L'amante Invisibile - Aronica Serena

70ª Edizione, Minuti Contati saluta l'estate dedicandogli la Summer Edition. Guest Star è Livio Gambarini, in passato anche concorrente e ora lanciatissimo nel mondo dell'editoria. QUI potete visionare il trailer, potete trovarci anche degli indizi per il tema che vi aspetta. Ricordiamo: l'appuntamento è per lunedì 24 agosto dalle ore 21.00 all'una. Una singola sera, in contrapposizione alla Two Days appena conclusa.
Serena
Messaggi: 97

L'amante Invisibile - Aronica Serena

Messaggio#1 » lunedì 24 agosto 2015, 23:39

Qualche volta parcheggio dal lato opposto della strada, ultimamente. Sono solo pochi passi a piedi, ma almeno mia moglie non può sentirmi arrivare, se non svolto nel nostro vialetto ghiaioso. Mentre mi avvicino, camminando leggero, occhieggio le finestre e la porta.
Quando entro, la sento sempre trafficare in cucina, ma non c'è mai odore di “arrosto” in casa.
Anche questa sera la solita storia. Arrivo sulla soglia della cucina e la fisso. Sta armeggiando in uno scaffale e quando si accorge della mia presenza, fa capolino da dietro lo sportello aperto.
“Ciao tesoro...!” la sua voce è vagamente languida.
Io le faccio un mezzo sorriso mesto, poi mi volto per uscire e quasi inciampo nel cane.
La sento ridacchiare alle mie spalle e il suo scherno mi fa imbestialire, tanto che per stizza tiro un calcio al cane.
Quello mi ringhia contro, un suono basso e cavernoso. Mi fissa storto mentre salgo le scale, ed io, per prudenza non gli volto le spalle.

I giorno passano e la gelosia mi rode il fegato. Sono certo che lei abbia un amante, ma non riesco mai a sorprenderli. Un amico fidato mi ha chiesto se io non stia diventando pazzo. Vedendomi però ridotto in questo stato, mi ha suggerito un contrattacco. Sono uscito prima dall'ufficio e sono corso in una profumeria. Ho comprato una bottiglietta di profumo da donna e una volta in auto, mi sono versato addosso quasi tutto il contenuto. Ho parcheggiato sul lato opposto di casa, mi sono allentato il nodo della cravatta e ho scompigliato i capelli. Sembro più un ubriaco, che un marito infedele! Attraverso la strada e in silenzio mi avvicino alla porta di casa. Come un gatto scivolo dentro, la cucina è deserta. Alzo gli occhi verso il piano superiore, mi sembra di sentire dei sospiri. Deglutisco con forza e mi sento avvampare di terrore. Un conto è supporre, un altro è avere la conferma. Salgo cercando di non fare rumore. Sono davanti la porta della camera da letto e la sento guaire di piacere. Mentre la rabbia mi monta dentro, con un calcio spalanco la porta, pronto a rompere il naso all'amante invisibile di mia moglie. Quasi vomito sul pavimento però, quando vedo mia moglie nuda con il cane sul nostro letto. Lui mi guarda sornione, con la lingua che gli penzola quasi fino al petto. Lei mi fissa e non parla, quasi mi aspetto che mi abbai.
Ora mi è tutto chiaro. Era lui che la informava del mio arrivo sentendo il mio odore.
“Ti ho fregato maledetto!” sbraito lanciandogli addosso la mia giacca puzzolente di profumo.

L'indomani sono seduto in una sala d'aspetto. Sfoglio pigramente una rivista mentre attendo che il veterinario castri il mio rivale. Mia moglie non ha protestato più di tanto. D'altronde non era necessario che tutto il vicinato sapesse del suo amante.



valter_carignano
Messaggi: 417
Contatta:

Messaggio#2 » martedì 25 agosto 2015, 18:09

Che dire? Se l'intenzione era di 'épater les bourgeois', di colpire, sicuramente il risultato è raggiunto. Personalmente, e sicuramente è un mio limite, trovo questo tipo di surreale con l'inserimento di vicende sessuali poco nelle mie corde.
A parte questa parentesi personale, lo stile è secondo me buono e scorre liscio. Forse qualche dialogo in più, volendo, ma buono anche il flusso di pensiero.

Serena
Messaggi: 97

Messaggio#3 » martedì 25 agosto 2015, 18:49

Ciao Valter! Capisco il gusto personale e non mi metto di certo a sindacare su qesto... il cane avverte l'arrivo del padrone e la sua irrequietezza fa si che la donna sgattaioli in cucina... il profumo femminile depista l'olfatto canino che non avvertendo quello del proprio padrone mantiene una forma di distacco... per quanto riguarda la castrazione... io non credo che per portare un animale dal veterinario occorra sedarlo, mica è una tigre del bengala!!! E comunque... è una storia un po' surreale!

alexandra.fischer
Messaggi: 1760

Messaggio#4 » martedì 25 agosto 2015, 21:15

L’AMANTE INVISIBILE Di Serena Auronica Che dire? Mi dispiace per il marito, caustico al punto di essermi simpatico. Certo che la donna ha gusti piuttosto insoliti in fatto di amanti. E va bene che il marito si liberi del terzo incomodo dandoci un taglio. Scrivi molto bene, questo è vero. Hai uno stile mordace e una mente paradossale.
Di contro: correggerei la contraddizione fra qualche volta e solitamente riferito all’abitudine di parcheggiare (o lo fa qualche volta, o lo fa solitamente).
Correggerei anche lui la informava riferito al cane, disorienta. Fa pensare a un essere umano; scriverei: lui l’”informava”.

Avatar utente
maria rosaria
Messaggi: 687

Messaggio#5 » mercoledì 26 agosto 2015, 14:08

Ciao, Serena.
Il tuo racconto è veramente originale.
Un'idea strampalata, stravagante, diciamo pure un po' azzardata, ma che mi ha fatto sorridere molto.
Inoltre l'hai scritto bene, non c'è che dire.
Mentre leggevo me lo vedevo quasi davanti quel povero marito, cornuto, depresso, ma pronto a scoprire la verità.
Sì, diciamo che ho fatto il tifo per lui. ;-)

Unico appunto, nella parte in cui scrivi:
Lui mi guarda sornione, con la lingua che gli penzola quasi fino al petto. Lei mi fissa e non parla, quasi mi aspetto che mi abbai. Ora mi è tutto chiaro.

toglierei qualche "mi".

Brava.

maria rosaria
Maria Rosaria

Avatar utente
Flavia Imperi
Messaggi: 312
Contatta:

Messaggio#6 » mercoledì 26 agosto 2015, 22:15

Ciao Serena,

il colpo di scena devo dire che c'è! E' però una tematica, quella del sesso fra umani e animali, parecchio forte. Usandola in un racconto dai toni tutto sommato leggeri, ne risulta un quadro grottesco. Forse se avessi aggiunto un pizzico di "surreale" già in anticipo, magari accentuando il lato umoristico, sarebbe risultato più piacevole, così invece mi è sembrato irreale (e un po' disgustoso).
Hai giostrato bene la trama, utilizzando l'olfatto del cane e hai caratterizzato bene il povero marito, per cui ti viene da tifare, nonostante quel calcio al cane (ma in fondo, ora sappiamo che se lo meritava!) La moglie invece è totalmente assente nella caratterizzazione.
Il tema c'è.
Alcuni appunti:
I giorno - un refuso.
"Sembro più un ubriaco, che un marito infedele!" questa frase esce dal punto di vista, lui mica si vede da fuori! Aggiungere un "forse, visto dall'esterno..." oppure "Chissà se così conciato...".

In bocca al lup... ehm... al can... ehm...
Al diavolo, "Buona fortuna!"
Le storie sono tatuaggi dell'anima

Il Soldato
Messaggi: 12

Messaggio#7 » domenica 30 agosto 2015, 18:39

L'amante Invisibile - Serena

 

Idea originale, esiste un fatto di cronaca legato a una storia simile. Diciamo che alla fine è tutto intersecato bene, scorrevole, divertente riguardo al marito che cerca di in tutti i modi di trovare l'amante e arriva a cospargersi di profumo. Finale che sfiora il genere fantascientifico, di un erotismo che non tutti, compreso il sottoscritto, apprezzano. Realtà fin troppo soggettiva perché possa conquistare un ampio pubblico di lettori. Per quanto riguarda il resto è scritto molto bene :)

Avatar utente
ceranu
Messaggi: 738

Messaggio#8 » lunedì 31 agosto 2015, 11:40

Ciao Serena.

Temo che la scelta del sesso con il cane possa turbare e non poco il lettore, ma personalmente ho apprezzato parecchio il rischio che hai corso. Sei uscita dal "facile" (se tu avessi usato un cane per salvare la vita di un bambino sarebbero scrosciati gli applausi), ma così facendo ti stai esponendo alle critiche.

Personalmente, l'unico difetto che trovo nel racconto è il tono della narrazione. Avrei preferito una scrittura più elementare che potesse rendere tutto più frizzante. Fino al colpo di scena sembra una storia di normali corna, io avrei cercato di rendere tutto ancora più grottesco, insinuando il dubbio che potesse essere il cane l'amante.

Ribadisco i miei complimenti per il tuo coraggio.

Ciao e alla prossima!

Serena
Messaggi: 97

Messaggio#9 » martedì 1 settembre 2015, 11:56

Ciao Ceranu! Ci rincontriamo! Io ti ringrazio... davvero! Scrivere secondo me è sperimentare e sperimentarsi. Sono approdata a MC portando con me uno stile rétro, che mi veniva contestato perché troppo barocco e antiquato! Ora invece... ci manca che mi accusino di zoofilia! Si hai ragione... forse avrei dovuto scrivere di un cane eroe che salva bambini a tutto spiano ma... nooooooo!!! Preferisco essere sbattuta all'ultimo posto, piuttosto che scrivere qualcosa per compiacere gli altri. Ognuno di noi ha la sua vena pulsante... peace!

valter_carignano
Messaggi: 417
Contatta:

Messaggio#10 » mercoledì 2 settembre 2015, 14:15

riciao :-)
ho visto che hai risposto al mio commento. In realtà, alcuni degli appunti che avevo mosso non hanno retto a una (mia) revisione quasi immediata, quindi li ho tolti. Nel frattempo, però, tu avevi già letto e commentato a tua volta.
Niente di grave, cmq il mio commento definitivo (parolone!) è quello che appare ora e per cui sembra che la tua risposta non c'entri granché. Colpa mia.

Avatar utente
beppe.roncari
Messaggi: 382
Contatta:

Messaggio#11 » giovedì 3 settembre 2015, 13:15

Ciao Serena, carino, caustico, ironico, con finale a sorpresa. Personalmente il tema sessuale non mi ha infastidito. Forse non è originalissimo l’inizio, i sospetti del marito etc. ma poi la declinazione che gli dai merita un premio. Tanto più perché “se vuoi nascondere una cosa, mettila bene in vista” – che cosa c’è più invisibile di un cane fedele come amante? Chi più cieco di un marito che “non vuole vedere”? Brava, alla prossima! ;-)
Ocio: “I giorno passano” refuso.

Avatar utente
Adry666
Messaggi: 521
Contatta:

Messaggio#12 » giovedì 3 settembre 2015, 15:00

Ciao Serena,

ben ritrovata! :-))

Che dire… WOW! Un bel cazzottone nello stomaco! Che coraggio!! Complimenti!

Buon ritmo, bei dialoghi. E poi una sorpresa notevole che non avrei mai immaginato. Interessante l’idea di depistare il cane con il profumo, ma non so se praticamente possa funzionare (comunque sentirebbe un odore “alieno” e/o percepirebbe i rumori)

Occhio all’incipit:
“…Qualche volta parcheggio dal lato opposto della strada, ultimamente…”
Io avrei messo: “Ultimamente parcheggio spesso dal lato opposto della strada.”

Povero cane, nel finale fa una finaccia, ahi )

Brava, ne esco piegato in due, ma va bene così. Secondo me in questi racconti super brevi ci deve essere sempre un forte capovolgimento di situazione, e tu l’hai fatto molto bene.

A presto
Adriano

Avatar utente
willy
Messaggi: 190

Messaggio#13 » venerdì 4 settembre 2015, 12:36

L'amante Invisibile – Aronica Serena

Storia molto particolare scritta piuttosto bene, scorrevole e con scene vivide. Forse troppo. Rimangono un po' troppo crude, visto l'argomento non usuale. La figura del marito sembra una macchietta ma in realtà non lo è, e il finale è talmente inverosimile che da lettrice mi son detta: ma come? E il palco non ha retto.
Comunque ti faccio i complimenti per il coraggio e per la capacità descrittiva. Alla prossima!

Avatar utente
antico
Messaggi: 4139

Messaggio#14 » lunedì 7 settembre 2015, 21:46

Epperò... Nulla da dire o da obbiettare, il racconto funziona. Non ci vedo grossi punti deboli e il giochino del tenere celata la sorpresa fino alla fine tiene e risulta efficace. Anche il tema è ben preso. Il pollice è ovviamente su. Un racconto coraggioso che può colpire duro, ma che non posso non promuovere per come sei riuscita a realizzarlo. Brava.

Serena
Messaggi: 97

Messaggio#15 » lunedì 7 settembre 2015, 23:17

Grazie Antico! Sei davvero uno dei pochisssimi che ha apprezzato il mio racconto, forse penalizzato dalla scelta di dare all'amante una forma "canina"! Sono troppo avant-garde!!!!!!!!!

Torna a “70ª Edizione – 5ª della Quarta Era – Summer Edition (starring Livio Gambarini)”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti