Categoria: amore

Amore e carne morta

Alberto si gira su un fianco e mi dà la schiena, le molle del letto cigolano sotto il suo peso. L'aria nella stanza sa di palude e carne avariata, di…
continua

La stanza

Daniele passò il pennello da una mano all'altra, scrutando il muro bianco. Una distesa di vecchi giornali era schierata a protezione di battiscopa e pavimento, la tinta nel secchio sembrava…
continua

Sospeso tra ieri e domani

Il tizio che ha inventato il curriculum europeo era un simpaticone. La freccia del mouse ruota intorno alle parole “Competenze relazionali” e il cursore lampeggia dove l’ho lasciato. Sciolgo le…
continua

Contare sulle dita

Carico la fisiologica nella flebo e collego la cannula, il liquido scende fino al grosso livido nel gomito del vecchio. Serve davvero, questa roba? È bianco come le lenzuola del…
continua

Il resto

Matteo fissa il muro in silenzio. Solleva la mano destra e si ficca la matita in bocca. Chiudo gli occhi e conto fino a dieci. Ricomincio da capo. «Quanto fa…
continua

Un problema alla volta

– Quindi se la massa tende a zero, l'accelerazione... Ale? Mi stai ascoltando? – Sì, ma tanto sono stupido e non ci capisco niente. – Almeno sforzati, sono venuta da…
continua

Che nemmeno i cristiani fanno così

Figliolo, figlio mio. Capisco tutto. Che mica son decisioni che un adolescente dovrebbe prendere. E non lo sai, quanto mi spacca in due il doverti chiedere il permesso. Ma il…
continua

Le correnti gravitazionali

La tazza blu che Elena mi regalò durante il viaggio di nozze è sempre più pesante. Pensa quando sarà colma di latte fino all’orlo. Le mani non mi fanno più…
continua

Fino alla fine del tempo

«Perché non Parigi?» Susanna guarda verso la clinica. Un'infermiera sta spingendo una signora in sedia a rotelle lungo la rampa dell'ingresso. «Parigi è una città perfetta per un viaggio di…
continua

Crepuscolo

Il sole, tondo come un’arancia, calava sull’orizzonte. I suoi riflessi, di taglio sull’acqua, creavano una luminosa via dorata che spaccava il mare a metà. Avanzai con il sedere lungo la…
continua

Voglio morire felice

Diciotto mesi, due anni al massimo. Non mi aspettavo certo di uscire dal reparto di oncologia con una scadenza. Che poi, come fanno a essere così sicuri? Come fai a…
continua