Categoria: drammatico

Domani

«Che hanno detto?» La voce del Tagliola, roca e carica d’ansia. La faccia decorata di cicatrici voltata verso la cornice vuota della finestra priva di vetro. «Che non c’è più…
continua

Se lassù qualcuno ti vuole bene

Mia nonna mi diceva che quando ti manca il coraggio, se c’è qualcuno lassù che ti vuole bene, qualcosa succederà. Il mio cuore vibrava come la fragile corda di un…
continua

Dark Factory

«Non fare sciocchezze, Perseghetti. Ti prometto che andrà tutto bene» disse il dott. Serra, emergendo dalla folla vociante di curiosi, giornalisti e carabinieri. Lo lasciarono avanzare, sperando che riuscisse a…
continua

La ferrovia

Charles sedeva sulla panchina, la pipa spenta in mano. Dal mare veniva un soffio frizzante, il tramonto tingeva i binari di arancio. Ecco dove siamo arrivati. L’erba frusciò alle sue…
continua

Fine del sogno

«Vogliamo tutto e lo vogliamo ora! Vogliamo tutto e lo vogliamo ora!» Sergio fissava Maria, lì accanto nel corteo. L’aveva conosciuta in fabbrica e, grazie a lei, aveva iniziato a…
continua

Il piede

Quando me lo disse la prima volta, non gli credetti. Ero appena entrato nel carcere di Sollicciano e Claudio, uno dei miei tre compagni di cella che stavo per conoscere,…
continua

Abracadabra

Chiudete gli occhi. Concentratevi. Bene così. Riuscite a visualizzare qualcosa? Riconoscete quell’uomo? È Tobrell, il più grande illusionista di tutti i tempi. Sta sciogliendo i muscoli sotto il sole andaluso…
continua

L’assalto

Ho davanti gli occhi di mamma. Mi sta parlando: «Arianna, guardami. GUARDAMI. Arriva a quindici e sei qualificata. Chiaro?» Brutta storia avere come coach la propria madre. Dai che ce…
continua

Il cedro

«Non avresti dovuto!» Leo sedeva imbronciato ai piedi del cedro. «Dici così solo perché non sei capace» Nevio aveva un sorriso da canaglia stampato sul volto brunito dal sole. Il…
continua

Guenda

Se riesco a camminare fino a lì senza toccare le linee di queste piastrelle ho vinto!! Siiiì!!   Quando ero bambino mi sedevo al centro della mia stanza e sognavo…
continua

Limiti

La vescica deve essere svuotata ogni tre ore. L’aveva detto il dottore e Andrea lo doveva fare, a meno di non voler bagnare i pantaloni, davanti ai compagni di classe.…
continua