Categoria: drammatico

La fine dell’infanzia

Gli occhi neri di Izo schizzavano come mosche impazzite dai seni di Kichi alle sue labbra. Si conoscevano da sempre, ma dall’ultima volta che erano stati così vicini erano trascorse…
continua

Fino alla fine del tempo

«Perché non Parigi?» Susanna guarda verso la clinica. Un'infermiera sta spingendo una signora in sedia a rotelle lungo la rampa dell'ingresso. «Parigi è una città perfetta per un viaggio di…
continua

La strada delle castagne

La ruota del carro si infila nella fanga. Sta venendo scuro e siamo ancora fermi. Gustavo grugnisce, dà una sferzata all’asino. «Giornata della miseria.» Non me l’ha perdonata. Vado dietro…
continua

Voglio morire felice

Diciotto mesi, due anni al massimo. Non mi aspettavo certo di uscire dal reparto di oncologia con una scadenza. Che poi, come fanno a essere così sicuri? Come fai a…
continua

Un’altra occasione

80 anni Giovanni appoggia una mano sulla lapide e si abbassa. Posa a terra un ginocchio alla volta, le gambe scricchiolano. La foto di Luca lo fissa coi suoi capelli…
continua

Al lavoro tutto bene

LUNEDÌ Ho fatto i conti. 125 secondi a passaggio, 230 pezzi al giorno. Ci sono però le pause (2 da 5 minuti), le interruzioni dei colleghi, la pulizia della postazione…
continua

Livorno porto

I gabbiani mi svegliano gracchiando. Il loro canto è il mare: li sentivo ogni mattina quando ero ragazzo, poi mi accompagnavano tutto il giorno, a scuola, mentre giocavo in strada…
continua

Il suggeritore

«Cosa abbiamo qui, Joe?». «Ida Smith, omicidio, Al. Ha ucciso sua figlia di cinque anni». Joe biascica l’ultima frase da dietro i suoi baffoni scuri. «Avete già l’assassino. Perché vi…
continua

Come una matrioska

Non voglio tornare a casa. L’ho arredata anche io. Ho scelto i mobili della cucina e i soprammobili, il colore delle pareti e le lenzuola. Allora è casa tua, mi…
continua

Bois du Cazier

Mi tolgo i vestiti, l’impermeabile, neri di tessuto e di sporco. Quando li lasciamo nello spogliatoio, rimangono appesi ai loro supporti come impiccati. Ci aspettano tutta la notte, fino al…
continua

Pigiama party

Emma prese una perlina di plastica dal mucchietto sul pavimento. Era fantastico rimanere a dormire da Lisa, per una volta. A casa sua non avrebbero mai potuto fare tutto quel…
continua