Alle soglie del panorama costellato

Appuntamento per lunedì 19 agosto per l'ultima special estiva del Mondo di Minuti Contati: una special che vuole porsi come punto d'incontro tra il Contest classico e LA SFIDA A. Quindi: più caratteri rispetto al solito (7000 massimi spazi inclusi) e, dopo una fase di qualificazione classica, ecco la possibilità di apportare delle correzioni ai finalisti (nelle modalità che comunicheremo prima della partenza dell'edizione) che verranno giudicati dai due SPONSOR Francesco Nucera e Massimiliano Enrico. Infine, i migliori racconti selezionati tra i finalisti dai due SPONSOR arriveranno al giudizio del BOSS Maurizio Bertino che decreterà il podio finale.
Avatar utente
antico
Messaggi: 4270

Re: Alle soglie del panorama costellato

Messaggio#1 » martedì 20 agosto 2019, 0:17

Ciao Antonio! Tutto ok con i parametri, buona ultima Special Estiva!



Avatar utente
Gabriele Dolzadelli
Messaggi: 216
Contatta:

Re: Alle soglie del panorama costellato

Messaggio#2 » mercoledì 21 agosto 2019, 14:05

Ben ritrovato.
Ottimo racconto che parla di un percorso di morte in direzione di una nuova nascita. Si parla quindi di reincarnazione e di un percorso ciclico che ben rispetta il paletto della "nuova fine".
La tecnica è sicuramente ottima, forse in alcune parti eccessivamente pomposa e pretenziosa, ma quello è un gusto personale. Ormai lo sappiamo entrambi che prediligiamo generi molto diversi tra loro. Io personalmente, infatti, faccio fatica con le storie introspettive e prive di azioni dinamiche.
Rimane comunque un buon lavoro e ti faccio i miei complimenti. A rileggerci.

Avatar utente
Luca Nesler
Messaggi: 493
Contatta:

Re: Alle soglie del panorama costellato

Messaggio#3 » domenica 25 agosto 2019, 10:17

Ciao Antonio, ormai conosco il tuo stile e ho subito pensato che il tema ti avrebbe ispirato. Il viaggio del personaggio in un universo apparentemente sconosciuto, attraverso una dimensione temporale indecifrabile l'ho trovato interessante e potenzialmente intenso. Mi ricorda una di quelle esperienze psichedeliche da cinema di fantascienza anni '70.
Il finale mi ha un po'deluso, in primis perché l'ho trovato scollegato dal resto e poi perché non l'ho trovato molto sensato in sé. Riguardo lo stile comprendo che tu utilizzi un registro aulico e possibilmente inusuale per creare una distanza tra la realtà del lettore e quella proposta nel racconto, ma spesso mi trovo a pensare che alcuni termini non siano pertinenti alla situazione. Questo rompe spesso la lettura rendendola più superficiale. Io credo che se tu provassi uno stile meno "barocco" e più intenso, inteso come meno superficiale, le tue visioni ne gioverebbero molto. Mi piacerebbe leggere un tentativo prima o poi, anche solo come esperimento. Ti non saresti curioso dei feedback?
Quindi, a rileggerci!

viviana.tenga
Messaggi: 500

Re: Alle soglie del panorama costellato

Messaggio#4 » lunedì 26 agosto 2019, 14:36

Ciao Antonio,
Per tutto il racconto, ho fatto mille ipotesi su dove volessi andare a parare; il finale è arrivato inaspettato, ma l'ho trovato un'idea interessante.
In linea di massima, ho trovato lo stile funzionale a trasmettere un senso di "stranezza" per questo mondo che si scopre essere il luogo dove si vive tra una reincarnazione e l'altra. Quello che mi ha lasciato più perplessa è il "saper istintivamente denominare" le parti del corpo. In parte, perché se il protagonista ha una conoscenza intuitiva di questi nomi, non si capisce perché abbia bisogno di affiancarli ai termini "arti inferiori" e "arti superiori", in parte perché non capisco perché lo stesso principio non possa permettere di denominare le stelle.
Nel complesso, ho trovato il racconto molto evocativo e ho apprezzato l'atmosfera che hai saputo creare.

Avatar utente
antico
Messaggi: 4270

Re: Alle soglie del panorama costellato

Messaggio#5 » mercoledì 28 agosto 2019, 20:41

Bonus 1: non ho rinvenuto elementi della cultura italiana del futuro.
Bonus 2: OK.
Bonus 3: non ho rinvenuto una divagazione sui cambiamenti climatici.

3 punti bonus per questo racconto!

Avatar utente
DandElion
Messaggi: 591

Re: Alle soglie del panorama costellato

Messaggio#6 » mercoledì 28 agosto 2019, 23:11

Salve Oc Master!
Questo tuo racconto mi lascia un po' perplessa. Tema centrato in pieno, riferimento al futuro, però, vago; o meglio riferimento al futuro del singolo essere e non della collettività quindi c'è ma non come me lo sarei aspettato. In ogni caso la prima parte è piuttosto pesante, inutilmente pomposa, ma son gusti, mentre la seconda parte è molto più scorrevole e l'escamotage della nascita come figlia della morte da' un bel senso di completezza al racconto. Nel complesso non è una cattiva prova, ma ne snellirei la parte iniziale.
#AbbassoIlTerzoPuntino #NonSmerigliateLeBalle
#LicenzaPoeticaGrammatica
Adoro le critiche, ma -ve prego!- che siano costruttive!!

Avatar utente
DandElion
Messaggi: 591

Re: Alle soglie del panorama costellato

Messaggio#7 » giovedì 29 agosto 2019, 15:21

Ciao! Anche a me piace molto il punto di vista introspettivo, ma lo preferisco quando si contestualizza in un panorama più ampio ;)
grazie di avermi risposto ;)
#AbbassoIlTerzoPuntino #NonSmerigliateLeBalle
#LicenzaPoeticaGrammatica
Adoro le critiche, ma -ve prego!- che siano costruttive!!

Torna a “131° Edizione All Time - Special SFIDA A... Edition”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti