Quartium - Andrea Viscusi

Appuntamento alle 21.00 di lunedì 22 giugno con il tema proposto da tre grandi donne di Minuti Contati: Linda De Santi, Eleonora Rossetti e Ambra Stancampiano!
Avatar utente
Piscu
Messaggi: 83
Contatta:

Quartium - Andrea Viscusi

Messaggio#1 » lunedì 22 giugno 2020, 23:29

Quartium
di Andrea Viscusi

«Chi è morto?»
L'agente sulla soglia lo guarda come se gli avesse dato un pizzicotto.
Per Jerome è scontato che quando vengono a cercarlo a casa ci sia un caso che solo lui può risolvere. D'altra parte lui e Arkeos sono gli unici medium forensi abilitati, quindi tocca sempre a uno di loro.
Almeno lui non usa uno stupido nome da prestigiatore dell'Ottocento.
«Ehm, sì.» Il poliziotto consulta un tablet. «La vittima si chiama Victor Kessel.» Alza lo sguardo dallo schermo. «Conosciuto come–»
«Arkeos.»
«Lo conosce?»
Jerome deglutisce. «Eravamo... colleghi.» Rivali, sarebbe più corretto. «Come è successo?»
Scrolla le spalle. «Questo ce lo deve dire lei.»
Gira il tablet a mostrargli una foto di Arkeos riverso su una poltrona. In mano ha un pezzo di carta strappato. Zooma sul foglio: chiamate Jerome Duval.

Le indagini non hanno concluso niente, altrimenti non sarebbero venuti da lui. Dopo anni di consulenza medianica Jerome ha imparato a studiare i referti, a volte ha pure scoperto indizi sfuggiti agli investigatori. Fare le domande giuste alle anime nel breve contatto con l'Aldilà è essenziale.
Il detective di fronte a lui chiude la cartella con le carte sul caso. «Questo è tutto.»
«Soffocamento?»
«Ma niente corpi estranei né segni di violenza.»
«Forse un suicidio?»
«Forse.» Fa una smorfia. «Pensa che ne avesse motivo?»
«Non saprei, non lo frequentavo al di fuori del lavoro.»
Il detective affila lo sguardo. «Non eravate proprio amici, vero?»
Sospetta di lui? «Eravamo concorrenti. Abbiamo avuto degli screzi in passato.»
«Screzi.» Solleva un sopracciglio, come fosse una parola nuova.
Inutile continuare con questi giochetti. «Senta, Kessel voleva che intervenissi io.» Un'anima nell'Aldilà non può mentire. Parlare direttamente con i morti è il modo più rapido per risolvere casi come questo. «Facciamolo.»
«Accetta di contattarlo?»
«Anche subito.»

Nell'aula del tribunale ci sono solo il giudice, il detective e lo stenografo. Non c'è bisogno di avvocati, quando quella che sentiranno può essere solo la verità.
Jerome traccia il pentacolo e porta le mani sul manipura. Chiude gli occhi e respira di diaframma. Subvocalizza per avviare il contatto, chiama senza voce il suo nome, cerca la sua anima.
Il suo corpo sussulta, dallo sterno verso le ginocchia e su fino alle tempie. La mente del morto è in lui, Jerome può sentire i pensieri di Arkeos che adesso muove il suo corpo.
Il giudice si sporge sul banco. «Victor Kessel?»
«Ci sono» risponde Arkeos attraverso di lui.
«Victor, come sei morto?»
«Soffocato.»
«Ti sei strozzato mangiando?»
No. «No.»
Jerome percepisce le risposte prima che ecano dalle sue labbra.
«Ti sei ucciso?»
No. «No.»
«Cosa è successo?»
Una reazione allergica. «Sono stato strangolato.»
Perché ha detto una cosa diversa?
«Cioè sei stato ucciso?»
No. «Sì.»
Come fa a mentire?
«Chi ti ha ucciso?»
I morti non possono mentire, Jerome. Ma i vivi sì, e tu sei vivo.
«È stato Jerome Kessel a uccidermi» dice la voce di Jerome.
Vorrebbe fermare quelle menzogne ma non può, Arkeos ha il controllo.
E gli parla nella mente.
Un medium rimane medium anche da morto. Se tu contatti me, io sto contattando te.
«È sufficiente?» chiede il giudice al detective.
«I morti non mentono.»
Ti avevo detto che avrei vinto io, prima o poi.
Arkeos lascia il suo corpo.
Jerome apre gli occhi.
Il detective gli sta davanti, le manette pronte. «L'avevo capito subito…»



Avatar utente
eleonora.rossetti
Messaggi: 521

Re: Quartium - Andrea Viscusi

Messaggio#2 » lunedì 22 giugno 2020, 23:34

Ciao Andrea! Scusa, prima avevo erroneamente contato tutto, titolo compreso. Sei dentro a pelo (3332 caratteri)! Buona Cerbero Edition!
Uccidi scrivendo.

Avatar utente
emiliano.maramonte
Messaggi: 165

Re: Quartium - Andrea Viscusi

Messaggio#3 » mercoledì 24 giugno 2020, 18:50

Ciao Andrea.
Sono particolarmente lieto di leggerti e commentarti conoscendo la tua esperienza come autore dai lodevoli risultati e... per tutto il resto! Quindi le mie aspettative sono state particolarmente alte.
Il racconto è molto buono, anche se, detto in tutta sincerità, fino alla metà, mi ha dato la sensazione del già visto con riferimento alla vicenda dei medium al servizio della polizia. In sostanza, un po' mi dispiaceva vedere come, un autore esperto come te, si stesse adagiando su stereotipi abbastanza logori. Poi, nella seconda metà del racconto, ecco la scintilla! Un colpo di scena che, sulle prime, ho avuto difficoltà ad assimilare subito, poi, ruminandoci su e rileggendo, mi è risultato chiaro in ogni dettaglio e ho apprezzato oltremodo l'idea: una vendetta diabolica, consumata in una situazione bizzarra ma coerente.
Nulla da eccepire dal punto di vista tecnico, se non che probabilmente lo stile è troppo veloce e a tratti si avverte la fatica di comprendere bene chi dice cosa, soprattutto sul finale.
Comunque, forte di un buon impianto narrativo, di una tecnica esperta e di una buona idea aderente al tema, il racconto è approvato.

In bocca al lupo!

Avatar utente
Pretorian
Messaggi: 288

Re: Quartium - Andrea Viscusi

Messaggio#4 » mercoledì 24 giugno 2020, 22:34

Ciao, Piscu e piacere di leggerti.
Dunque, una vendetta dall'aldilà consumata tramite un rito medianico. Il primo problema che mi salta subito all'occhio è nel principio base del colpo di scena "I morti non possono mentire, ma i vivi si". Insomma, ma a parlare non è un vivo, ma Viktor tramite Jerome, quindi i morti possono effettivamente mentire. Anche l'idea del fatto che Viktor inganni Jerome in quanto medium regge poco: se è la capacità medianica che permette al defunto di mentire, allora stai implicitamente che il medium potrebbe sostanzialmente inventarsi quello che vuole... non proprio il massimo dell'affidabilità per un'indagine! Venendo a cadere la base del colpo di scena, il finale non convince e quindi il tutto viene a cadere.

Peccato. Alla prossima!

Avatar utente
Piscu
Messaggi: 83
Contatta:

Re: Quartium - Andrea Viscusi

Messaggio#5 » giovedì 25 giugno 2020, 10:41

Pretorian ha scritto:Insomma, ma a parlare non è un vivo, ma Viktor tramite Jerome, quindi i morti possono effettivamente mentire. Anche l'idea del fatto che Viktor inganni Jerome in quanto medium regge poco: se è la capacità medianica che permette al defunto di mentire, allora stai implicitamente che il medium potrebbe sostanzialmente inventarsi quello che vuole...


capisco i tuoi dubbi, in effetti lo spunto iniziale che avevo in mente richiedeva una procedura più complessa anche in merito al coinvolgimento del medium nella morte dell'altro, ma non c'era lo spazio per mettere tutto in atto e ho dovuto stringare. comunque il principio di fondo è che essendo il morto un medium a sua volta, si è "collegato" al vivente e per quello è in grado di mentire. come faccio vedere Jerome non è in controllo delle sue parole quindi in circostanze normali non potrebbe inventarsi nulla ma solo dire la verità che viene dalla mente del morto. in questo caso particolare il morto ha "invertito la polarità" del collegamento e pertanto mente attraverso di lui. si suppone che non sia mai avvenuto prima un contatto tra due medium e quindi nessuno sa cosa succeda in questo caso.

questo è il senso, poi se non si è capito perché sono stato troppo sbrigativo o criptico, chiaramente è un problema.

peraltro mi sono anche accorto che nell'ultimo capitolo ho scambiato i ruoli del giudice e del detective nel fare le domande, ma vabbè, il senso rimane quello.

alexandra.fischer
Messaggi: 1689

Re: Quartium - Andrea Viscusi

Messaggio#6 » giovedì 25 giugno 2020, 18:41

Bella la storia della rivalità professionale fra i due medium usati dalla polizia: vi si respira un’aria retrò, forse perché mi fai venire in mente gli investigatori dell’occulto sui livelli di Carnacki il Trova Spettri. Jerome è incastrato dal concorrente Victor-Arkeos: e in modo interessante, tramite seduta spiritica in tribunale a porte chiuse (complimenti per la credibilità della ricostruzione) e tanto di motto: “i morti non mentono”, tirato fuori dallo stesso Jerome. Allora, è un buon inizio per un romanzo: come racconto sa di incompiuto (perché Arkeos fa ricadere la colpa su Victor, visto che non si frequentavano al di fuori del lavoro? E, soprattutto, chi è il vero assassino di Arkeos?)

Avatar utente
Andrea Lauro
Messaggi: 211

Re: Quartium - Andrea Viscusi

Messaggio#7 » giovedì 25 giugno 2020, 20:18

Ciao Andrea,
innanzitutto (fuori contest) complimenti per Bootstrap. Mi piace molto il tuo stile, è evidente il mestiere: c’è un sapiente dosaggio di dialoghi, sequenze narrative e introspettive che ti trascina giù, verso il finale, e in un attimo hai già finito. Sì, è vero, alcuni passaggi forse da limare, ma il risultato è comunque un’ottima prova, complimenti. Podio!
A rileggerci,
andrea

Avatar utente
Piscu
Messaggi: 83
Contatta:

Re: Quartium - Andrea Viscusi

Messaggio#8 » venerdì 26 giugno 2020, 15:18

Andrea Lauro ha scritto:Ciao Andrea,
innanzitutto (fuori contest) complimenti per Bootstrap.


ti ringrazio, contento ti sia piaciuto!



a proposito, bonus points per chi riesce a interpretare il titolo di questo racconto!

Avatar utente
Andrea Lauro
Messaggi: 211

Re: Quartium - Andrea Viscusi

Messaggio#9 » venerdì 26 giugno 2020, 15:55

Piscu ha scritto:
Andrea Lauro ha scritto:

a proposito, bonus points per chi riesce a interpretare il titolo di questo racconto!


1/2 * 1/2 = 1/4
Primo! Primo!

Avatar utente
Laura Cazzari
Messaggi: 233

Re: Quartium - Andrea Viscusi

Messaggio#10 » venerdì 26 giugno 2020, 21:10

Ciao Andrea, non mi sembra di aver ancora letto qualcosa di tuo. Allora sto cercando d capire la tua interpretazione del tema: so cosa non hai fatto. Qui gli unici che lo sanno sono Jerome e il suo rivale, ma mi sembra un po’ contorto il tutto. L'idea è carina unire un racconto investigativo con una componente paranormale, ma il tutto lascia un po’ il lettore a bocca asciutta. La storia è un po’ troppo lineare. Inizio svolgimento e conclusione.
Laura Cazzari

Avatar utente
Piscu
Messaggi: 83
Contatta:

Re: Quartium - Andrea Viscusi

Messaggio#11 » lunedì 29 giugno 2020, 9:17

Andrea Lauro ha scritto:
Piscu ha scritto:
Andrea Lauro ha scritto:

a proposito, bonus points per chi riesce a interpretare il titolo di questo racconto!


1/2 * 1/2 = 1/4
Primo! Primo!


mannaggia, e io che pensavo di essere stato subdolo...

Avatar utente
daniele.mammana-torrisi
Messaggi: 112

Re: Quartium - Andrea Viscusi

Messaggio#12 » mercoledì 1 luglio 2020, 1:27

Eccomi qui, Andrea!

Cosa significhi Quartium mi sfugge, sarò onesto, ma tralascio questo dettaglio volentieri in favore della trama. In sè, mi è piaciuta la necessità di stare attenti a quel che si legge. Alla prima lettura, infatti, non avevo capito quale fosse stato il punto o dove volevi andare a parare.
Rileggendo, però, mi sono accorto che ogni chiave è nel testo. La rivalità, il fatto che i morti non possano mentire mentre i vivi sì... però rimane un problema logico. Una morte per soffocamento fisico si vede. Ora, d'accordo con l'uso dei medium e d'accordo che questo mondo sia arrivato ad impiegarli, ma un qualsiasi coroner da due tacche esaminando il corpo potrebbe arrivare alla conclusione che no, non è morto strangolato.
E si controlla sempre l'ora del decesso e dove i presunti si trovassero. Insomma, il piano di Arkeos non è cattivo, ma un'indagine appena, appena più approfondita lo farebbe crollare come un castello di carte. Letteralmente hanno le parole di qualcuno e l'idea che i morti non possano mentire, ma se i vivi che vengono posseduti possono farlo, questo dettaglio rende questo tipo d'indagine al più una spalla, e al massimo un circondario all'analisi forense.

L'idea, però, non era brutta. A rileggerci presto!

Emamela
Messaggi: 30

Re: Quartium - Andrea Viscusi

Messaggio#13 » mercoledì 1 luglio 2020, 11:46

Ciao Andrea,
il tuo racconto una buona storia, scritto bene, con uno stile molto bilanciato. Le sequenze dialogiche portano chi legge proprio dove vuoi tu. Mi sono confusa un po' nei dialoghi alla fine su chi dice cosa e sul fatto che i morti non mentono. Forse, avendo a disposizione più caratteri le piccole incongruenze e la confusione potevano sciogliersi.
A presto
Emanuela

Avatar utente
Piscu
Messaggi: 83
Contatta:

Re: Quartium - Andrea Viscusi

Messaggio#14 » mercoledì 1 luglio 2020, 22:43

daniele.mammana-torrisi ha scritto:Eccomi qui, Andrea!
Ora, d'accordo con l'uso dei medium e d'accordo che questo mondo sia arrivato ad impiegarli, ma un qualsiasi coroner da due tacche esaminando il corpo potrebbe arrivare alla conclusione che no, non è morto strangolato.
E si controlla sempre l'ora del decesso e dove i presunti si trovassero. Insomma, il piano di Arkeos non è cattivo, ma un'indagine appena, appena più approfondita lo farebbe crollare come un castello di carte.


come dicevo in un commento sopra, l'idea iniziale era un po' più articolata ma non ci stava e ho dovuto semplificare, quindi forse mi sono perso qualche pezzo. la mia intenzione era che un po' per pratica un po' per pigrizia, visto che il morto ha il biglietto con scritto di chiedere a lui, e la testimonianza di un medium è valida per definizione, una volta avuta quella risposta le indagini non le fanno nemmeno più, è definitivo.

in realtà avrei potuto risolvera in un altro modo: arkeos avrebbe potuto davvero strozzarsi, o meglio, magari indursi lo shock anafilattico ma nel frattempo stringersi la gola per lasciarsi i segni: se uno è disposto a morire per compiere la sua vendetta, il passetto aggiuntivo di strangolarsi non è niente di che. in questo modo i segni di violenza avrebbero comunque portato alla pista dell'omicidio, e per risolverlo poi sarebbero comunque arrivati a lui, e zac!

però lipperlì questa soluzione non mi è venuta in mente, ci ho pensato il giorno dopo. quindi nulla, andata così.

Avatar utente
jimjams
Messaggi: 546

Re: Quartium - Andrea Viscusi

Messaggio#15 » giovedì 2 luglio 2020, 16:36

Ciao Andrea, bentrovato. Parto dall'idea, che trovo deliziosa nella sua semplicità. Ci si arriva leggendo, naturalmente, ma non importa perché si è comunque attirati dalla voglia di verificare come verrà sviluppata. Buono lo stile, mi pare di aver visto un unico refuso (econo invece di escono). Il testo scorre via veloce. Mi sono leggermente intoppato solo quando infili un po' di info prima di quel "Facciamolo", forse potevi metterlo dopo la frase quel pensiero, scorreva credo meglio. Mi piace anche la soluzione del corsivo per differenziale il doppio flusso di pensiero (triplo se consideri il dialogo esterno). Argomento centrato.

Torna a “Pre Olympic Special Cerbero Edition - 142° All Time”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti