Sii preparato - Andrea Partiti

Lunedì 21 agosto dalle 21 all'una.
5000 caratteri per zombie racconti.
Guest: I SOPRAVVISSUTI.

Non mancate!
Avatar utente
Andrea Partiti
Messaggi: 961
Contatta:

Sii preparato - Andrea Partiti

Messaggio#1 » martedì 22 agosto 2017, 0:43

Da anni Glauco leggeva in rete della Grande Peste in arrivo. Qualcuno la vedeva come una semplice epidemia, qualcuno come il risveglio dei morti predetto dalla Bibbia. Tutti gli esperti concordavano su un punto: la società sarebbe collassata e solo i più preparati sarebbero sopravvissuti.
YouTube era stato una grande risorsa: video di sopravvivenza, come procurarsi il cibo in natura, come usare al meglio armi e risorse non convenzionali. Glauco aveva guardato e letto ogni sorta di tutorial prendendo appunti sul suo quaderno, perfezionando il suo piano.
Aveva una lunga lista di lavori e di oggetti necessari alla sua vita da sopravvissuto. Ma gli servivano denaro e tempo che non aveva. Per il momento.

Lavorando sodo e vivendo in maniera frugale, investì tutti i suoi risparmi in un terreno isolato, abbastanza vicino a una città da aver accesso alle sue risorse quando ne avrebbe avuto bisogno ma ai margini dell’abitato, in modo da non restare mai bloccato o circondato.
Ogni centesimo guadagnato finì investito nel suo progetto. Scavare delle fondamenta profonde, versare il cemento, isolarlo e prepararlo. Le ditte che assumeva lo consideravano un eccentrico, forse un pazzo, ma pagava in contanti e senza tardare mai, e questo bastava per mettere a tacere ogni obiezione.
Il bunker crebbe verso l’esterno con una solida ossatura in metallo e cemento, il piano più profondo sarebbe servito da deposito, quello superiore per viverci e la casamatta in cima per difendersi. La grande porta di sicurezza dalle sbarre luccicanti faceva sentire Glauco un passo più vicino alla sua meta.

Mentre perfezionava il bunker lavorò anche su se stesso. Non aveva mai sparato, quindi iniziò da armi da fuoco leggere, per poi salire di calibro e potenza. Passava ogni istante libero al poligono per perfezionarsi. Non trascurò neppure il corpo a corpo e le armi da taglio: la competizione tra i sopravvissuti sarebbe stata terribile.

Arrivarono un generatore di corrente, con un buon numero di ricambi e un grande serbatoio di carburante. Glauco stesso montò le scaffalature nel piano interrato e le riempì con ogni sorta di cibo a lunga conservazione. Lattine di carne, frutta e verdura, barrette proteiche e integratori alimentari per quando il razionamento sarebbe stato più duro.
Non trascurò ovviamente un piano a lungo termine: attrezzi agricoli, sementi, il necessario per conservare i prodotti della terra. Una volta stabilizzata la situazione sarebbe stato il primo a offrire una realtà solida e promettente. I sopravvissuti sarebbero venuti da lui che aveva materiali e competenze.

Arredò spartanamente i suoi alloggi: non gli serviva molto per stare bene ed era temprato dal suo regime di vita. Aggiunse un paio di camere, perché anche se non aveva avuto grande fortuna con le donne fino a quel momento, tutto sarebbe cambiato quando l’epidemia sarebbe scoppiata. Le sue risorse l’avrebbero reso l’uomo più attraente sul mercato. Era suo dovere aiutare nella ripopolazione.

Per ultimo venne l’alto muro in cemento che circondava la sua proprietà, chiuso da un solido cancello.
Gli operai tornarono un’ultima volta: in pochi giorni scavarono, armarono, colarono il cemento. Il giorno successivo sarebbe stato abbastanza asciutto da smontare l’impalcatura e portare via l’attrezzatura.
Quelle mura inviolabili sarebbero state il cuore della colonia che Glauco immaginava crescere lì attorno. Le avrebbero dato il suo nome, ma avrebbe opposto resistenza per qualche anno in modo da non sembrare arrogante.

Glauco era estasiato. Avrebbe passato la prima notte nel suo rifugio. Per la prima notte da anni si sarebbe sentito al sicuro.
Sentì una fitta alla pancia. Doveva andare in bagno, e in fretta. Bel modo per rovinare un momento storico, pensò. Nelle sue cronache avrebbe tralasciato quel dettaglio.
Stava per aprire la pesante porta di sicurezza quando pensò che sarebbe stato stupido appestare subito il suo bunker, sin dal primo momento. Il bagno chimico era ancora nel cantiere, appena fuori dal cancello. Soddisfatto per la soluzione pratica e ingegnosa vi entrò, tirandosi alle spalle la porta di plastica arancione.
Seduto sul metallo freddo guardò con gioia dalle feritoie. Il suo rifugio. Suo.
Poi sentì il primo colpo contro la porta.
Una mano grigia spinse le dita nelle fessure, le unghie si ripiegarono all’indietro e si staccarono cadendo ai piedi di Glauco. Lanciò un urlo e i colpi aumentarono di intensità. Iniziarono i gemiti. Arrivarono altri visi grigi a bloccare la luce. Alcuni portavano ancora gli elmetti, altri erano sconosciuti. Continuavano ad arrivare.
Glauco lanciò un ultimo sguardo alla sua fortezza inviolabile. Perfetta, completa, rifornita. Quella sera avrebbe registrato il primo video del suo diario. Così inutilmente vicina. Era lui il prescelto per salvare l’umanità.
La perse di vista quando il bagno chimico prese a oscillare sotto le spinte, fino a ribaltarsi coprendolo di liquami.
Nell’urto la porta di plastica saltò via.
Le mani lo afferrarono.
Sentì il primo morso.
Merda.



Avatar utente
antico
Messaggi: 4714

Re: Sii preparato - Andrea Partiti

Messaggio#2 » martedì 22 agosto 2017, 0:45

Ciao Andrea! Tutto ok anche per te, buona Zombie Edition!

Ps: potrai apportare correzioni o modifiche al racconto fino all'1.00. Ogni modifica successiva a questi orari (fino all'1.33 massimo perché poi bloccherò tale possibilità) ti comporterà dei malus.

Daniel Travis
Messaggi: 397
Contatta:

Re: Sii preparato - Andrea Partiti

Messaggio#3 » martedì 22 agosto 2017, 11:19

Ciao Andrea.
Quando si tratta di divertire in poco spazio e con mestiere, sei una garanzia. Le prime righe possono destabilizzare, non conoscendo ancora il personaggio di Glauco (cioè, aspetta, da anni tutti gli esperti concordano e non abbiamo ancora debellato/non siamo ancora stati sopraffatti dagli zombie?), ma il dubbio si chiarisce presto.
Per il resto la forma funziona, il tono metodico (che fa quasi Dolan's Cadillac in piccolo) coinvolge e il finale, anche se previsto, dà soddisfazione.
Complimenti.
Il Crocicchio è un punto tra le cose. Qui si incontrano Dei e Diavoli e si stringono patti. Qui, dopo aver trapassato i vampiri e averli inchiodati a terra, decapitati, bruciati, si gettano al vento le loro ceneri.
Il Crocicchio è un luogo di possibilità.

Avatar utente
Polly Russell
Messaggi: 614

Re: Sii preparato - Andrea Partiti

Messaggio#4 » mercoledì 23 agosto 2017, 0:24

Eh ma che sfiga!
Tema centrato alla perfezione, sì, il peggior giorno della sua vita per l'inizio dell'apocalisse zombie.
Forse avresti dovuto dare alle informazione ricevute e ai tutorial seguiti un'aria più "complottistica". Perché se era di dominio pubblico, che prima o poi sarebbe accaduto, non avrebbe avuto ragione di ritenersi speciale è probabile ripopolatore. In una vera emergenza, tre persone di cinque avrebbero fatto come lui. Cavilli a parte, mi domo proprio divertita, un buon lavoro.
Polly

Avatar utente
Andrea Partiti
Messaggi: 961
Contatta:

Re: Sii preparato - Andrea Partiti

Messaggio#5 » mercoledì 23 agosto 2017, 1:15

Nella mia mente gli "esperti" erano complottari di internet a cui nessun altro dava credito :) Forse avrei dovuto rendere più assurde le predizioni in modo che fosse più evidente.

Avatar utente
Polly Russell
Messaggi: 614

Re: Sii preparato - Andrea Partiti

Messaggio#6 » mercoledì 23 agosto 2017, 8:45

Ma basterebbe anche un "ci prendono per pazzi" o "ridono di noi, ma alla fine vedranno!"
Polly

Avatar utente
eleonora.rossetti
Messaggi: 553

Re: Sii preparato - Andrea Partiti

Messaggio#7 » mercoledì 23 agosto 2017, 9:14

Ciao Andrea, ben trovato :)
Come si suol dire, per un punto Martin perse la cappa, questo ha perso perché gli scappava e ha scelto il posto sbagliato...
Al di là delle battute, il racconto è una piccola perla. Mi è piaciuto come hai descritto la meticolosità di tutta la preparazione di Glauco, e come "liquidi" la sua fine in poche e incisive righe dà quasi l'idea della rapidità con cui è crollato tutto il suo piano, per una leggerezza costata molto cara.
Se proprio devo trovarci un difetto, mi stonano (come qualcuno ti ha già fatto notare) le sue affermazioni sul fatto che diventerà l'unica àncora di salvezza per l'umanità sopravvissuta. Parli di "esperti", quindi ho immaginato la comunità scientifica ecc. che diramava comunicati ufficiali, così dubito che lui sia l'unico preparato.
Diverso, appunto, sarebbe stato il discorso se invece di una notizia comprovata fosse una presunta "bufala"....
Detto questo, racconto più che buono.
Alla prossima!
Uccidi scrivendo.

Daniel Travis
Messaggi: 397
Contatta:

Re: Sii preparato - Andrea Partiti

Messaggio#8 » mercoledì 23 agosto 2017, 11:37

Nella mia mente gli "esperti" erano complottari di internet a cui nessun altro dava credito :) Forse avrei dovuto rendere più assurde le predizioni in modo che fosse più evidente.

Ma secondo me in realtà si capisce anche, solo che a una prima lettura fino a metà racconto non è chiaro, il che può confondere (può; non confonde per forza)... Di sicuro non è una grossa pecca :)
Il Crocicchio è un punto tra le cose. Qui si incontrano Dei e Diavoli e si stringono patti. Qui, dopo aver trapassato i vampiri e averli inchiodati a terra, decapitati, bruciati, si gettano al vento le loro ceneri.
Il Crocicchio è un luogo di possibilità.

LuigiDeMeo
Messaggi: 53

Re: Sii preparato - Andrea Partiti

Messaggio#9 » mercoledì 23 agosto 2017, 20:19

Ciao Andrea

Tema molto ben centrato. Forse avrei tagliato un po della parte centrale con la descrizione della preparazione del rifugio, bilanciando tra quella e l'addestramento del protagonista. Molto carino il finale, situazione tragicomica che focalizza molto l'attenzione. Come detto da altri, anche io avrei dato un aria più "complottara" e cospirazionista alle fonti di informazioni del protagonista.

Avatar utente
angelo.frascella
Messaggi: 698

Re: Sii preparato - Andrea Partiti

Messaggio#10 » venerdì 25 agosto 2017, 0:43

Bel racconto Andrea: attraverso le righe e le azioni del personaggio traspare bene il suo ego smisurato associato alla visione distorta del mondo. Tuttavia, leggendolo, il fatto che sia molto narrato, mi ha dato un po’ la sensazione del riassunto di un lavoro più lungo. Fossi in te proverei a svilupparlo un po’ per trasformarlo in un racconto di più ampio respiro, in modo che il lettore possa entrarci più dentro. Inoltre, come dicono altri, anche io metterei meglio in evidenza all’inizio che si tratta di informazioni complottiste, perché anche io avevo capito all’inizio che la peste nera fosse nota e in arrivo.

A rileggerci,
Angelo

Avatar utente
DandElion
Messaggi: 592

Re: Sii preparato - Andrea Partiti

Messaggio#11 » mercoledì 30 agosto 2017, 14:24

Ciao Andrea!!
No vabbè.. Spettacolo!!! Povero poverissimo Glaucetto che se fino ad ora non ha avuto tanta fortuna con le donne una domanda deve pure farsela..
Tutto calcolato alla perfezione tranne una cosa fondamentale: i tempi di attuazione, "gli zombie non aspettano a te"..
Ps. Sarebbe sopravvissuto poco comunque, tra le scorte mancava l'acqua, che in questi casi mi sa è un pizzico fondamentale!!
Gran bell'idea!
#AbbassoIlTerzoPuntino #NonSmerigliateLeBalle
#LicenzaPoeticaGrammatica
Adoro le critiche, ma -ve prego!- che siano costruttive!!

Avatar utente
Andrea Partiti
Messaggi: 961
Contatta:

Re: Sii preparato - Andrea Partiti

Messaggio#12 » mercoledì 30 agosto 2017, 14:52

DandElion ha scritto:Ciao Andrea!!
No vabbè.. Spettacolo!!! Povero poverissimo Glaucetto che se fino ad ora non ha avuto tanta fortuna con le donne una domanda deve pure farsela..
Tutto calcolato alla perfezione tranne una cosa fondamentale: i tempi di attuazione, "gli zombie non aspettano a te"..
Ps. Sarebbe sopravvissuto poco comunque, tra le scorte mancava l'acqua, che in questi casi mi sa è un pizzico fondamentale!!
Gran bell'idea!


L'acqua!
Sapevo che avrei scordato qualcosa di importante!

Avatar utente
DandElion
Messaggi: 592

Re: Sii preparato - Andrea Partiti

Messaggio#13 » mercoledì 30 agosto 2017, 16:35

Andrea Partiti ha scritto:L'acqua!
Sapevo che avrei scordato qualcosa di importante!


.. Attento a non fare la fine di Glauco mentre prepari il tuo rifugio anti-zombie!!
:P
#AbbassoIlTerzoPuntino #NonSmerigliateLeBalle
#LicenzaPoeticaGrammatica
Adoro le critiche, ma -ve prego!- che siano costruttive!!

Torna a “103° Edizione - Romero Tribute Special Edition”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite