Categoria: storico

Pastorale

Lisa ha gli occhi chiusi, le mani unite infilate sotto la guancia destra, il corpo paffuto appoggiato sul prato caldo del pomeriggio. Appena oltre Giacomina bruca l’ultima erba della stagione…
continua

Bois du Cazier

Mi tolgo i vestiti, l’impermeabile, neri di tessuto e di sporco. Quando li lasciamo nello spogliatoio, rimangono appesi ai loro supporti come impiccati. Ci aspettano tutta la notte, fino al…
continua

La maledizione di Maria Carolina

Corleone - Real Casina di Caccia di Ficuzza, 1810   Maria Carolina apre la busta, legge le prime righe e si siede sul letto. Spalanca gli occhi. «Non è possibile!…
continua

Il signore del pensiero

Il primo assedio. «Generale, sono passati otto mesi; tu avevi detto che avremmo preso la città in cinque giorni!» «Proconsole, avete visto voi stesso: ha mura possenti che sorgono su…
continua

Il pianoforte del re folle

Madrid, 10 agosto 1759   L’orologio a pendolo, accanto alla credenza, segnava già le dieci e tre quarti. Matteo smise di fissare le lancette e cominciò a camminare avanti e…
continua

Se c’è la neve

Mi inginocchio sul cadavere e lo scrollo. Niente topi. Gli frugo in tasca. «Nonno, questo chi è?» «Tedesco. L'uniforme è grigia. Sono facili da riconoscere.» Con uno strattone gli sfila…
continua

Il trono di ferro

Prologo. «Il Re Snofru è morto!» Gonfio di dolore il principe Khufu si alzò, stendendo la mano: «Il mio regno sarà più potente e più glorioso di quello di mio…
continua

Occhi bassi e ubbidire

Jacob aveva accettato il suo ruolo da sommelier, di esperto degustatore di merda, che la vita aveva scelto per lui, complici la sua stazza contadina e i suoi occhi privi…
continua

O Felix Culpa

Il tunnel nella roccia è stretto da graffiare le spalle, stretto che persino un’asina senza zampe farebbe prima di me a fare così poca strada. Però non mi vede nessuno.…
continua

Il diavolo non c’era, ancora

L’inquisitore diede un giro alla morsa, dovette appoggiarsi con le mani sulla vite per riuscire a farla girare e il grido di padre Luca esplose assieme alle sue falangi frantumate.…
continua

Vino profumato

Ines si schiarisce la voce. «Posso stare al servizio nella Chiesa Madre?» La Maestra delle Novizie le si para davanti. «Come osi parlare senza essere interrogata.» L'afferra per il braccio.…
continua