Spoiler - Giulio Marchese

Appuntamento alle 21.00 di lunedì 22 giugno con il tema proposto da tre grandi donne di Minuti Contati: Linda De Santi, Eleonora Rossetti e Ambra Stancampiano!
Avatar utente
giulio.marchese1
Messaggi: 79

Spoiler - Giulio Marchese

Messaggio#1 » martedì 23 giugno 2020, 0:05

«Allora, stava guardando quel film di super eroi...»
«Avengers Infinity War, sì. Gliel’ho ripetuto un centinaio di volte»
Paolo Rovelli picchiettava sul tavolo di metallo un ritmo irregolare. Ormai ce l’ho in pugno, pensò l’ispettore cercando di incrociare il suo sguardo.
«Non si alteri, sto solo facendo il mio lavoro. Dicevamo, lei guardava sto film e a un certo punto ha sentito uno sparo. È corretto?»
«Sì, esatto. Ero nel divano è ho fatto un balzo dallo spavento.»
«Un balzo
«Sì»
L'ispettore giocherellò col posacenere «Sente questo sparo e continua a guardare il film come se nulla fosse.»
Paolo si lasciò cadere all’indietro sulla sedia sospirando, l’ispettore restò in attesa.
«Non sapevo fosse uno sparo, cioè ho sentito un boato...»
«E ha fatto un balzo sulla sedia» incalzò ancora l’ispettore, e ammettilo che stai inventando tutto.
«Sì, cioè, sul divano» alcune gocce di sudore rendevano la fronte di Paolo brillante nella luce al neon. L’ispettore estrasse una sigaretta e l’accese. Si fermò a riflettere qualche istante, poi riprese «che scena c’era al momento del boato?»
«Che scena?»
«Nel film, cosa stava accadendo quando ha sentito il boato?»
Paolo si dondolò avanti e indietro sulla sedia «I supereroi stavano combattendo contro Thanos, poi ho sentito il botto...»
«Chi è questo Thanos? Un super eroe?» lo interruppe l’ispettore «no» si affrettò a dire Paolo «Thanos è il cattivo del film, deve raccogliere le gemme dell’infinito per dimezzare la popolazione dell’universo e...» l’ispettore lo interruppe mettendo entrambe le mani avanti «aspetti! Non mi dica niente, magari lo noleggerò per vederlo con i bambini. Piuttosto lei lo ha noleggiato su Sky? Quanto le è costato?»
«Tre euro e cinquanta.»
«Quindi lei era solo a casa, aveva noleggiato sto film da guardare da solo, e intanto, in maniera del tutto casuale, hanno sparato alla ragazza a cui faceva la corte, proprio nel parcheggio antistante casa sua. Una bella coincidenza, non trova?»
«Sì, una sfortunata coincidenza. E comunque non le facevo la corte
«Le conversazioni su Facebook fanno pensare altro...»
«Balle» Paolo sbatté i pugni sul tavolo «l’avevo sentita, sì, scherzavamo in modo un po' teso ma non mi interessava» aveva alzato la voce, ma l’ispettore ribatté calmo «Quindi era un caso si trovasse lì?»
«Era un caso.»
L’ispettore prese il fascicolo che aveva di fronte e cominciò a sfogliarlo «ok, diciamo che sia davvero come dice, mh… la vedo dura da dimostrare in tribunale, il suo unico alibi sarebbe aver noleggiato il film, non un granché. C’è il movente, c’è l’opportunità. Certo, manca l’arma del delitto e non ci sono testimoni. Il suo avvocato potrebbe puntare sul ragionevole dubbio. Va bene, penso che qui abbiamo finito.» Spense la sigaretta, sistemò il fascicolo, se lo mise sotto braccio e si avvicinò alla porta. Sentì Paolo prendere fiato, accennò un sorriso e si girò di scatto «un ultima cosa...» guardò Paolo negli occhi «sono troppo curioso, come finisce il film?»
«Gli eroi sconfiggono il cattivo e salvano il mondo!»
L’ispettore uscì.

«È tutto registrato?» chiese all’agente addetto alla fonoregistrazione. «Sì, ma non servirà a molto, non ha detto niente.» L’ispettore sorrise «ha confutato il suo alibi, questo è l’unico film in cui i super eroi perdono!» «E lei come...» «L’ho visto in sala al day one, è un cazzo di capolavoro!».



Avatar utente
eleonora.rossetti
Messaggi: 521

Re: Spoiler - Giulio Marchese

Messaggio#2 » martedì 23 giugno 2020, 0:06

Ciao Giulio, ben arrivato! Tutto ok con i parametri, buona fortuna per la Cerbero Edition!
Uccidi scrivendo.

Avatar utente
Andrea Lauro
Messaggi: 211

Re: Spoiler - Giulio Marchese

Messaggio#3 » mercoledì 24 giugno 2020, 19:02

Ciao Giulio,
ero indeciso se buttarmi nella lettura. Sapevo che stavo per trovare il finale di un film o di un libro, e visto che la classifica di tutti i brani era obbligatoria sono stato in dubbio fino all’ultimo se ritirarmi dal contest. Mannaggia a te, ha prevalso l’avidità.
Quindi tralasciando il motivo per il quale in molti ti vorranno forare le gomme (e succederà, tranquillo) devo dire che mi ha divertito.
L’interrogatorio scorre bene. Sia il titolo che il racconto girano attorno al finale del film: forse non lo sai, forse non si è capito, io non l’ho visto, quindi per me è stata una sorpresa, l’effetto che volevi si è verificato.
Mi chiedo come sarebbe stato leggerlo già sapendo il finale, vedremo un po’ cosa scriveranno gli altri.
Non un racconto che mi abbia fatto impazzire, però liscio e scorrevole.
Grazie per la lettura!
andrea

Ti segnalo due errori.
un ultima cosa…
Ero nel divano è ho fatto un balzo

Polly Russell
Messaggi: 502

Re: Spoiler - Giulio Marchese

Messaggio#4 » mercoledì 24 giugno 2020, 19:47

Sono qui per Andrea: ma come non hai visto Infinity War?!

Avatar utente
Andrea Lauro
Messaggi: 211

Re: Spoiler - Giulio Marchese

Messaggio#5 » mercoledì 24 giugno 2020, 23:17

Polly Russell ha scritto:Sono qui per Andrea: ma come non hai visto Infinity War?!


macché!
devo? vado? vado. accendo. avreste presto mie notizie

Avatar utente
Pretorian
Messaggi: 288

Re: Spoiler - Giulio Marchese

Messaggio#6 » mercoledì 24 giugno 2020, 23:33

Ciao, Giulio e piacere di leggerti.

Dunque, in primis ti dico che lo spoiler me lo hai fatto, visto che il film non l'ho ancora visto, ma ti perdono, dato che hai spoilerato una cosa che ormai sanno anche le pietre. L'idea è divertente e tiene fede al titolo. Certo, quando le risate terminano ci si rende conto di come il piano dell'indagato fosse quantomeno debole: anche con la consapevolezza che, senza una prova di colpevolezza, non lo si potrebbe condannare, l'idea che il suo alibi sia "ero a casa da solo a vedere un film" è di una ingenuità senza pari. Con ogni probabilità il racconto avrebbe guadagnato molti più punti con un piano più furbo, ad esempio un testimone pronto a giurare che il condannato fosse con lui, salvo sbagliare clamorosamente la trama del film. Opinione personale, eh.

Alla prossima!

Avatar utente
Piscu
Messaggi: 83
Contatta:

Re: Spoiler - Giulio Marchese

Messaggio#7 » venerdì 26 giugno 2020, 15:34

carina l'idea di basare la storia su un film che va nella direzione opposta a quella che ci si potrebbe aspettare, ci sono però a mio avviso due problemi: 1- il piano del ragazzo per coprire l'omicidio mi sembra davvero fragile, film o non film credo proprio che l'avrebbero scoperto molto presto; 2- se l'assassino cita avengers infinity war si suppone che quantomeno sappia che film è, e oggi come oggi conoscere quel film e non sapere che alla fine gli eroi perdono (se non altro perché si sa che è la prima parte di un film doppio) è poco credibile. sarebbe stato meglio se l'assassino fosse stato in qualche modo a usare quel film come alibi, invece come un film che aveva scelto lui: ad esempio, se la cosa si fosse svolta nei pressi di un cinema che dava quel film e lui volesse sostenere che aveva assistito allo spettacolo, quando in realtà del film non sa niente.

Avatar utente
giulio.marchese1
Messaggi: 79

Re: Spoiler - Giulio Marchese

Messaggio#8 » venerdì 26 giugno 2020, 18:50

carina l'idea di basare la storia su un film che va nella direzione opposta a quella che ci si potrebbe aspettare, ci sono però a mio avviso due problemi: 1- il piano del ragazzo per coprire l'omicidio mi sembra davvero fragile, film o non film credo proprio che l'avrebbero scoperto molto presto; 2- se l'assassino cita avengers infinity war si suppone che quantomeno sappia che film è, e oggi come oggi conoscere quel film e non sapere che alla fine gli eroi perdono (se non altro perché si sa che è la prima parte di un film doppio) è poco credibile. sarebbe stato meglio se l'assassino fosse stato in qualche modo a usare quel film come alibi, invece come un film che aveva scelto lui: ad esempio, se la cosa si fosse svolta nei pressi di un cinema che dava quel film e lui volesse sostenere che aveva assistito allo spettacolo, qua

Grazie a tutti per i commenti, cercherò di rispondere a tutti ma intanto una precisazione è d’obbligo: il racconto è ambientato in Italia nel 2016. Ci sono diversi elementi che lo lasciano intendere, i nomi dei personaggi, il fatto che il film è stato noleggiato su sky e che l’ispettore lo abbia visto in sala il primo giorno. Quindi è l’accusa che deve dimostrare che non stava guardando il film, lui non deve portare prove in tal senso (soprattutto visto che il quadro probatorio non esiste, probabilmente sarà assolto alibi o no). Ho scelto il film anche per evitare di fare spoiler davvero (e in questo ho fallito...) ma si capisce che nel mondo del racconto sia un film appena uscito. Cercherò di rispondere meglio, intanto ancora grazie!

Avatar utente
Laura Cazzari
Messaggi: 233

Re: Spoiler - Giulio Marchese

Messaggio#9 » venerdì 26 giugno 2020, 21:12

Ciao Giulio, allora hai scelto di svolgere il tema in modo particolare “so che non hai visto il film”. L’interrogatorio l’hai gestito bene e immagino non sia facile tuttavia, alla fine mi aspettavo che il sospettato inciampasse sul finale. So che avendo visto il film non ho avuto l’effetto sorpresa, ma non ho trovato la fine geniale.
Occhio ai refusi: “Ero nel divano è ho fatto”, “un ultima”
Laura Cazzari

Avatar utente
Piscu
Messaggi: 83
Contatta:

Re: Spoiler - Giulio Marchese

Messaggio#10 » lunedì 29 giugno 2020, 9:54

giulio.marchese1 ha scritto:si capisce che nel mondo del racconto sia un film appena uscito. Cercherò di rispondere meglio, intanto ancora grazie!


sì ma nel caso specifico, che infinity war fosse la prima parte di un film doppio e che quindi gli eroi sarebbero stati sconfitti era già abbastanza noto, anch'io che non seguo particolarmente i film di supereroi lo sapevo già. quindi uno che fosse un minimo informato sul cinema lo avrebbe saputo, per questo dicevo che sarebbe stato più efficace se lui fosse stato "costretto" a vedere proprio quel film, per il quale non aveva proprio nessun interesse.

Avatar utente
megagenius
Messaggi: 301

Re: Spoiler - Giulio Marchese

Messaggio#11 » lunedì 29 giugno 2020, 12:12

Ciao Giulio! Lieto di averti letto!
Finita la lettura ho deciso di riaccostarmi al racconto con l'atteggiamento da popcorn, ossia mi sono goduto il testo con leggerezza, senza farmi troppe domande su eventuali debolezze di trama o incongruenze, fino al twist/spoilerone finale. E mi sono divertito. La storia è gradevole e scorre abbastanza bene; molto di striscio i dialoghi mi hanno ricordato i film di Quentin Tarantino (volgarità a parte) in cui si parla di futilità che generano però interesse.
Il tema mi sembra preso anche se per il rotto della cuffia.
Mi dispiace, invece, per i diversi refusi e un po' di svogliatezza nella cura della forma. Ad esempio:
- Il troncamento di "questo", senza l'apostrofo iniziale. Detto papale papale, questa forma tronca andrebbe comunque evitata.
- "Ero nel divano (è) ho fatto un balzo dallo spavento". "Ero SUL divano", e quella e accentata, la voglio considerare solo distrazione.
- Mancano molte iniziali maiuscole nel discorso diretto, e va curata con attenzione la scansione, sempre nel discorso diretto, delle incidentali. Per dire: «Michele» chiamò Antonio, «quando puoi passare in ufficio?» A volte ho notato un bel po' di confusione.
Per il resto lavoro gradevole.

In bocca al lupo!
Emiliano.

alexandra.fischer
Messaggi: 1689

Re: Spoiler - Giulio Marchese

Messaggio#12 » mercoledì 1 luglio 2020, 8:01

Il racconto mi è piaciuto, hai rinfrescato il tema del “granello di sabbia” che inceppa il meccanismo del delitto perfetto. Paolo, che immagino in centrale torchiato dall’ispettore nella tipica stanza con il finto specchio (dove il collega registra la deposizione del Nostro), si dimostra sicuro di sé, al momento dell’omicidio della ragazza con la quale “scherzava” su Facebook lui stava guardando un film di supereroi (e qui c’è la gemma della storia, un film immaginario, Avengers Infinity War con tanto di cattivo immaginario, il ladro di gemme Thanos, spunto davvero geniale, ma anche la storia è valida nel suo insieme, a me è piaciuta. Secondo me, Paolo ha visto il film una volta sola e in fretta). Certo si avvertono le prime contraddizioni di Paolo dall’inizio (la sedia che diventa divano, lo sparo che diventa boato), ma c’è questo alibi. Se guardava il film, non poteva essere nel parcheggio a sparare alla ragazza. Peccato per il finale sbagliato (è l’unico film in cui i buoni perdono e Paolo avrebbe fatto meglio a non dire quella frase) Tema centrato in pieno.

Attento:
sto film (‘sto film, ci vuole l’apostrofo perché è la forma contratta di: questo)
ero sul divano è ho fatto un balzo (ero sul divano e ho fatto un balzo)
Dopo: incalzò l’ispettore metterei un punto a capo e farei seguire il pensiero in corsivo (E ammettilo che ti stai inventando tutto)
La frase: Si fermò a riflettere per qualche istante e poi riprese «che scena c’era al momento del boato?»
La riformulerei: Si fermò a riflettere per qualche istante e poi riprese: «Che scena c’era al momento del boato?»
La frase: «no» si affrettò a dire Paolo la riformulerei mettendo a capo la sua risposta.
La frase «aspetti! Non mi dica niente, magari lo noleggerò per vederlo con i bambini…» andrebbe corretta mettendo due punti e riformulandola così:«Aspetti! Non mi dica niente, magari lo noleggerò per vederlo con i bambini…»
La frase: «Le conversazioni su Facebook fanno pensare altro»
La riformulerei: «Le conversazioni su Facebook non fanno pensare ad altro» oppure «Le conversazioni su Facebook fanno pensare proprio a questo, invece.»
Paolo sbatté i pugni sul tavolo «l’avevo sentita, sì…
La riformulerei: Paolo sbatté i pugni sul tavolo. «Le avevo scritto, sì…
La frase: scherzavamo in modo un po’ teso.
La riformulerei: scherzavamo in modo un po’ spinto.
La frase: l’ispettore ribatté calmo «Quindi non era un caso che si trovasse lì»
La riformulerei: L’ispettore ribatté calmo: «Quindi non era un caso che si trovasse lì»
Alla frase: «Era un caso»
La riformulerei: «Sì, lo era.»
La frase. «o.k. , diciamo che davvero sia come dice, mh…
La riformulerei
:«O.K., diciamo che sia davvero come sostiene, uhm…
La frase: un ultima cosa (metti il punto a capo e scrivi: Un’ultima cosa)
La frase: «sono troppo curioso. Come finisce il film?»
La vedrei meglio a capo, così:
«Sono troppo curioso, lo so, ma: come finisce il film?»
L’ispettore sorrise «ha confutato il suo alibi…»
Riformulerei:
L’ispettore sorrise: «Ha confutato il suo alibi…»

Avatar utente
daniele.mammana-torrisi
Messaggi: 112

Re: Spoiler - Giulio Marchese

Messaggio#13 » mercoledì 1 luglio 2020, 11:41

Ciao, Giulio!

Allora, che dire? Alla base, tanto il titolo quanto l'idea sono esilaranti.
Il terrore dello spoiler colpisce ancora, pure quando è falso. E nel suo essere falso, ci si può leggere tanto un errore dell'indagato quanto magari un suo maldestro tentativo di non fare uno spoiler all'investigatore.
Anche se non conoscere chi sia Thanos e voler vedere Infinity War comunque mi lascia un po' perplesso; da parte sua, non è proprio un'idea geniale. Capisco che non dovesse conoscere il film per rendere il colpo di scena conclusivo funzionale alla trama, ma ecco è un po' strano.

Dovessi citare una pecca della storia, ti direi che al suo corpo centrale manca una vera e propria conclusione. Nel senso, la storia non è finita. Non sappiamo come andrà a concludersi l'indagine e l'ultimo dialogo, pur presentando una possibile prova, chiude la faccenda del film, ma non dell'investigatore.
In ogni casoo, punti extra per l'essere stato divertente. Non mi sarebbe mai venuto in mente di scrivere uno MC così e usare Avengers come escamotage! Complimenti, insomma! ^^

Emamela
Messaggi: 30

Re: Spoiler - Giulio Marchese

Messaggio#14 » mercoledì 1 luglio 2020, 12:01

Ciao Giulio,
bel racconto e idea molto carina, forse un po' debole per un'indagine di omicidio. Dialoghi ben gestisti e lo scambio di battute finale è molto efficace, chiude il cerchio con il titolo. Tema centrato. Qualche errore di battitura e di stile, dovuti al poco tempo per rileggere.
a presto
Emanuela

Giulio_Marchese
Messaggi: 113

Re: Spoiler - Giulio Marchese

Messaggio#15 » mercoledì 1 luglio 2020, 21:26

Grazie a tutti per i commenti! Mi piange il cuore per i refusi, soprattutto il doppio verbo (frutto, forse, del taglia e cuci finale). Invece sulla cosa di "sto" non sono d'accordo, non si tratta di troncamento ma di aferesi perché salta la sillaba davanti, l'apostrofo non ci va (almeno non per forza). Nel parlato, soprattutto in certe regioni, si usa molto. Il mio scopo era rendere i dialoghi credibili, nelle parti narrate sono d'accordo su fatto che andrebbe evitato. Ma nel dialogo lo uso anche per caratterizzare il personaggio, ad esempio non è la stessa cosa dire:
"stava guardando questo film"
e dire
"stava guardando sto film"
Nella prima frase passa un'informazione, nella seconda è implicita una sorta di valutazione sul film, come se venisse sminuito. Ed era quello l'effetto che cercavo.
Lo stesso vale per "nel" divano anziché "sul" divano, nella lingua parlata l'ho sentito dire e mi sembrava realistico che sotto pressione l'indagato uscisse "al naturale", per poi usare termini meno comuni perché il suo discorso era "artefatto", preparato. (Il termine balzo, che prontamente l'ispettore gli fa notare).
Per quanto riguarda la debolezza dell'alibi sono abbastanza d'accordo. Si sapeva che gli eroi perdevano? Ni, io ho visto il film in sala e molte persone erano sorprese, ed io stesso (pur non essendo così appassionato, lo ammetto) non me lo aspettavo. Sicuramente la sorpresa che volevo creare non riguardava tanto il finale del film, quanto il fatto che l'ispettore fosse un appassionato e avesse bluffato tutto il tempo.
Volevo rispondere a tutti singolarmente ma i problemi del racconto sono tendenzialmente unanimi. M'impegnerò per non ripetere gli stessi errori, grazie mille!

Avatar utente
jimjams
Messaggi: 546

Re: Spoiler - Giulio Marchese

Messaggio#16 » giovedì 2 luglio 2020, 16:37

Ciao, GIulio. Devo confessare che il tuo racconto, pur non avendo grossi difetti, mi piace meno di alcuni degli altri del gruppo. Ma è anche vero che sei in agguerrita compagnia. L'idea di base potrebbe anche essere carina, ma a me non suona troppo credibile. Se uno ha deciso di usare un film come alibi sarebbe il minimo saperne la trama per filo e per segno. Ecco magari sono io ma mi suona strano, però ci può stare che non avesse avuto modo di preparare un alibi perfetto. Stilisticamente il racconto scorre e si fa leggere. All'inizio il dialogo si fa un po' fatica a inquadrarlo, ma poi prende vita bene. Di nuovo nel finale si percepisce la forzatura, ma è una cosa che capita spesso nei racconti di minuti contati. Alla prossima.

Torna a “Pre Olympic Special Cerbero Edition - 142° All Time”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Andrea Lauro e 0 ospiti