Tag: 3 min

Luna nuova

Scruto la vallata: il mercante verrà, perché stanotte sarà luna nuova. Perdio, Elena, non ricominciare con la tua corazza: non chiamarlo mercante, chiamalo Stefano. Così ti ha detto di chiamarsi…
continua

Solo questione di tempo

Il convoglio era ormai una macchia luminosa che si dissolveva in mezzo al nero. Manuel si strinse nelle spalle, sollevando i baveri del cappotto, e si asciugò le lacrime con…
continua

Un nuovo sconfinato universo

Benjamin irruppe nel laboratorio. Era sconvolto per ciò che aveva scoperto. «Dottor Martini?» Le console, i monitor e i generatori quantistici erano in funzione come sempre ma lo scienziato non…
continua

Blu

«Il nostro unico nemico è il tempo…» «Cosa? Come dici papà?» «Niente, scusami, stavo citando il titolo di un libro che ho letto da giovane.» «Ah. Qui è bellissimo come…
continua

Tutto, per

«Non sono gli anni,» cita il venditore dall’ombra, «sono i chilometri.» Qualcuno ride in risposta alle sue parole – una risata forte, che urta le orecchie, seguita da respiri affannosi.…
continua

Due minuti

Il retrobottega è buio e puzza di muffa. La Vecchia farfuglia in un dialetto incomprensibile, conta le banconote, infine porge una ciotola piena di un intruglio verdastro. «Hai due minuti»…
continua

Gli Osservatori

«Ehi, quanto manca all'arrivo?» «Non molto, pochi minuti, credo.» «Dev'essere davvero un gran momento per loro. È emozionante trovarsi qui ad osservarli, fa riflettere.» «Eh, si. Già. Tanti auguri. Perdonami,…
continua

Un errore di valutazione

«Allora quanto?» Pat ansimava, paonazzo per lo sforzo.   «32 secondi, 8 decimi e 3 millesimi» «Dannazione!» «Ancora?» «Ancora!» Eppure il percorso lo aveva memorizzato bene, non era possibile che…
continua

Un eroe, forse

Il fischio ha coperto ogni suono. Le voci che mi avevano accompagnato da terra. Il bip intermittente, i ronzii ormai consueti. Il tonfo ritmico e perenne dell'oscillatore. E ora che…
continua

Il male

«Più avanti! Ancora dieci passi!» Sergio era davvero stufo del nano. Ora si era inventato “il male che vive nella cassettiera della soffitta”. Che palle! Non potevano continuare a giocare…
continua

Dado da venti

I gradini sono undici, devo toccare solo quelli pari o sono guai. La scala si fa scendere con un bastone a uncino, di solito ci metto un sacco per agganciare…
continua