autostima molto bassa.". Immaginiamoci se fosse stata alta.
"Ti capisco. Io a volte ho paura ad uscire di casa per come sono conciata."
"Già. Anche io. Non esco mai, tanto so che nessuno mi guarderebbe.", si fermò a pensare per qualche secondo, poi il suo viso si illuminò. "So che oggi viene tua mamma. Non è che mi farebbe i capelli? Poi andiamo in giro per strada... ti faccio vedere come mi comporto."
Pronto? Hai appena detto che nessuno di guarderebbe e che hai una scarsa autostima. Perché mia madre dovrebbe sacrificare il tempo che potrebbe passare con sua figlia malata per fare i boccoli a una sconosciuta? Poi se non ti guarda nessuno perché devo venire in giro con te per osservare se qualche ragazzo ti lancia occhiate maliziose?
"Devi chiedere a mia madre.", dissi mentre mi infilavo sotto le coperte.
"Conosci Afrodite?"
"La dea greca? Certo!"
"Chi?", disse guardandomi come se io fossi una capra ignorante. Che poi, perché si dice "capra ignorante"? Le capre sono parecchio intelligenti. "Tesoro io intendo la blogger. Lei dice che per stare bene bisogna essere egoisti. Io non lo sono, per questo non ho le extensions bionde, il cellulare nuovo e le mutande di Victoria's Secret."
"Magari devi creare un blog anche tu." Salvatemi dall'ennesimo panegirico sulle cose che non ha.
"Lei è ricca, nessuno guarderebbe il blog di una poveraccia come me. Perché non sono nata in una famiglia ricca come la sua? Lei ha tutto, vedi che bello il suo nuovo vestito. Lei è divina."
Con il dubbio che Benny non conosca il vero significato di "divina" fingo un attacco di mal di pancia e mi chiudo in bagno.



Avatar utente
antico
Messaggi: 3933

Re: Afrodite, XXI secolo d.C. - Francesca Venturelli

Messaggio#2 » martedì 19 aprile 2016, 1:20

Benvenuta a Minuti Contati, Francesca! Avrai un malus minimo per il ritardo nella consegna, ma con i caratteri sei a posto! Buona ALL STARS EDITION!

PS: se mi mandi una richiesta di amicizia su facebook t'inserisco nel gruppo fb di MC, da lì potrai goderti al massimo la partecipazione :)

Avatar utente
Jacopo Berti
Messaggi: 424
Contatta:

Re: Afrodite, XXI secolo d.C. - Francesca Venturelli

Messaggio#3 » martedì 19 aprile 2016, 14:45

Benvenuta, Francesca, piacere di leggerti!
Di quel che hai scritto apprezzo molto la forma e lo stile. I pensieri in corsivo svolgono un'ottima funzione di 'a parte', mantenendo una buona alternanza col dialogo e la narrazione vera e propria. Il contenuto non manca, ovvero il quadro è bello, ma non c'è un 'racconto' vero e proprio; è un 'tranche de vie' sì, i racconti possono esserlo, ma i limiti sembrano fatti con l'accetta. Ad esempio, alla fine, non si giunge a molto.
Complessivamente la reputo una prova discreta.
«Se avessimo anche una Fantastica, come una Logica, sarebbe scoperta l'arte di inventare» (Novalis, Frammenti)

Fernando Nappo
Messaggi: 585

Re: Afrodite, XXI secolo d.C. - Francesca Venturelli

Messaggio#4 » mercoledì 20 aprile 2016, 8:09

Ciao Francesca,
del tuo racconto m'è piaciuta molto la caratterizzazione dell'amica facilona e che spesso fa affermazioni contraddittorie, e la struttura generale con un bell'alternarsi di racconto, pensiero e dialogo, il tutto ben leggibile e scorrevole. È vero che il racconto di per sé rappresenta solo uno spaccato di vita, ma centra il tema e a me sta bene anche così.

Avatar utente
maria rosaria
Messaggi: 687

Re: Afrodite, XXI secolo d.C. - Francesca Venturelli

Messaggio#5 » mercoledì 20 aprile 2016, 20:27

Ciao Francesca.
La tua Benny è un personaggio molto ben caratterizzato. La classica oca che dice tutto e il contrario di tutto, che fa di tutto per piacere ma poi si lamenta che nessuno la guarda, insomma una mezza cretinetta.
Me la sono immaginata quasi davanti mentre faceva la bolla con la gomma da masticare e si arrotolava i capelli con le dita. Forte.
Quello che è meno chiaro è la voce narrante. Mi sono chiesta chi è, perché si trova in quel momento a parlare con Benny, allora ho pensato a una convivente, una che divide l'abitazione con questa Benny. Però non mi ha soddisfatto del tutto. Potresti lavorare di più su questo personaggio, le motivazioni di questo dialogo tra loro e ne verrebbe una storiella divertente con un suo significato.
Per quanto riguarda il tema, invece, non ho riscontrato una grande attinenza. L'ho cercato nel fatto che Afrodite è il nome di una blogger e sono loro le "divinità" per alcune persone nella nostra società: se è così mi piace l'idea ma lasciarla appena accennata alla fine del racconto non mi convince molto.
Comunque, brava. Alla prossima.
Maria Rosaria

Avatar utente
Sissi Kardec
Messaggi: 82

Re: Afrodite, XXI secolo d.C. - Francesca Venturelli

Messaggio#6 » giovedì 21 aprile 2016, 17:27

Ciao Francesca,
ottima prova, per quanto mi riguarda assolutamente riuscita e, onestamente, tra le migliori del girone. La prima digressione in corsivo con i pensieri della protagonista mi ha subito fatto 'sentire' la storia e la scena.
Trovo perfettamente centrato il tema, molto ben distinti e definiti i caratteri delle due ragazze, creativo lo svolgimento e ben scritto.
Che dirti ancora? Compimenti :)
A presto,
Simonetta

Avatar utente
eleonora.rossetti
Messaggi: 521

Re: Afrodite, XXI secolo d.C. - Francesca Venturelli

Messaggio#7 » venerdì 22 aprile 2016, 9:05

Ciao Francesca,
il tuo falso Dio (o Dea in questo caso) è l'idolo che Benny venera e invidia come modello di vita, vero per lei e falso per la protagonista. Quindi tema centrato in pieno.
La resa è buona, personalmente non avrei usato il corsivo se non in parti che mostrano pensieri autentici. Es. l'avrei levato in "Avete presente quando vi parlano di qualcosa di poco piacevole..." eccetera. Essendo il racconto narrato in prima persona, avrebbe funzionato lo stesso e in questo caso stai descrivendo e non pensando effettivamente.
Occhio ai punti alla fine del dialogo, che non ci vogliono quando si continua la frase (es. "Belli quelli.", disse Benny ). Ma qui sto davvero facendo il pelo nell'uovo.
Piccolo dubbio: ne parli come fosse un'amica (è in camera sua) ma dici che sua mamma non la conosce, par strano. O no?
Nel complesso una prova riuscita, anche se avrei reso un finale un poco più incisivo della protagonista che semplicemente fugge in bagno, il che a mio parere non dà una "chiusa" efficace. Un suggerimento sarebbe stato una battuta della protagonista che mette a tacere l'oca facendole vedere quanto è oca, appunto. Ma è solo un suggerimento.
Buon contest!
Uccidi scrivendo.

Avatar utente
Adry666
Messaggi: 512
Contatta:

Re: Afrodite, XXI secolo d.C. - Francesca Venturelli

Messaggio#8 » domenica 24 aprile 2016, 18:29

Ciao Francesca,

tema centrato, qui e altrove Afrodite è una falsa dea.
A parte qualche sbavatura, e qualche refuso (ad es: “…Pronto? Hai appena detto che nessuno di guarderebbe e che hai una scarsa autostima…” c’è un DI al posto di TI, il tuo racconto è simpatico, mi ha fatto sorridere, i dialoghi scorrono bene e la parte in corsivo dei pensieri della protagonista non mi dispiacciono.
I personaggi sono ben caratterizzati, cosa non facile da fare in così pochi caratteri.
Complimenti, bella prova.

Ciao
Adriano

Avatar utente
jimjams
Messaggi: 546

Re: Afrodite, XXI secolo d.C. - Francesca Venturelli

Messaggio#9 » lunedì 25 aprile 2016, 1:39

Dal punto di vista stilistico ci sono alcune particolarità che non mi convincono troppo. Va bene il pensiero in corsivo che accompagna le frasi, ma il primo blocco di pensiero che contiene anche una frase virgolettata è secondo me un po' pesante e forse non davvero necessario. Per rendere lo stesso effetto bastava un commento "pensato" più breve e secco. Il dialogo poi mi ha confuso. Quando fai dire "Sai ho un'autostima molto bassa", questa frase viene dopo un'altra frase che io attribuisco sempre alla ragazza del perizoma (chiamiamola così). Quindi, sia per il tempo che per il contenuto, mi è venuto naturale attribuirla alla narratrice. Un paio di battute dopo ho capito il mio errore e sono dovuto tornare indietro a rileggere. Non so se è capitato solo a me.
L'idea di base invece può andare bene con il tema. Una volta sbrogliato l'equivoco di lettura il dialogo ha un suo senso e descrive bene il personaggio perizomato, anche se continuo a pensare che la frase sull'autostima non gli calzi molto bene. Il tutto ha un sapore young-adult e potrebbe benissimo essere un episodio in un libro di questo genere.

Avatar utente
Flavia Imperi
Messaggi: 312
Contatta:

Re: Afrodite, XXI secolo d.C. - Francesca Venturelli

Messaggio#10 » martedì 26 aprile 2016, 11:43

Ciao Francesca e benvenuta!

Racconto fresco, un po' adolescenziale, molto femminile. Tratteggi molto bene la figura di Benny, un po' meno bene la protagonista, con cui forse sei troppo immedesimata.

Mi ha piazzata all'inizio lo sfondamento della quarta parete:
"Avete presente quando vi parlano di qualcosa di poco piacevole... "
che sebbene possa essere parte dello stile, in un racconto breve come questo fa troppo uscire dal Punto di Vista. Potresti rendere la stessa sensazione in un altro modo, tramite un comportamento della protagonista, un gesto, una frase pungente diretta all'altra.

Non mi è poi chiara l'ambientazione, credevo fossero commesse o coinquiline, poi spunta fuori la storia della "figlia malata" e ho pensato fossero in ospedale.

Riguardo i dialoghi, il consiglio è quello di distinguere il più possibile la parlata, così che il lettore possa distinguere al meglio i personaggi e seguire senza intoppi il dialogo, senza perdersi.

Nel complesso un racconto piacevole e simpatico, ma un po' acerbo. Direi che sei nel posto giusto per migliorare la tecnica!
Le storie sono tatuaggi dell'anima

Avatar utente
Hendioke
Messaggi: 35

Re: Afrodite, XXI secolo d.C. - Francesca Venturelli

Messaggio#11 » venerdì 29 aprile 2016, 15:23

Ho apprezzato i pensieri della protagonista e la vacuità dell'altra ragazza ma finisce un po' qui perché per il resto l'ho trovato confuso (ho dovuto rileggerlo due volte per riuscire ad assegnare ogni battuta al personaggio giusto) e trovo che il tema vi compaia proprio col lumicino. Insomma, idea curiosa ed esecuzione riuscita a metà. Comunque piacevole da leggere ;)
La Morte è l'ultima schiava che dà un senso al nostro vivere

Torna a “81ª Edizione - 13ª della Quarta Era -All Stars Edition”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti