Gli ultimi racconti

Congedo

Frank si siede a terra tenendosi il fianco ferito, la schiena contro la porta d'acciaio che ci separa dalle Blatte. Le loro chele schifose continuano a sbattere sulla porta cercando…
continua

Decisioni

«Non ci penso neanche.» Accartoccio il foglio e lo lancio per terra. Come ha potuto chiedermi una cosa del genere? «Jane per favore...» Rick allunga una mano verso di me.…
continua

Buon risveglio

Allungo le braccia dietro la testa e accompagno uno sbadiglio stiracchiando ogni muscolo del mio corpo con lenta precisione. Non ricordo l’ultima volta che mi sono sentito così rilassato. Che…
continua

Notte araba

Il bastardo mi supplica sbavando sangue. Strano, di solito quando arrivo al sesto dito mozzato capiscono come va e smettono. I più mi provocano, sperando che l'ira mi spinga a…
continua

Son cose che ti fanno incazzare

Gorna tirò una manata sul muro della stanza. «Maledizione!» Le imposte chiuse sussultarono, la lanterna appesa al muro sfarfallò. Polvere di intonaco si staccò dalla parete per posarsi sul letto.…
continua

Pace

Ultima rampa di scale, il sudore ormai inzuppa le sopracciglia. La fatica si somma al caldo insopportabile. Passo la manica sulla fronte per evitare che mi bruci gli occhi. Ultima…
continua

Ammazzalo

«Ammazzalo!» Gli spettatori sono eccitati e non smettono di gridare. Il posto puzza di sudore, vino e fumo e il rumore è insopportabile. Non capisco tutto, ma “ammazzalo” è chiaro.…
continua

Non come le altre

Mi guarda finalmente. Non ne potevo più di aspettare. Scorre gli occhi sulle mie forme. Così preso, così concentrato. Con un dito mi accarezza la pelle ruvida. Oh sì! Scende…
continua

Mai dire riposo

Riposo. Ho appena finito di pronunciare quella parola ma c'è ancora da dar da mangiare al cane. E che palle! Prendo la bilancia con passo felpato. Oggi si suda pure…
continua

Lacrime

Stasera la luna sembra così vicina che pare quasi di toccarla. Il frinire delle cicale, cani che abbaiano in lontananza, la quiete prima e dopo ogni cosa. Lei è stesa…
continua

Fasi

Trattengo il respiro. Mia madre si sporge sul materasso e il letto cigola. Tira gli angoli delle labbra in un sorrisetto e mi mette una mano sulla spalla. «Sara, tesoro.…
continua